Approfondimenti

Pisapia: “Mai più al Governo con la destra”

L’essenza dell’operazione Campo Progressista è nella sintesi del suo ispiratore, Giuliano Pisapia:

Non voglio più vedere una parte del centro sinistra governare con la destra o con il centro destra“.

L’ex sindaco di Milano presenta la nuova creatura politica in un luogo simbolo della Milano dei suoi anni da primo cittadino: il Santeria Social Club.

Qualcosa in più, di cosa sarà Campo Progressista, lo si è compreso.

L’obiettivo di spostare a sinistra l’asse della politica italiana. L’ambizione di recuperare i voti dei delusi dal Pd di Renzi. E magari non solo i voti. Tra le centinaia di persone ci sono diversi volti, noti e meno noti, del Pd milanese.

La forma non è ancora definita ma servirà tempo, il prossimo appuntamento è fissato per l’undici marzo a Roma quando avverrà il lancio ufficiale. La strada passa giocoforza da un rapporto costruttivo con il Partito Democratico di Renzi e questo è il punto più spinoso, per molti dei presenti. Un ostacolo non superato. Occorrono pazienza e prudenza.

Franco Monaco, ex braccio destro di Romano Prodi, rappresentante tra i più puri della stagione dell’Ulivo, indica la strada:

Non dobbiamo precostituire schieramenti ma dobbiamo iniziare a definire noi stessi“.

Chi siamo, cosa proponiamo, prima di chi ci vogliamo scegliere come alleati. E’ una questione primaria.

“Anzitutto decidiamo cosa siamo noi”. Il programma quindi. E l’elettorato a cui ci si vuole rivolgere. Monaco non ha dubbi:

“I delusi dal Pd, i delusi dal Movimento 5 Stelle, coloro che non vanno più a votare”. La sinistra diffusa, quella che non si sente più rappresentata o che è in attesa di proposte migliori.

Pisapia critica Renzi, evita toni troppo aggressivi ma archivia alcuni dei fondamenti culturali del renzismo:

Dobbiamo ascoltare. Non possiamo sbeffeggiare i sindacati, dobbiamo ascoltarli per poi fare le scelte giuste. Dobbiamo ascoltare i corpi intermedi se vogliamo fare le scelte giuste”.

Sulle politiche dell’era Renzi evita di affondare troppo il colpo:

“Governare è molto più difficile che stare all’opposizione ma serve essere capaci di fare autocritica quando serve”.

Ad esempio?

“L’abolizione dell’Imu per tutti è stato un errore”.

Sul palco ci sono anche la presidente della Camera, Laura Boldrini, e il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio, esponente di quella parte di Sel che non condivide la prospettiva di una Sinistra Italiana indisponibile a qualsiasi dialogo col Pd.

“Gentiloni è una brava persona ma non c’è discontinuità nel suo Governo” attacca Smeriglio “e nel Paese la destra ha una forza straripante mentre il Movimento 5 Stelle è un’organizzazione verticale e proprietaria”.

La sinistra, dicono Smeriglio e Boldrini, deve tornare a fare la sinistra. Il laburismo, la fiscalità, l’intervento del pubblico a correggere un mercato che crea diseguaglianze se lasciato agire. Il reddito di cittadinanza.

Il programma non c’è e andrà costruito. Partendo dal basso. Pisapia su questo insiste molto: “partiamo dai quartieri, dalle città, dall’esperienza delle centinaia di sindaci di sinistra e di centrosinistra del nostro Paese”. E lancia le “officine per l’Italia” in ogni città. La sala per un istante fa un salto indietro di sette anni. Era il 2010, nasceva “officina per la città”, e iniziava la corsa a sindaco di Pisapia.

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 27/06/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 28/06/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lunedì 27/06/2022 delle 19:48

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 28/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    From Genesis To Revelation di martedì 28/06/2022

    From Genesis to Revelation è una trasmissione dedicata al rock-progressive: sebbene sporadicamente attiva già da molti anni, a partire dall’estate…

    From Genesis To Revelation - 28/06/2022

  • PlayStop

    Il Suggeritore Night Live di lunedì 27/06/2022

    Il Suggeritore, la storica trasmissione di teatro di Radio Popolare, ha compiuto 16 anni e può uscire da sola la…

    Il Suggeritore Night Live - 28/06/2022

  • PlayStop

    Esteri di lunedì 27/06/2022

    1--Attentati di Parigi. Dopo 9 mesi di udienze si è chiuso oggi il processo del secolo. Nella sua ultima dichiarazione,…

    Esteri - 28/06/2022

  • PlayStop

    The Game di lunedì 27/06/2022

    1) G7, colpire le entrate di Putin. E’ l’obiettivo di nuove sanzioni e dell’ipotesi del price cap. Il commento dell’economista…

    The Game - 28/06/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di lunedì 27/06/2022

    Dove ci si interroga sulla suoneria del neo eletto sindaco di Verona Damiano Tommasi. E' Britney Spears o no? Poi…

    Muoviti muoviti - 28/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un Boh. Mal di mare e vermi del polistirolo

    Con Andrea Bellati e Gaia Grassi

    Di tutto un boh - 27/06/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di lunedì 27/06/2022

    Si parla con Emanuele Biggi del suo ultimo libro Micromondi. Storie di animali, piante e forme di vita nascosti in…

    Considera l’armadillo - 28/06/2022

  • PlayStop

    Jack di lunedì 27/06/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 28/06/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di lunedì 27/06/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 28/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 27/06/2022 delle 12:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 27/06/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: la nuova edizione di Suoni Mobili a…

    Cult - 28/06/2022

  • PlayStop

    Carla De Bernardi, Storia di Milano. Guida per curiosi e ficcanaso

    CARLA DE BERNARDI - STORIA DI MILANO. GUIDA PER CURIOSI E FICCANASO – presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 28/06/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di lunedì 27/06/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 28/06/2022

  • PlayStop

    Prisma di lunedì 27/06/2022

    Commentiamo i risultati delle elezioni comunali con Daniela Preziosi, Carlo Galli e Claudio Jampaglia. Covid, la nuova ondata spiegata da…

    Prisma - 28/06/2022

  • PlayStop

    Guarda che Lune di lunedì 27/06/2022

    Il contenitore del lunedì mattina che vi racconta cosa raccontano i giornali, come comunica la politica, le aziende e i…

    Guarda che Lune - 28/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 27/06/2022 delle 7:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di lunedì 27/06/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Rassegna stampa internazionale - 28/06/2022

Adesso in diretta