Approfondimenti

Irlanda del Nord: 20 anni fa l’Accordo di Pace

“È una pace imperfetta. Ma è comunque pace”

Questa frase, o simili, l’abbiamo sentita tante volte in Irlanda del nord, pronunciata da appartenenti ad entrambe le parti del conflitto tra protestanti unionisti e cattolici repubblicani.

Una pace fragile, che più volte si è temuto fosse sul punto di rompersi, ma che tiene da due decenni. Il cui successo maggiore, su questo tutti sono concordi, è stato mettere fine alla violenza della guerra.

Ma non alle divisioni nella società. Quelle lasciate dal conflitto, il processo di riconciliazione è ancora un lavoro in corso. Divisioni religiose, politiche, anche sul nome geografico: gli unionisti dicono Northern Ireland, i nazionalisti irlandesi North of Ireland (il nord dell’Irlanda) o le Sei contee. Ci sono le dispute su come rapportarsi al passato, al conflitto, sui simboli, sulle parate, sul riconoscimento della lingua irlandese – una volta considerata esclusiva pertinenza dei repubblicani, ma che oggi riscuote interesse anche tra un numero crescente di protestanti, unionisti.

Ci sono poi gruppi repubblicani, seppur piccoli, che non accettano gli accordi di pace. Oppure chi rinfaccia a Sinn Fein, il principale partito repubblicano, di aver tradito le promesse, in primo luogo quella di realizzare l’unità tra le due parti dell’Isola. E, dall’altro lato, secondo alcuni anche la questione delle formazioni paramilitari lealiste non è ancora completamente chiusa. E poi c’è la questione economica: progressi ce ne sono stati, ma parte della popolazione non sembra averne visto i benefici. Da ultimo, lo stallo politico tra i due maggiori partiti, Sinn Fein e gli unionisti del DUP.

A tutto questo si è poi aggiunta la Brexit. Vista come una possibile minaccia in più. In particolare per la possibilità che il confine, oggi invisibile, tra nord e sud diventi una frontiera vera e propria. Elemento che ha però dato nuova linfa al dibattito su una futura unificazione.

Ma non è l’unico punto. Come scrive il giornale britannico Guardian, “buona parte della storia di successo dell’Irlanda del Nord dal 1998 ha avuto radici nei benefici condivisi dell’Unione europea. La maggioranza della gente nel Nord ha votato per restare nella UE, una decisione ignorata troppo in fretta. Ma la vera lezione del 1998 è che sostenere nuovi modi di pensiero ed azione richiede il costante sforzo di tutte le parti. L’incuria da parte della Gran Bretagna è in parte responsabile per l’attuale impasse”. E ricorda, il Guardian, come la gran parte delle celebrazioni per il ventennale si tengano a Belfast e Dublino, ma non a Londra. Ma l’accordo, conclude l’editoriale, “appartiene alla Gran Bretagna tanto quanto all’Irlanda. È nel nostro pieno interesse che almeno questo non debba essere dimenticato”.

Foto | Wikimedia, Guliolopez
Foto | Wikimedia, Guliolopez
  • Autore articolo
    Flavia Mosca Goretta
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 27/05

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 27/05/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 27/05 delle 07:15

    Metroregione di mer 27/05 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 27/05/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Radio Session di mer 27/05 (seconda parte)

    Radio Session di mer 27/05 (seconda parte)

    Radio Session (Stay Human) - 27/05/2020

  • PlayStop

    Radio Session di mer 27/05 (prima parte)

    Radio Session di mer 27/05 (prima parte)

    Radio Session (Stay Human) - 27/05/2020

  • PlayStop

    Memos di mer 27/05

    La città in-attesa. E’ la città che spera di uscire dall’emergenza Covid-19. E’ una città che sta aspettando qualcosa di…

    Memos - 27/05/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore - 27/05/20

    LUCA NANNIPIERI - RAFFAELLO. IL TRIONFO DELLA RAGIONE - presentato da TIZIANA RICCI

    Note dell’autore - 27/05/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 27/05

    ira rubini, cult, Risonanze, ANAP, istanza Lavoratori dello Spettacolo Urbano, Riapertura musei civici milanesi, Casa Museo Boschi Di Stefano. Tiziana…

    Cult - 27/05/2020

  • PlayStop

    Barrilete Cosmico di mer 27/05

    Con Alessadro Nocera, Direttore tecnico dell’Atletica Riccardi di Milano, parliamo di atletica, allenamenti e gare; intervista a Marco Cattaneo, autore…

    Barrilete Cosmico - 27/05/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 27/05 (terza parte)

    Ancora su Italia Viva, che con la consigliera regionale Patrizia Baffi si prende la presidenza della commissione d'inchiesta regionale sugli…

    Prisma - 27/05/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 27/05 (seconda parte)

    Claudio Jampaglia in diretta da Bresso, importante focolaio del virus nel milanese. Intervista con la Ministra Teresa Bellanova che spiega…

    Prisma - 27/05/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 27/05 (prima parte)

    Lo pneumologo Sergio Harari spiega i problemi cronici sui polmoni che resteranno a una percentuale di pazienti ce hanno avuto…

    Prisma - 27/05/2020

  • PlayStop

    L'anellino d'argento

    Scritta da Grazia Deledda e narrata da Ira Rubini

    Favole al microfono - 27/05/2020

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mer 27/05

    Rassegna stampa internazionale di mer 27/05

    Rassegna stampa internazionale - 27/05/2020

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mer 27/05

    Il demone del tardi - copertina di mer 27/05

    Il demone del tardi - 27/05/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di mer 27/05 (terza parte)

    Fino alle otto di mer 27/05 (terza parte)

    Fino alle otto - 27/05/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di mer 27/05 (seconda parte)

    Fino alle otto di mer 27/05 (seconda parte)

    Fino alle otto - 27/05/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di mer 27/05 (prima parte)

    Fino alle otto di mer 27/05 (prima parte)

    Fino alle otto - 27/05/2020

  • PlayStop

    Stile Libero: Culture in Movimento 26-05-20

    Woods, Badly Drawn Boy, Blake Mills, Archie Shepp, Raw Poetic, Damu the Fudgemunk, Anna Prohaska, Julius Drake

    Stile Libero - 27/05/2020

  • PlayStop

    Cambiavento di mar 26/05

    Cambiavento di mar 26/05

    Cambia vento! - 27/05/2020

Adesso in diretta