Approfondimenti

Unite nella buona e cattiva sorte

Era uno dei film che l’Italia aveva selezionato come possibile da mandare agli Oscar, ma per Indivisibili nulla di fatto, per lasciare il posto a Fuocoammare. Una scelta che, con la guida di Paolo Sorrentino, ha acceso un infuocato dibattito sull’opportuità di favorire un documentario nella rosa dei film in lingua straniera e con poche possibiità di rientrare nella cinquina dei candidati. Anche se per motivi differenti entrambi i film sono di valore, scopriremo solo a metà gennaio come si posizionerà il film di Gianfranco Rosi.

Ambientato nella zona di Castel Volturno, Indivisibili parla di due gemelle siamesi, due ragazze dall’ugola d’oro che si esibiscono a feste e matimoni di ricche famiglie del casertano. In quella zona in cui ricchezza spesso è sinonimo di pacchiano e che nasconde traffici illeciti ma noti a tutti. Anzi, traffici che presuppongono potere e rispetto. Le due ragazze, Viola e Dasy, grazie alla loro unione fisica e talento nel canto, portano i soldi a casa, gestite dal padre nulla facente che le sfrutta senza ritegno.

Nel cast anche Peppe Servillo, Antonia Truppo e Tony Laudadio, le musiche evocative sono di Enzo Avitabile e il soggetto è di Nicola Guaglianone.

Il regista Edoardo De Angelis, che avevamo lasciato nelle stesse zone con il film Perez, storia di un giovane camorrista (Marco D’Amore) innamorato della figlia di un avvocato penalista esperto di criminalità organizzata (Luca Zingaretti), racconta che Indivisibili è un film sulla separazione, sul dolore che questo provoca anche in una situazione così estrema, come l’unione forzata di due corpi. “Ho ragionato sull’idea che a volte per crescere bisogna farsi del male, rinunciare ad un pezzo di sé stessi. Ho cercato un’immagine che rappresentasse al meglio questo concetto e l’ho trovata: due gemelle siamesi appena maggiorenni che scoprono di potersi dividere. Due ragazze attaccate per il bacino che, guardate singolarmente, dovevano essere belle per permettermi di realizzare quell’equilibrio tra attrazione e repulsione che è la linea guida estetica di ogni inquadratura che compongo”.

Ma Indivisibili è anche un film sullo sfruttamento e su quel sottofondo illecito  che porta alla degenerzione di qualsiasi situazione sfavorevole in corruzione e illegalità.

Ascolta l’intervista a Edoardo De Angelis e ad Angela e Marianna Fontana.

Intervista a De Angelis

  • Autore articolo
    Barbara Sorrentini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 18/05/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 18/05/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 18/05/21 delle 19:48

    Metroregione di mar 18/05/21 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 18/05/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 18/05/21

    Ora di punta di mar 18/05/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 18/05/2021

  • PlayStop

    Esteri di mar 18/05/21

    1. Striscia di Gaza. Per la prima volta Joe Biden chiede il cessate al fuoco che potrebbe arrivare nelle prossime…

    Esteri - 18/05/2021

  • PlayStop

    Sunday Blues di mar 18/05/21

    Sunday Blues di mar 18/05/21

    Sunday Blues - 18/05/2021

  • PlayStop

    Uno di Due di mar 18/05/21

    Uno di Due di mar 18/05/21

    1D2 - 18/05/2021

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mar 18/05/21

    Considera l'armadillo mar 18/05/21

    Considera l’armadillo - 18/05/2021

  • PlayStop

    Jack di mar 18/05/21

    Ospiti della puntata Giulia Cavaliere per un ricordo di Franco Battiato e i Selton intervistati da Claudio Agostoni

    Jack - 18/05/2021

  • PlayStop

    Stay Human di mar 18/05/21

    Stay Human di mar 18/05/21

    Stay human - 18/05/2021

  • PlayStop

    Lezioni di antimafia: Nando dalla Chiesa

    Decimo e ultimo incontro del quinto ciclo di “Lezioni di antimafia” ideato dalla Scuola di Formazione “Antonino Caponnetto” e coordinato…

    Memos - 18/05/2021

  • PlayStop

    Daniele Cassandro, Avanti popolo

    DANIELE CASSANDRO - AVANTI POPOLO - presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 18/05/2021

  • PlayStop

    Cult di mar 18/05/21

    ira rubini, cult, franco battiato, claudio ricordi, telesio, claudio agostoni, fabio genovesi, il calamaro gigante, feltrinelli live, giornata internazionale dei…

    Cult - 18/05/2021

  • PlayStop

    A come America del mar 18/05/21

    A come America del mar 18/05/21

    A come America - 18/05/2021

  • PlayStop

    Prisma di mar 18/05/21

    Una puntata tutta dedicata a Franco Battiato, scomparso stamattina. Lo ha ricordato per noi il suo amico Enzo Gentile, giornalista,…

    Prisma - 18/05/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mar 18/05/21

    Rassegna stampa internazionale di mar 18/05/21

    Rassegna stampa internazionale - 18/05/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mar 18/05/21

    Il demone del tardi - copertina di mar 18/05/21

    Il demone del tardi - 18/05/2021

  • PlayStop

    Fino alle otto di mar 18/05/21

    Il risveglio di Popolare Network, l'edicola. La rubrica accadde oggi a cura di Elena Mordiglia: 18 maggio 1974, nell'ambito del…

    Fino alle otto - 18/05/2021

Adesso in diretta