Approfondimenti

“Berlusconi nuota in una piscina senz’acqua”

Il pasticcio della candidatura di Bertolaso a Roma, le bordate sempre più pesanti di Salvini e forse anche la vendita del suo Milan: Silvio Berlusconi non è mai stato così in difficoltà. Il viale del tramonto, imboccato ormai da qualche tempo, sembra precipitare in un inesorabile declino.

Abbiamo chiesto un commento, un’impressione personale su Berlusconi a un suo vecchio amico e sodale: Gaetano Pecorella, per molti anni suo avvocato e parlamentare di Forza Italia prima e Pdl poi. Dal 2012 però Pecorella è schierato con Scelta Civica.

“Ormai a Forza Italia e a Berlusconi mancano due requisiti fondamentali per continuare a fare politica: da un lato la grande credibilità personale che lo ha sorretto per quasi vent’anni, dall’altro lo spazio politico”, dice il professor Pecorella. “Ormai Renzi, come la vecchia Dc, copre l’area dei moderati, oltre a quella a lui più direttamente riferibile, quindi stiamo tornando al sistema politico di una volta con una grande area centrista e due ali estreme. Quindi il problema di Berlusconi, al di là degli errori come la candidatura di Bertolaso a Roma, è che non c’è più acqua nella piscina in cui nuotava: lo spazio che lui ha coperto per vent’anni non è più a sua disposizione. La scelta migliore che possa fare, e che doveva fare molto tempo fa, è lasciare spazio alla nuova realtà politica”.

Salvini evoca interessi economici che sarebbero la vera ragione delle ultime mosse di Berlusconi, è verosimile?

“Interessi in gioco ce ne sono sempre stati – osserva Pecorella – anche quando era presidente del Consiglio: li aveva allora e li ha anche oggi, poi non so se siano o meno i diritti televisivi. Ma la realtà politica va ben al di là di tutto questo, e comunque non credo che Renzi abbia bisogno dei voti di Berlusconi”.

Perché il fondatore di Forza Italia non è più credibile?

“Ci sono stati i processi, la vicenda delle ‘Olgettine’, ma soprattutto una serie di grossi errori strategici: fare un patto con Renzi e poi romperlo, appoggiare delle leggi in parlamento e poi successivamente votare contro, candidare Bertolaso poi esprimere dubbi e poi di nuovo confermarlo come il miglior candidato possibile. Non si sa mai dove va andrà a parare”, conclude l’ex avvocato di Berlusconi.

La sua impressione a livello personale, da vecchio amico, qual è?

“Berlusconi non cede mai, è nel suo carattere, non ammetterà mai di essere stato sconfitto o di doversi ritirare. Certamente questo fa un po’ tristezza: un uomo dovrebbe sapere quando è il momento di mettersi da parte. Chi ha avuto potere nella vita deve sapere che se continua a utilizzarlo anche quando non lo ha più rischia di diventare la macchietta di se stesso. Devo dire che mi dispiace”.

Ascolta l’intervista a Gaetano Pecorella di Lorenza Ghidini e Gianmarco Bachi

Gaetano Pecorella

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 28/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 28/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 27/05/2022 delle 19:50

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 27/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 28/05/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 28/05/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 28/05/2022

    Peace, brass and love: la festa della Banda degli ottoni a scoppio; l’intervista di Ira Rubini a Davide Enia; la…

    Good Times - 28/05/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 28/05/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 28/05/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 28/05/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 28/05/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di sabato 28/05/2022

    A Lunenburg, in primavera, Ilona Staller e Immanuel Kant studiano insieme come muovere le dita nelle variazioni Goldberg, ascoltando Fela…

    Mash-Up - 28/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 27/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 28/05/2022

  • PlayStop

    Psicoradio di venerdì 27/05/2022

    Psicoradio, la radio della mente Nasce nel 2006, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Usl di…

    Psicoradio - 28/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di venerdì 27/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 28/05/2022

  • PlayStop

    Ep. 10 – Life After Death – Una realtà inaccettabile

    Life After Death – Una realtà inaccettabile

    Who shot ya - 28/05/2022

  • PlayStop

    Ep. 7 – Our Side Till We Die – Conflitto Tra Coste

    Our Side Till We Die – Conflitto Tra Coste

    Who shot ya - 28/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 27/05/2022

    1- Egitto. Lo sciopero della fame di Alaa Abdel Fattah, una sfida lanciata al Presidente Al Sisi. Da 56 giorni…

    Esteri - 28/05/2022

  • PlayStop

    Lezioni di antimafia di venerdì 27/05/2022

    “Giustizia, Diritti e Memoria” È il titolo del nuovo e sesto ciclo di lezioni di antimafia che inizia martedì 15…

    Lezioni di antimafia - 28/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di venerdì 27/05/2022

    Quando le prime luci della sera… no, non è l’incipit di un romanzo. E’ l’orario in cui va in onda…

    Muoviti muoviti - 28/05/2022

  • PlayStop

    Ep. 2 – All Eyez On Me – Chi era Tupac Amaru Shakur

    All Eyez On Me – Chi era 2Pac Amaru Shakur

    Who shot ya - 28/05/2022

  • PlayStop

    I premi dell'Operazione Primavera - Scuola di Arte Applicata

    La Scuola di Arte Applicata di Milano mette a disposizione tre corsi online per una persona, relativi alla tecnica di…

    Clip - 27/05/2022

  • PlayStop

    I premi dell'Operazione Primavera - Viaggi&Miraggi

    L'agenzia Viaggi&Miraggi mette in palio un viaggio a Lanzarote per 2 persone, il nostro primo premio. Al1 e Disma hanno…

    Clip - 27/05/2022

  • PlayStop

    Puntata di venerdì 27/05/2022

    Una delle principali sfide che l’Unione europea sta affrontando oggi è legata a questa domanda: come portare lo spirito e…

    L’Europa in casa nostra - 28/05/2022

  • PlayStop

    Jack di venerdì 27/05/2022

    Tommaso Toma ricorda Andy Fletcher, Intervista a Cathy Lucas ( Vanishing Twins)

    Jack - 28/05/2022

  • PlayStop

    Ramen Remix

    quando il dj emergente Niccolò Guffanti presenta il nuovo remix di Noi siamo i Robot da lui stesso eseguito, poi…

    Poveri ma belli - 28/05/2022

Adesso in diretta