Approfondimenti

Hadiqat Al Siddiqin, il Giardino dei Giusti

Un giardino contro i fanatismi. Il primo Giardino dei Giusti in una nazione araba come prova di convivenza e rispetto. L’Associazione Gariwo ce l’ha fatta e venerdì 15 luglio inaugurerà questo particolare luogo della memoria a Tunisi, all’interno dell’Ambasciata italiana. A fare gli onori di casa, insieme al Premio Nobel per la Pace 2015 Abdessatar Ben Moussa, l’Ambasciatore italiano Raimondo De Cardona.

de_cardona_1

Mohammed Bouazizi
Tarek el-Tayeb Mohamed Bouazizi

L’Associazione Gariwo, guidata da Gabriele Nissim, da anni si batte perché in tutto il mondo si aprano e si tengano in vita i Giardini dei Giusti: luoghi dove si coltivi la memoria di tutti coloro che si sono opposti alla violazione dei diritti umani, spesso rischiando la loro vita o comunque battendosi contro i genocidi. Il punto di partenza è Yad Vashem, annesso al Memoriale della Shoah a Gerusalemme, ma giardini simili sono sorti anche a Milano, a Yerevan, a Sarajevo, in Polonia, negli Stati Uniti. Ogni albero è dedicato a un giusto, un uomo o una donna che siano un esempio.

Faraaz Hussein
Faraaz Hussein

L’inaugurazione del Giardino dei Giusti di Tunisi assume diversi valori simbolici. Non a caso è la Tunisia, una nazione perennemente in bilico tra i processi democratici e l’integralismo islamico. Qui c’è l’esperienza del Movimento della Rinascita, il partito conosciuto come Ennhada, che anche nell’ultimo recente congresso sta imboccando una sorta di “terza via” tra islamismo e democrazia liberale. La Tunisia dunque come esempio per il Nord Africa? Sentiamo ancora l’Ambasciatore italiano Raimondo De Cardona.

Hamadi Ben Abdessalam
Hamadi Ben Abdessalam

de_cardona_2

Khaled al-Asaad
Khaled al-Asaad

Il Giardino dei Giusti di Tunisi ricorda figure molto diverse: Khaled al-Asaad, conosciuto come il “custode di Palmira” e per questo ucciso quando il sito archeologico è stato conquistato dallo Stato Islamico; Khaled Abdul Wahab, che durante l’occupazione nazista della Tunisia fece come Schindler, nascondendo alcuni ebrei; Mohamed Naceur ben Abdesslem (Hamadi), la guida turistica che è riuscita a salvare diversi turisti durante l’assalto terrorista al Museo del Bardo; Faraaz Hussein, ucciso dai terroristi nell’attentato di Dacca, che ha scelto di non abbandonare le sue amiche pur potendosi salvare la vita; e poi c’è anche Tarek el-Tayeb Mohamed Bouazizi, il venditore ambulante che, stanco delle vessazioni della polizia, si è dato fuoco nel dicembre 2010 facendo cominciare la Primavera dei Gelsomini, la prima del mondo arabo. E la questione sociale è ancora il principale problema della Tunisia post-rivoluzionaria. Sentiamo l’Ambasciatore Raimondo De Cardona.

Khaled Abdul Wahab
Khaled Abdul Wahab

de_cardona_3 

Le foto sono una gentile concessione di Gariwo

  • Autore articolo
    Danilo De Biasio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 21/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 21/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 20/05/2022 delle 19:51

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 21/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 21/05/2022

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 21/05/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 21/05/2022

    Ogni sabato dalle 16.30 alle 17.30, musica e parole che ci tirano su il morale in compagnia di Claudio Agostoni…

    Stay human - 21/05/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 21/05/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 21/05/2022

  • PlayStop

    DOC – Tratti da una storia vera di sabato 21/05/2022

    I documentari e le docu-serie sono diventati argomento di discussione online e offline: sesso, yoga, guru, crimine, storie di ordinaria…

    DOC – Tratti da una storia vera - 21/05/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 21/05/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 21/05/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 21/05/2022

    Il Polo del Novecento di Torino ospita la mostra “Più moderno di ogni moderno. Le geografie di Pier Paolo Pasolini”;…

    Good Times - 21/05/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 21/05/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 21/05/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 21/05/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 21/05/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di sabato 21/05/2022

    A Lunenburg, in primavera, Ilona Staller e Immanuel Kant studiano insieme come muovere le dita nelle variazioni Goldberg, ascoltando Fela…

    Mash-Up - 21/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 20/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 21/05/2022

  • PlayStop

    Psicoradio di venerdì 20/05/2022

    Psicoradio, la radio della mente Nasce nel 2006, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Usl di…

    Psicoradio - 21/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di venerdì 20/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 21/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 20/05/2022

    Il giro del mondo in 24 ore. Ideato da Chawki Senouci Data di nascita: 6 ottobre 2003 (magazine domenicale di…

    Esteri - 21/05/2022

  • PlayStop

    Lezioni antimafia: Franco La Torre

    Quarto incontro di “Lezioni di antimafia”. “Giustizia Memoria Diritti” è il titolo del ciclo ideato dalla Scuola di Formazione “Antonino…

    Lezioni di antimafia - 21/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di venerdì 20/05/2022

    Dove si cerca di capire quanto si parli nella bolla di ascoltatrici e ascoltatori della lotta Milan/Inter per lo scudetto.…

    Muoviti muoviti - 21/05/2022

  • PlayStop

    i Fantastici Tre

    Piantagioni s01e24

    Poveri ma belli - 21/05/2022

  • PlayStop

    Piantagioni s01e23

    Piantagioni s01e23

    Poveri ma belli - 21/05/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di venerdì 20/05/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 21/05/2022

  • PlayStop

    I premi dell'Operazione Primavera - Ratanà

    Ratanà mette in palio un Menù Degustazione senza pensieri per 2 persone. Disma e Al1 hanno intervistato il proprietario e…

    Clip - 20/05/2022

Adesso in diretta