Approfondimenti

Il test sulla probabilità di ammalarsi

Un test sulle funzioni cerebrali per capire quante probabilità si hanno di ammalarsi di Alzheimer.

Ne parla uno studio di scienziati tedeschi pubblicato sulla rivista americana Science. Le persone coinvolte negli esperimenti hanno tra 18 e 30 anni e sono state fatte navigare in un labirinto virtuale. Dal modo in cui si sono mosse si dovrebbe poter comprendere quante possibilità hanno di ammalarsi; magari, anche tra diversi decenni.

Il gruppo di studiosi è guidato ad Lukas Kunz, che lavora al Centro tedesco per le malattie neuro-degenerative di Bonn. “I nostri risultati – si legge su Science – possono fornire una spiegazione del senso di disorientamento nelle persone colpite dall’Alzheimer”. Nel 2006 la Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora parlava di quasi 27 milioni di malati in tutto il mondo e prevedeva che entro il 2050 la cifra sarebbe diventata quattro volte più alta.

Il sito di Science scrive che chi è a rischio ha un livello di attività più basso nelle “cellule-griglia”, una rete cerebrale la cui scoperta è stata oggetto del Nobel per la medicina del 2014. “L’Alzheimer – dice l’articolo – è una delle malattie più studiate del mondo, ma finora i ricercatori hanno avuto successi limitati nel prevenire o far regredire la patologia”. Il valore della ricerca tedesca è confermata ai nostri microfoni da Gabriella Bottini, responsabile del centro di neuropsicologia cognitiva dell’ospedale di Niguarda.

Gabriella Bottini su alzheimer

“Se la ricerca ha passato il vaglio di Science – dice la professoressa – contiene sicuramente elementi interessanti. Tutto quello che aiuta a diagnosticare l’inizio di un deterioramento cognitivo è molto importante. Parliamo di una malattia complessa, in cui pesano diversi fattori, da quelli biologici a quelli di comportamento. Credo che l’approccio migliore sia quello sistemico, che tiene insieme i diversi aspetti”.

Se è possibile capire quante possibilità si hanno di ammalarsi, Bottini sottolinea che però non si può prevedere con certezza l’Alzheimer. “Elementi genetici o biologici possono dare un’indicazione, ma non permettono di prevedere lo sviluppo della patologia, che è quello che chiedono tutti i parenti dei malati”.

  • Autore articolo
    Andrea Monti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lun 01/03/21 delle 19:49

    Metroregione di lun 01/03/21 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 03/01/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    From Genesis to Revelation di mar 02/03/21

    From Genesis to Revelation di mar 02/03/21

    From Genesis To Revelation - 03/02/2021

  • PlayStop

    Jazz Anthology di lun 01/03/21

    Jazz Anthology di lun 01/03/21

    Jazz Anthology - 03/02/2021

  • PlayStop

    Jailhouse Rock di lun 01/03/21

    Jailhouse Rock di lun 01/03/21

    Jailhouse Rock - 03/01/2021

  • PlayStop

    A casa con voi di lun 01/03/21

    A casa con voi di lun 01/03/21

    A casa con voi - 03/01/2021

  • PlayStop

    Ora di punta di lun 01/03/21

    Ora di punta di lun 01/03/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 03/01/2021

  • PlayStop

    Esteri di lun 01/03/21

    ..1-Birmania. I militari sparano sulla folla. Finora la giunta golpista ha ignorato gli appelli della della comunità internazionale. ( Martina…

    Esteri - 03/01/2021

  • PlayStop

    Sunday Blues di lun 01/03/21

    Sunday Blues di lun 01/03/21

    Sunday Blues - 03/01/2021

  • PlayStop

    La pillola va giu di lun 01/03/21

    La pillola va giu di lun 01/03/21

    La Pillola va giù - 03/01/2021

  • PlayStop

    Considera l'armadillo lun 01/03/21

    Considera l'armadillo lun 01/03/21

    Considera l’armadillo - 03/01/2021

  • PlayStop

    Gimme Shelter di lun 01/03/21

    Puntata 28 - La monumentalità, ovvero l'espressione più pura del senso umano di armonia e ordine. La forma segue la…

    Gimme Shelter - 03/01/2021

  • PlayStop

    Record Store di lun 01/03/21

    Il jukebox di John Lennon: una sorta di iPod rudimentale che ci guida fra i suoi 45 giri preferiti.

    Record Store - 03/01/2021

  • PlayStop

    Jack di lun 01/03/21

    Jack di lun 01/03/21

    Jack - 03/01/2021

  • PlayStop

    Senti un po' di lun 01/03/21

    Senti un po' di lun 01/03/21

    Senti un po’ - 03/01/2021

  • PlayStop

    DOC di lun 01/03/21

    DOC 29 - AFRAID OF FAILING - Il primo documentario italiano sull’Hikikomori, termine giapponese che significa "stare in disparte", fenomeno…

    DOC – Tratti da una storia vera - 01/03/2021

  • PlayStop

    Antonio Ferrara, Cino e tempesta

    ANTONIO FERRARA - CINO E TEMPESTA - presentato da SARA MILANESE

    Note dell’autore - 03/01/2021

  • PlayStop

    Cult di lun 01/03/21

    ira rubini, cult, l'ultima nota, rita pelusio, tiziana ricci, palazzo reale, le signore dell'arte, meet, maria grazia mattei, giuseppe califano,…

    Cult - 03/01/2021

  • PlayStop

    Sui Generis di lun 01/03/21

    Il 2 marzo del 2016 Berta Cáceres, ambientalista e attivista honduregna, veniva assassinata. La casa editrice Capovolte ha pubblicato il…

    Sui Generis - 03/01/2021

  • PlayStop

    Prisma di lun 01/03/21

    Covid, terza ondata in arrivo? Con il virologo Fabrizio Pregliasco. Microfono aperto: come avete imparato a convivere col virus e…

    Prisma - 03/01/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di lun 01/03/21

    Rassegna stampa internazionale di lun 01/03/21

    Rassegna stampa internazionale - 03/01/2021

Adesso in diretta