Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mer 19/02

    Jazz Ahead di mer 19/02

    Giornale Radio - 20/02/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 19/02

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 20/02/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 19/02 delle 19:47

    Metroregione di mer 19/02 delle 19:47

    Rassegna Stampa - 20/02/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Funk shui di mer 19/02

    Funk shui di mer 19/02

    Funk shui - 20/02/2020

  • PlayStop

    psicoradio di mer 19/02

    psicoradio di mer 19/02

    Psicoradio - 20/02/2020

  • PlayStop

    Cosa ne Bici del mer 19/02

    Cosa ne Bici del mer 19/02

    Cosa ne BICI? - 20/02/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 19/02 (seconda parte)

    Ora di punta di mer 19/02 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 20/02/2020

  • PlayStop

    Esteri di mer 19/02

    1-Intelligenza artificiale. Nel suo libro bianco l’unione europea chiede norme obbligatorie. Il riconoscimento facciale è tra i sistemi ad alto…

    Esteri - 20/02/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 19/02 (prima parte)

    Ora di punta di mer 19/02 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 20/02/2020

  • PlayStop

    Malos di mer 19/02 (seconda parte)

    Malos di mer 19/02 (seconda parte)

    MALOS - 20/02/2020

  • PlayStop

    Malos di mer 19/02 (prima parte)

    Malos di mer 19/02 (prima parte)

    MALOS - 20/02/2020

  • PlayStop

    Due di due di mer 19/02 (seconda parte)

    Due di due di mer 19/02 (seconda parte)

    Due di Due - 20/02/2020

  • PlayStop

    Due di due di mer 19/02 (prima parte)

    Due di due di mer 19/02 (prima parte)

    Due di Due - 20/02/2020

  • PlayStop

    Jack di mer 19/02 (seconda parte)

    Jack di mer 19/02 (seconda parte)

    Jack - 20/02/2020

  • PlayStop

    Jack di mer 19/02 (prima parte)

    Jack di mer 19/02 (prima parte)

    Jack - 20/02/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 19/02

    Considera l'armadillo mer 19/02

    Considera l’armadillo - 20/02/2020

  • PlayStop

    Radio Session 19-02-20

    a cura di Giordano Casiraghi, con Barbara Volpi.

    Radio Session - 20/02/2020

  • PlayStop

    Tazebao di mer 19/02

    Tazebao di mer 19/02

    Tazebao - 20/02/2020

  • PlayStop

    Memos di mer 19/02

    Quante “Italie” ci sono in Italia? E quali sono le differenze tra loro? E se quelle differenze sono dei veri…

    Memos - 20/02/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore 19/02/20

    MARCO PASTONESI - IL MIO CALCIO LIBERO - presentato da MATTEO SERRA

    Note dell’autore - 20/02/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 19/02 (seconda parte)

    ira rubini, cult, maurizio principato risonanze, cimitero monumentale, carla de bernardi, passeggiata con quiz, tiziana ricci, indifesa, contro la violenza…

    Cult - 20/02/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 19/02 (prima parte)

    ira rubini, cult, maurizio principato risonanze, cimitero monumentale, carla de bernardi, passeggiata con quiz, tiziana ricci, indifesa, contro la violenza…

    Cult - 20/02/2020

  • PlayStop

    Barrilete Cosmico di mer 19/02

    Il profilo di Socrates e la Democrazia Corintiana, la squalifica del Manchester City dalla Champions League, rubrici libri e sport…

    Barrilete Cosmico - 20/02/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

Hollande: “Il campo profughi va smantellato”

E’ la più grande baraccopoli di Francia, forse d’Europa, di certo una delle più note. Fra i novemila e i diecimila migranti assiepati in tende e baracche di fortuna alle porte di Calais, porto francese sulla Manica e principale passaggio verso la Gran Bretagna.

Passaggio ormai blindato e, di fatto, quasi impenetrabile, ma i siriani, eritrei, sudanesi, afghani, iracheni o libici che sperano di arrivare nel Regno Unito continuano a venire ad arenarsi sulla sponda francese della Manica.

E in mancanza di meglio, o in mancanza di tutto, si sono riparati come potevano in una regione di tradizione operaia, devastata da trent’anni di crisi a ripetizione, in cui il Front National di Marine Le Pen è il primo partito.

Non è un caso che nelle ultime settimane tutti i candidati alle elezioni presidenziali del 2017 – di destra e di sinistra – siano passati da Calais per denunciare l’indegnità della baraccopoli e compatire il malessere e la protesta degli abitanti della provincia e per promettere una soluzione rapida e definitiva in caso di vittoria.

Allora anche – anche per disarmare i rivali – Hollande, presidente in carica e sempre più candidato, non ancora dichiarato, alla propria rielezione è andato anche lui a Calais e ha annunciato “lo smantellamento completo” della baraccopoli entro la fine dell’anno e la ripartizione nei centri di accoglienza di tutto il Paese dei migranti che la occupano.

  • Autore articolo
    Francesco Giorgini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni