Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di sab 25/01 delle ore 15:30

    GR di sab 25/01 delle ore 15:30

    Giornale Radio - 25/01/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 25/01

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 25/01/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 24/01 delle 19:48

    Metroregione di ven 24/01 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 25/01/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Passatel di sab 25/01

    Passatel di sab 25/01

    Passatel - 25/01/2020

  • PlayStop

    Sidecar di sab 25/01

    Sidecar di sab 25/01

    Sidecar - 25/01/2020

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 25/01 (prima parte)

    I Girasoli di sab 25/01 (prima parte)

    I girasoli - 25/01/2020

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 25/01 (seconda parte)

    I Girasoli di sab 25/01 (seconda parte)

    I girasoli - 25/01/2020

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 25/01

    I Girasoli di sab 25/01

    I girasoli - 25/01/2020

  • PlayStop

    Sabato Libri di sab 25/01 (prima parte)

    Sabato Libri di sab 25/01 (prima parte)

    Sabato libri - 25/01/2020

  • PlayStop

    Sabato Libri di sab 25/01 (seconda parte)

    Sabato Libri di sab 25/01 (seconda parte)

    Sabato libri - 25/01/2020

  • PlayStop

    Sabato Libri di sab 25/01

    Sabato Libri di sab 25/01

    Sabato libri - 25/01/2020

  • PlayStop

    Itaca di sab 25/01 (seconda parte)

    Itaca di sab 25/01 (seconda parte)

    Itaca - 25/01/2020

  • PlayStop

    Itaca di sab 25/01 (prima parte)

    Itaca di sab 25/01 (prima parte)

    Itaca - 25/01/2020

  • PlayStop

    Itaca di sab 25/01

    Itaca di sab 25/01

    Itaca - 25/01/2020

  • PlayStop

    Itaca Rassegna di sab 25/01

    Itaca Rassegna di sab 25/01

    Itaca – Rassegna Stampa - 25/01/2020

  • PlayStop

    Mash-Up di ven 24/01

    Mash-Up di ven 24/01

    Mash-Up - 25/01/2020

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 24/01

    Doppia Acca di ven 24/01

    Doppia Acca - 25/01/2020

  • PlayStop

    Musiche dal mondo di ven 24/01

    Musiche dal mondo di ven 24/01

    Musiche dal mondo - 25/01/2020

  • PlayStop

    C'e' di buono del ven 24/01

    C'e' di buono del ven 24/01

    C’è di buono - 25/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 24/01 (seconda parte)

    Ora di punta di ven 24/01 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 25/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 24/01 (prima parte)

    Ora di punta di ven 24/01 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 25/01/2020

  • PlayStop

    Esteri di ven 24/01

    1- Bruxelles ha firmato l’accordo sulla Brexit. A mezzanotte del 31 gennaio sarà divorzio dalla Gran Bretagna. Seguirà una fase…

    Esteri - 25/01/2020

  • PlayStop

    Arrivano i vostri di ven 24/01 (prima parte)

    Arrivano i vostri di ven 24/01 (prima parte)

    Arrivano i vostri - 25/01/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

Figlia di due papà: a Roma il Comune dice sì

Figlia di due papà. Il Comune di Roma ha registrato all’anagrafe una bambina nata in Canada grazie alla gestazione per altri. Il fatto è importante anche perché è avvenuto senza bisogno di una sentenza del tribunale: i tecnici del municipio hanno accettato la domanda dei genitori in base a un verdetto che era già stato emesso sulla richiesta di un’altra coppia. Alexander Schuster è l’avvocato che ha seguito entrambi i casi.

Come è iniziata questa vicenda?

Lo scorso maggio una prima famiglia di papà ha chiesto al Comune di riconoscere il secondo padre ai loro tre bambini. Il municipio non ha dato seguito alla richiesta. Siamo andati in tribunale e abbiamo ottenuto una sentenza – la prima dopo Trento – di una corte d’appello, quella di Roma, che il 15 febbraio ha detto: “Il secondo papà di questi bimbi va riconosciuto”.

Nel frattempo lei stava lavorando anche per un’altra coppia di uomini…

Sì, stavo gestendo la registrazione in Italia del certificato di nascita canadese di una neonata. Gli uffici del Comune hanno fatto un ragionamento alla luce della sentenza di febbraio, e il 6 aprile abbiamo ottenuto il riconoscimento di entrambi i padri senza bisogno dell’ordine di un giudice.

Che conseguenze può avere questa decisione?

Questo primo atto di pieno riconoscimento “spontaneo” è l’inizio di una prassi importante nella capitale d’Italia, che è anche il Comune più grande del paese. Non c’è stato il coinvolgimento della sindaca, Virginia Raggi: si tratta di una valutazione dei funzionari del municipio, che alla luce di ragionamenti tecnici l’hanno considerata un atto dovuto.

Quello di Roma è l’unico caso?

No, diversi Comuni stanno ragionando in questo modo, arrivando alla stessa conclusione senza che ci sia stato l’intervento di un giudice. Questi bambini hanno diritto a vedersi riconosciuti entrambi i genitori, anche se tutti e due sono dei papà.

  • Autore articolo
    Andrea Monti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni