Approfondimenti

Feud, storie di rivalità

Quando Ryan Murphy, autore tra le altre cose di American Horror Story, ha annunciato di voler produrre una serie antologica sulle più celebri rivalità interne al mondo dello spettacolo, quel che tutti si aspettavano era una ricostruzione degli eventi sfrontata e camp, complice il gusto per l’eccesso dello sceneggiatore, la sua abitudine di stare sempre sopra le righe.

Quando l’argomento della prima stagione è stato svelato, sembravano confermate le aspettative: lo show avrebbe rivisitato la pluridecennale rivalità tra Bette Davis e Joan Crawford, tra le più grandi dive della Hollywood classica, concentrandosi in particolare sulla complicata lavorazione del loro unico film insieme, Che fine ha fatto Baby Jane? di Robert Aldrich. Quando, però, a marzo 2017 (e ora anche in Italia, inspiegabilmente dopo 10 mesi, su Studio Universal) la serie è approdata in tv, le cose si sono rivelate diverse: certo, le piccole e grandi crudeltà che le due attrici si sono reciprocamente inflitte fino alla fine dei loro giorni ci sono tutte (resta celebre il commento di Davis alla morte di Crawford: «Non si può che parlare bene dei morti. Joan Crawford è morta. Bene»). Ma, per dirla con Olivia de Havilland, interpretata nella serie da Catherine Zeta Jones, «le rivalità non sono mai una questione d’odio, ma di sofferenza».

In Feud, Susan Sarandon interpreta Bette Davis, Jessica Lange è Joan Crawford, ed entrambe si calano con straordinaria mimesi nella parte, offrendoci due intense prove d’attrici, aiutate da un’ottima sceneggiatura e da un’evocativa ricostruzione d’epoca. Ma non ci sfugge il gioco di specchi: come Davis e Crawford, anche Sarandon e Lange sono interpreti straordinarie che, superata la mezza età, hanno faticato a trovare ruoli da protagoniste sul grande schermo. Di questo, tra le altre cose, parla la prima stagione di Feud, di un circolo vizioso in cui la ricerca spasmodica della fama (e il disperato tentativo di non perderla) alimentano un sistema sbilanciato, il cui vero potere sta tutto in mani e occhi maschili, che decidono chi sia degna d’essere ripresa e guardata, a discapito di chi è destinata a essere, fino alla fine, oggetto di sguardo, di giudizio, di scherno.

Gli otto episodi di Feud scivolano veloci, acuti e divertenti, tra aneddoti sui dietro le quinte e momenti iconici di Hollywood, facendosi anche agile lezione di storia del cinema, raccontando, oltre la lavorazione di Che fine ha fatto Baby Jane? anche quella di Piano piano dolce Carlotta, alcune cruciali notti degli Oscar, e gli apparentemente inevitabili declini delle carriere di Davis e Crawford, per arrivare a un finale implacabile e struggente. Le prossime stagioni di Feud dovrebbero raccontare le storie di Carlo e Diana e di Bill Clinton e Monica Lewinsky: scommettiamo che, oltre il gossip e gli scandali, sapranno dirci anche qualcosa di noi che non ci aspettiamo.

  • Autore articolo
    Alice Cucchetti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di martedì 17/05/2022 delle 19:50

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 18/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    News della notte di martedì 17/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 18/05/2022

  • PlayStop

    L'altro martedì di martedì 17/05/2022

    Dal 14 settembre dalle ore 22.00 alle 22.30 alla sua quarantunesima edizione L’Altro Martedì, la trasmissione LGBT+ di Radio Popolare…

    L’Altro Martedì - 18/05/2022

  • PlayStop

    Doppio Click di martedì 17/05/2022

    Doppio Click è la trasmissione di Radio Popolare dedicata ai temi di attualità legati al mondo di Internet e delle…

    Doppio Click - 18/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di martedì 17/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 18/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di martedì 17/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 18/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di lunedì 17/05/2022

    1-Ucraina. Verso una nuova evacuazione dal sito Azovstal. Ieri 264 combattenti si erano arresi alle truppe russe. Il Punto di…

    Esteri - 17/05/2022

  • PlayStop

    The Game di martedì 17/05/2022

    Soldi, lavoro, avidità, disoccupazioni: il grande gioco dell’economia smontato ogni giorno da Raffaele Liguori.

    The Game - 18/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di martedì 17/05/2022

    Dove si parla del bando dell'ARPAC della Campania per cercare "esaminatori di odori". Richiesto buon naso e un'estrema pulizia del…

    Muoviti muoviti - 18/05/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di martedì 17/05/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 18/05/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di martedì 17/05/2022

    Si parla con Gianluca Felicetti presidente di Lav su ministro Cingolani, Europa, caccia, cinghiali, Roma, ma anche del censimento del…

    Considera l’armadillo - 18/05/2022

  • PlayStop

    Jack di martedì 17/05/2022

    Novità e approfondimenti con Jack Box a cura di Ilaria Bonelli

    Jack - 18/05/2022

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di domenica 15/05/2022

    http://vitowar.blogspot.it/ A ritmo di Reggae Reggae Radio Station accompagna discretamente l’ascoltatore in un viaggio attraverso le svariate sonorità della Reggae…

    Reggae Radio Station - 18/05/2022

  • PlayStop

    La famiglia di 2,3 membri

    quando vi chiediamo quanto spendete al mese, poi andiamo a lezioni di cinese e infine torniamo a Singapore a vedere…

    Poveri ma belli - 18/05/2022

  • PlayStop

    Milano ricorda il commissario Luigi Calabresi, ucciso 50 anni fa

    Per l'omicidio di Luigi Calabresi sono stati condannati Ovidio Bompressi, Adriano Sofri e Giorgio Pietrostefani, per la cui estradizione proprio…

    Clip - 18/05/2022

  • PlayStop

    Milano ricorda il commissario Luigi Calabresi, ucciso 50 anni fa

    Per quell'omicidio sono stati condannati Ovidio Bompressi, Adriano Sofri e Giorgio Pietrostefani, per la cui estradizione proprio domani si terrà…

    Clip - 17/05/2022

  • PlayStop

    Valeria Parrella, La fortuna

    VALERIA PARRELLA - LA FORTUNA – presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 18/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 17/05/2022 delle 12:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 18/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 17/05/2022 delle 12:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 18/05/2022

  • PlayStop

    Cult di martedì 17/05/2022

    la direttrice della fotografia ucraina Nastya Roshuk, l’UpToYou Festival a Bergamo, Antonio Rezza torna all’Elfo Puccini con Flavia Mastrella, Raffaele…

    Cult - 18/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di martedì 17/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 18/05/2022

Adesso in diretta