Approfondimenti

Il vaccino di AstraZeneca va bene ma non per tutti, l’epidemia nel mondo e tutte le altre notizie di oggi

vaccini covid

Il racconto della giornata di sabato 30 gennaio 2021 attraverso le notizie principali del giornale radio delle 19.30, dalla crisi di governo dati dell’epidemia e il via libera al vaccino di AstraZeneca, anche se consigliato solo dai 18 ai 55 anni. Da domenica quasi tutta l’Italia torna in zona gialla, mentre nel mondo si moltiplicano le varianti del virus e il bilancio globale dei morti supera i 2,2 milioni. La Rwm Italia Spa ha annunciato ricorso contro il governo per la revoca delle licenze di esportazione. Infine, i grafici del contagio nelle elaborazioni di Luca Gattuso.

Crisi di governo, Fico incontra Italia Viva

È tuttora in corso alla Camera l’incontro tra il presidente Roberto Fico e la delegazione di Italia Viva con Renzi. In precedenza Fico aveva ricevuto le delegazioni del Pd e del Cinque Stelle.
Sia Crimi che Zingaretti, seppur con sfumature diverse, hanno indicato il nome di Conte come prossimo capo del governo. Ora tocca a Renzi dire la sua. La prima giornata di consultazioni del presidente della Camera Fico si concluderà stasera con la delegazione di LeU.

A Milano centinaia di fascicoli per epidemia colposa

Sono centinaia i fascicoli aperti dalla Procura di Milano e dalle altre procure del distretto milanese per omicidio e lesioni colpose ed epidemia colposa. Sono reati legati alla pandemia da Covid, alle morti nelle Rsa, ai contagi e ai decessi negli ospedali e sui luoghi di lavoro.
Sono numeri difficili da sommare in modo esatto, contenuti nella relazione della Procura generale di Milano, pubblicata oggi per l’inaugurazione dell’Anno giudiziario. Solo a Milano, ad esempio, dopo lo scoppio della pandemia sono stati aperti più di 60 fascicoli per epidemia colposa per “i numerosi decessi avvenuti nelle Rsa”. E una “cinquantina” di denunce sono ancora in valutazione. In meno “di otto mesi”, poi, per omicidio colposo sono stati aperti 68 fascicoli con indagati e 178 senza, «per ipotesi di responsabilità varie nella gestione della malattia anche con riferimento ai ‘datori di lavoro’ nel senso più lato», è scritto nella relazione. Per lesioni colpose sono stati iscritti 169 fascicoli con indagati e 590 senza.

Covid, l’Italia torna gialla e vieta i voli dal Brasile

Da oggi la Germania vieta l’ingresso proprio a chi proviene da Paesi gravemente colpiti dalle varianti : Gran Bretagna, Irlanda, Portogallo, Brasile e Sudafrica. Anche l’Italia ha firmato l’ordinanza che proroga il blocco dei voli dal Brasile e il divieto di ingresso di coloro che sono transitati negli ultimi 14 giorni nel Paese sudamericano. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 52 in meno rispetto a ieri, 132 nuovi ingressi giornalieri. Sono tornate 9 le regioni oltre la soglia critica del 30% di posti in terapia intensiva occupati da malati covid, con la risalita della Liguria. E’ in questo contesto che da lunedì quasi tutta Italia entrerà in fascia gialla. Le uniche regioni a rimanere arancioni sono Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e provincia autonoma di Bolzano. La Sardegna ha annunciato ricorso, fino all’ultimo incerta la situazione della Lombardia,che torna gialla dopo una sola settimana in zona arancione.

Via libera per AstraZeneca, ma solo dai 18 ai 55 anni

Il vaccino di AstraZeneca è stato approvato dall’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) per tutta la popolazione, ma con l’indicazione per l’utilizzo preferenziale dai 18 ai 55 anni. Era una decisione attesa, da capire proprio la modalità di somministrazione. Dopo i tagli ed i ritardi delle case farmaceutiche oggi c’è stato un vertice il vertice tra il governo e le Regioni convocato dal ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, con il ministro della Salute Speranza e il commissario all’emergenza Arcuri. Nei prossimi due mesi dovrebbero essere colmate le dosi che fin qui sono mancate, per una disponibilità totale di oltre 6 milioni che dovrebbero permettere di concludere la primissima fase, ha detto Arcuri, ma tutti hanno concordato che il piano sarà adeguato mese per mese in base alla distribuzione. Stefano Vella, infettivologo e docente di Salute Globale all’Università Cattolica di Roma, ex direttore dell’agenzia del farmaco.

Nel mondo si moltiplicano le varianti del virus

Il bilancio dei morti provocati dal coronavirus a livello globale supera i 2,2 milioni, secondo i dati della della Johns Hopkins University. Negli ultimi 15 giorni oltre 200mila ulteriori vittime e oltre nove milioni di nuove infezioni, fino al totale di oltre 102 milioni di casi. Un’accelerazione che sta portando ad una velocità di espansione mai vista, sottolineano gli esperti, dovuta alla rapida espansione delle varianti. L’occidente ha smesso di far prevenzione in attesa del vaccino: è stato un grave errore” dice a radio Popolare il professor Giorgio Gilestro, neurobiologo e professore associato dell’Imperial College di Londra.

Il ricorso contro la revoca delle licenze sulle armi

La Rwm Italia Spa, ha annuncia ricorso contro il governo per la revoca delle licenze di esportazione verso l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti. “È un provvedimento ad aziendam, che di fatto colpisce duramente solo Rwm Italia”, ha detto l’Ad dopo la notifica della revoca. E cita poi i posti di lavoro, 200 nello stabilimento di Domusnovas, che sarebbero a rischio dalla revoca. Le bombe d’aereo vendute dal 2016 sono usate dai sauditi nella guerra in Yemen, che ha causato oltre 230 mila vittime e una catastrofe umanitaria. Francesco Vignarca, coordinatore della Rete Pace Disarmo

I tre consiglieri indagati per il saluto romano

La procura di Genova ha indagato per violazione della legge Mancino Valeria Amadei, Francesco Biamonti e Mauro Siri, i tre consiglieri comunali di Cogoleto che nella seduta consiliare del 27 gennaio, in cui si celebrava il giorno della Memoria, avrebbero ripetutamente fatto il saluto romano mentre votavano alcune delibere. “Si tratta di una iscrizione doverosa – sottolinea il procuratore aggiunto Francesco Pinto – perché deve essere chiaro che nel nostro ordinamento il razzismo e l’antisemitismo non sono opinioni ma delitti e la reazione deve essere immediata quando succedono certi fatti”.

 

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

 

 

 

 

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di domenica 03/07/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 07/03/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 01/07/2022 delle 19:51

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 07/01/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Onde Road di domenica 03/07/2022

    Autostrade e mulattiere. Autostoppisti e trakker. Dogane e confini in via di dissoluzione. Ponti e cimiteri. Periferie urbane e downtown…

    Onde Road - 07/03/2022

  • PlayStop

    La domenica dei libri di domenica 03/07/2022

    La domenica dei libri è la trasmissione di libri e cultura di Radio Popolare. Ogni settimana, interviste agli autori, approfondimenti,…

    La domenica dei libri - 07/03/2022

  • PlayStop

    Va pensiero di domenica 03/07/2022

    Viaggio a bocce ferme nel tema politico della settimana.

    Va Pensiero - 07/03/2022

  • PlayStop

    Slide Pistons – Jam Session di sabato 02/07/2022

    La nuova frizzante trasmissione di Luciano Macchia e Raffaele Kohler. Tutti i sabati su Radio Popolare dalle 23.45. In onda…

    Slide Pistons – Jam Session - 07/02/2022

  • PlayStop

    News della notte di sabato 02/07/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 07/02/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 02/07/2022

    Enzo Gentile ci racconta di Naturalmente Pianoforte, un festival toscano che prenderà il via il 20 luglio. Iasko e Kit…

    Stay human - 07/02/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 02/07/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 07/02/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 02/07/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 07/02/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 02/07/2022

    25° “Voci per la libertà - Una canzone per Amnesty”; Biennale Teatro; Tiziana Ricci e l’arte; ; i consigli di…

    Good Times - 07/02/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 02/07/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 07/02/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 02/07/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 07/02/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 01/07/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 07/01/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 01/07/2022

    1-La lezione di Odessa. L’Ucraina è diventata il teatro della nuova guerra fredda e alla fine muoiono i civili. L’attacco…

    Esteri - 07/01/2022

  • PlayStop

    Lezioni antimafia: Alberto Guariso e Gianfranco Schiavone

    Nono e ultimo incontro di “Lezioni di antimafia”. Gli ospiti sono Alberto Guariso, avvocato ASGI (Associazione Studi Giuridici Immigrazione) e…

    Lezioni di antimafia - 01/07/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di venerdì 01/07/2022

    Dove non si saluta solo l'ultima puntata di "Muoviti, muoviti" ma anche un po' tutte le ultime puntate di oggi…

    Muoviti muoviti - 07/01/2022

Adesso in diretta