Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mer 11/12 delle ore 22:31

    GR di mer 11/12 delle ore 22:31

    Giornale Radio - 11/12/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 11/12

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 11/12/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 11/12 delle 07:15

    Metroregione di mer 11/12 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 11/12/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Prisma di mer 11/12 (terza parte)

    Chiude il centro di aggregazione giovanile Punto e Virgola, dove i ragazzi realizzavano i reportage di "Radio Quartieri" per Prisma.…

    Prisma - 11/12/2019

  • PlayStop

    Malos di mer 11/12 (seconda parte)

    Malos di mer 11/12 (seconda parte)

    MALOS - 11/12/2019

  • PlayStop

    Barrilete Cosmico di mer 11/12

    Barrilete Cosmico di mer 11/12

    Barrilete Cosmico - 11/12/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 11/12

    Ora di punta di mer 11/12

    Ora di punta – I fatti del giorno - 11/12/2019

  • PlayStop

    Cult di mer 11/12

    Cult di mer 11/12

    Cult - 11/12/2019

  • PlayStop

    Esteri di mer 11/12

    ..1- Birmania. Di fronte alla corte dell’Aja la nobel per la pace Aung san Suu Kyi nega il genocidio dei…

    Esteri - 11/12/2019

  • PlayStop

    Note dell'autore di mer 11/12

    LORENZA GHIDINI

    Note dell’autore - 11/12/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 11/12 (prima parte)

    Ora di punta di mer 11/12 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 11/12/2019

  • PlayStop

    Jack di mer 11/12 (prima parte)

    Jack di mer 11/12 (prima parte)

    Jack - 11/12/2019

  • PlayStop

    Cult di mer 11/12 (prima parte)

    Cult di mer 11/12 (prima parte)

    Cult - 11/12/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 11/12 (seconda parte)

    Ora di punta di mer 11/12 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 11/12/2019

  • PlayStop

    Cult di mer 11/12 (seconda parte)

    Cult di mer 11/12 (seconda parte)

    Cult - 11/12/2019

  • PlayStop

    Cosa ne Bici del mer 11/12

    Cosa ne Bici del mer 11/12

    Cosa ne BICI? - 11/12/2019

  • PlayStop

    Tazebao di mer 11/12

    Tazebao di mer 11/12

    Tazebao - 11/12/2019

  • PlayStop

    psicoradio di mer 11/12

    psicoradio di mer 11/12

    Psicoradio - 11/12/2019

  • PlayStop

    Memos di mer 11/12

    Elezioni in Gran Bretagna, sfida tra alternative radicalmente opposte. Domani il voto, favoriti i conservatori. Memos ha ospitato il filosofo…

    Memos - 11/12/2019

  • PlayStop

    Radio Session di mer 11/12

    Radio Session di mer 11/12

    Radio Session - 11/12/2019

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 11/12

    Si parla con Claudio Pomo di Essere Animali, di investigazioni, di allevamenti intensivi, di media, di Onorevole Brambilla, di scelte…

    Considera l’armadillo - 11/12/2019

  • PlayStop

    Due di due di mer 11/12

    Due di due di mer 11/12

    Due di Due - 11/12/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di mer 11/12 (prima parte)

    il risveglio di Popolare Network, l'edicola, la rubrica accadde oggi (prima parte)

    Fino alle otto - 11/12/2019

Adesso in diretta

Approfondimenti

In Albania pronti i primi campi profughi

Genc Kondi è il direttore della testata albanese Shqiptarja.com. Lo abbiamo chiamato per sapere cosa sta succedendo nel suo Paese in vista della possibile apertura di una rotta migratoria. Al confine tra Grecia e Macedonia restano bloccate migliaia di persone. Il loro cammino potrebbe continuare in direzione di Tirana, per poi proseguire via mare verso l’Italia.

“Ci sono stati degli avvicinamenti alla nostra frontiera”, dice Kondi. “Parlo di movimenti organizzati dalle forze di Atene. In un accampamento vicinissimo all’Albania ci sono 100-150 rifugiati. Le autorità di Tirana hanno già preparato due piccoli campi, che in tutto possono ospitarne al massimo 1.500. Ai nostri giornalisti che sono andati oltreconfine, i siriani non hanno detto di volerlo attraversare. I greci potrebbero spingerli a farlo anche per alleviare la situazione del loro Paese”.

Genc Kondi sui primi campi in Albania

Da capire cosa farà il governo albanese se dovesse iniziare ad arrivare una grossa quantità di migranti. “Dicono che non possono lasciar passare chi non ha i documenti in regola. Ci vuole un visto, e loro non ce l’hanno. Se ci sarà un grande flusso, ospiteremo questa gente come succede in Grecia e nel vostro Paese. Per il momento la polizia albanese fa pressione sul confine, per far capire ai profughi che non devono oltrepassarlo. Al lavoro c’è anche una trentina di agenti italiani. In questi giorni a Tirana c’è stato un via vai di vostri ufficiali e anche di civili. Qua ci sono sempre i trafficanti pronti a tornare al tempo dei gommoni”.

Genc Kondi sull’atteggiamento del governo albanese.mp3

  • Autore articolo
    Andrea Monti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni