Approfondimenti

Il Pakistan è sommerso dall’acqua per un terzo della sua superficie

Pakistan ANSA

Fino ad alcuni mesi fa non c’era acqua e i contadini pregavano perché scendesse la pioggia. Ma al suo arrivo, i raccolti sono stati completamente distrutti, l’acqua ha portato via le case e ha reso irriconoscibili interi paesi. A raccontarlo è un uomo che è sopravvissuto agli allagamenti e la situazione riguarda tutto il suo Paese: oggi il Pakistan è sommerso dall’acqua per un terzo della sua superficie.

La zona più colpita è quella a sud: nella regione del Sindh le piogge sono state sette volte più abbondanti rispetto alla media degli ultimi anni. Ieri una tempesta di sabbia ha sradicato da terra le tende che ospitavano gli sfollati. E oggi l’emergenza riguarda anche una delle centrali elettriche più importanti del territorio, che è a rischio allagamento.

Chi è rimasto senza casa ha anche bisogno di alimenti e medicine: con i raccolti distrutti, la fame è il pericolo che più minaccia chi è sopravvissuto agli allagamenti. E negli ospedali si registra un aumento esponenziale di casi di diarrea e malaria, soprattutto a causa dell’acqua sporca e stagnante che rimane nelle strade: per muoversi, qualcuno usa una barca di legno, gli altri nuotano.

Nelle ultime settimane i morti sono stati già più di 1.300 e l’acqua ha stravolto la vita di 30 milioni di persone. Tre giorni fa, il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha fatto visita al Paese. “Ho assistito a tante tragedie, ma mai a una carneficina climatica di queste dimensioni. Non ho parole per descrivere quello che ho visto oggi, i bisogni della popolazione sono enormi”, ha detto Guterres, che ha invitato gli attori internazionali a inviare risorse nel Paese.

Per ora, infatti, il loro sforzo non è stato sufficiente: secondo quanto riferito dalla fondazione Edhi, una no-profit che opera nel Paese, gli aiuti governativi e di tutte le Ong presenti sul territorio hanno raggiunto a malapena il 10% delle persone colpite dagli allagamenti.

Il Pakistan ora è sommerso d’acqua. Ma l’emergenza rischia di peggiorare con il tempo, anche quando il livello delle piogge sarà tornato alla normalità. Con centinaia di migliaia di persone senza casa e senza un lavoro, sarà tutto da ricostruire.

di Chiara Vitali

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di giovedì 06/10/2022 delle 19:49

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 10/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di venerdì 07/10/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 10/07/2022

  • PlayStop

    News della notte di giovedì 06/10/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 10/06/2022

  • PlayStop

    Live Pop di giovedì 06/10/2022

    Dal 15 settembre, ogni giovedì alle 21, l’auditorium Demetrio Stratos di Radio Popolare torna ad ospitare concerti, presentazioni di libri,…

    Live Pop - 10/06/2022

  • PlayStop

    Live Pop di giovedì 06/10/2022

    Dal 15 settembre, ogni giovedì alle 21, l’auditorium Demetrio Stratos di Radio Popolare torna ad ospitare concerti, presentazioni di libri,…

    Live Pop - 10/06/2022

  • PlayStop

    Camere Oscure di giovedì 06/10/2022

    Camere Oscure è la trasmissione che Radio Popolare dedica alla campagna elettorale. Da lunedì 12 a venerdi' 24 settembre, tutti…

    Camere Oscure - 10/06/2022

  • PlayStop

    Esteri di giovedì 06/10/2022

    Il giro del mondo in 24 ore. Ideato da Chawki Senouci Data di nascita: 6 ottobre 2003 (magazine domenicale di…

    Esteri - 10/06/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di giovedì 06/10/2022

    (18 - 209) Dove si va alla scoperta, con ascoltatori e ascoltatrici, di Annie Ernaux premio Nobel 2022 per la…

    Muoviti muoviti - 10/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di giovedì 06/10/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 10/06/2022

  • PlayStop

    Madeleines di giovedì 06/10/2022

    Un ricordo può arrivare inaspettato, portandosi dietro la nostalgia di un mondo. Basta un accordo, una canzone, un suono. In…

    Madeleines - 10/06/2022

  • PlayStop

    Jack di giovedì 06/10/2022

    Ospite telefonico Mauro Valenti per parlare dell'Arezzo Wave Love Festival 2022

    Jack - 10/06/2022

  • PlayStop

    David Bidussa ospite di Ira Rubini

    David Bidussa è stato ospite dello spazio dedicato alle riflessioni sul presente storico e politico di Cult, insieme a Ira…

    Clip - 10/06/2022

  • PlayStop

    David Bidussa ospite di Ira Rubini

    David Bidussa è stato ospite dello spazio dedicato alle riflessioni sul presente storico e politico di Cult, insieme a Ira…

    Clip - 10/06/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di giovedì 06/10/2022

    Oggi con Rosario Balestrieri ornitologo del CISO e responsabile scientifico e Arnaldo Iudico organizzatore del campo Migrandata Cervati sul passaggio…

    Considera l’armadillo - 10/06/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di giovedì 06/10/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 10/06/2022

  • PlayStop

    Cult di giovedì 06/10/2022

    Oggi a Cult: "The Matchmaker" di Benedetta Argentieri all'Anteo Palazzo del Cinema di Milano; Piercarlo Sacco, il violino di Sentieri…

    Cult - 10/06/2022

  • PlayStop

    Pubblica di giovedì 06/10/2022

    «Sul lavoro stiamo assistendo ad una forma moderna di ciò che era la servitù della gleba nel Medioevo». Alain Supiot…

    Pubblica - 10/06/2022

  • PlayStop

    Microfono aperto di giovedì 06/10/2022

    Vita, politica, storie, dibattito, confronto, scontro. La formula: un tema, un conduttore, degli ospiti e voi. Dalla notizia del momento…

    Microfono aperto - 10/06/2022

  • PlayStop

    Andrea Canobbio. La traversata notturna.

    ANDREA CANOBBIO – LA TRAVERSATA NOTTURNA – presentato da BARBARA SORRENTINI

    Note dell’autore - 10/06/2022

  • PlayStop

    Prisma di giovedì 06/10/2022

    IL PREZZO DEL GAS E L'ENNESIMO VERTICE EUROPEO, CON L'EUROPA SPACCATA Francesco Sassi, Ricercatore di geopolitica dell'energia e analista dei…

    Prisma - 06/10/2022

  • PlayStop

    Prisma di giovedì 06/10/2022

    IL PREZZO DEL GAS E L'ENNESIMO VERTICE EUROPEO, CON L'EUROPA SPACCATA Francesco Sassi, Ricercatore di geopolitica dell'energia e analista dei…

    Prisma - 10/06/2022

Adesso in diretta