Approfondimenti

Ferrovie: “Tornare ai costi-benefici delle opere”

Treno regionale

Erasmo Venosi, esperto di trasporti e infrastrutture, spiega i numeri e le politiche di Ferrovie dello Stato Italiane. Negli ultimi anni FS ha comprato attività in mezza Europa, il traffico merci è crollato a minimi storici, il 90% dei passeggeri è sui treni regionali e locali ma tutti i finanziamenti vanno all’alta velocità e abbiamo il costo unitario ella tratta tra i più alti d’Europa.

Claudio Jampaglia lo ha intervistato oggi a Giorni Migliori:

I trasferimenti da parte dello Stato alle ferrovie sono pari a 8 miliardi e mezzo di euro all’anno da sommare agli ulteriori 4,5 miliardi di fondo. Di questi valori bisogna tenerne molto conto. Mazzoncini ha fatto investimenti in particolar modo all’estero: ha comprato in Grecia, ha comprato in Inghilterra, ha comprato in Germania e in Olanda. Voleva diventare una grande multinazionale dei trasporti. Relativamente poi ai tagli del trasporto evidenzio un calo delle merci rispetto a dieci anni fa da 47 miliardi di Tonnellate-km siamo scesi a 8.14, insomma un crollo verticale. Sulla questione del trasporto viaggiatori, circa il 10% utilizza l’alta velocità e il 90% il trasporto altra velocità, ma la gran parte degli investimenti è stata concentrata nel settore dell’alta velocità. Sottolineo l’ultimo report speciale della Corte dei Conti Europea che condanna inesorabilmente le modalità e l’abnorme costo italiano della tratta italiana comprata con quella francese o quella spagnola e quella svedese.

Quali sono le priorità che emergono dai numeri?

La Bari-Napoli è progettata e parzialmente finanziata, ma diciamo che tutte le linee ad alta priorità sono parzialmente finanziate. Colgo l’occasione per sottolineare che si è optato per la realizzazione non di lotti funzionali, ma di lotti costruttivi. Traducendo: quando ho i soldi ti finanzio l’avanzamento dei lavori, quando non li ho ti fermo. Anche la Brescia-Verona è a lotti costruttivi, anche la Verona-Padova è a lotti costruttivi, così come la Genova-Milano. Questa questione dell’allocazione delle risorse è un problema subordinato ai vincoli internazionali che ha il Paese – in particolar modo dal 1 gennaio è in vigore il fiscal compact relativamente al rapporto debito/Pil.
Quando il Ministro delle Infrastrutture parla di analisi costi/benefici non fa altro che riportare in un contesto di legalità ciò che invece è stato illegale. Ricordo che il decreto legislativo 228 del 2011 obbligava le amministrazioni pubbliche, ma anche quelle che davano delle garanzie a società non pubbliche, di fare un’analisi costi/benefici prima e dopo. Noi non facciamo altro che tornare in un ambito di legalità. Tenga presente che quando il precedente Ministro delle Infrastrutture, il Ministro Delrio, ha istituito il nuovo ufficio di missione ha messo per iscritto che l’ufficio deve sottoporre ad analisi costi/benefici ogni investimento infrastrutturale. Non ne ha fatto nemmeno uno. Quindi le parole del nuovo ministro non fanno altro che ricondurre nella legalità quella che era una palese rottura di legalità.

Treno regionale

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 28/11/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 28/11/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lunedì 28/11/2022 delle 7:17

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 28/11/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di lunedì 28/11/2022

    Quando le prime luci della sera… no, non è l’incipit di un romanzo. E’ l’orario in cui va in onda…

    Muoviti muoviti - 28/11/2022

  • PlayStop

    Jack Meets: Francesco Guccini

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Claudio Agostoni e Alessandro Braga intervistano Francesco Guccini.

    Jack meets - 28/11/2022

  • PlayStop

    Cosa c'entrano Orione, Zeus e il sistema anticontraffazione?

    Con Zeina Ayache e Andrea Bellati

    Di tutto un boh - 28/11/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di lunedì 28/11/2022

    Mash Up è un dj set di musiche e parole diverse, anzi diversissime, che ogni lunedì si confondono fra loro…

    Mash-Up - 28/11/2022

  • PlayStop

    Jack di lunedì 28/11/2022

    Il magazine musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 28/11/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di lunedì 28/11/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 28/11/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di lunedì 28/11/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 28/11/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 28/11/2022

    Oggi a Cult: Pippo Pollina in concerto allo Spazio Teatro 89 di Milano con il suo nuovo lavoro "Canzoni segrete",…

    Cult - 28/11/2022

  • PlayStop

    Suicidio assistito in Svizzera, l'intervista a Marco Cappato

    Marco Cappato, tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni, si è autodenunciato ai carabinieri dopo aver accompagnato un 82enne in una clinica privata…

    Clip - 28/11/2022

  • PlayStop

    Suicidio assistito in Svizzera, l'intervista a Marco Cappato

    Marco Cappato, tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni, si è autodenunciato ai carabinieri dopo aver accompagnato un 82enne in una clinica privata…

    Clip - 28/11/2022

  • PlayStop

    Cos'è il piano di adattamento al cambiamento climatico? L'intervista al presidente di Legambiente Stefano Ciafani

    Il governo ha promesso che verrà adottato entro il 31 dicembre il Piano Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici, un…

    Clip -

  • PlayStop

    Pubblica di lunedì 28/11/2022

    Iran, il blocco di potere religioso e militare messo alla prova dalla protesta nelle piazze. Cresce la partecipazione alle manifestazioni,…

    Pubblica - 28/11/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di lunedì 28/11/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 28/11/2022

  • PlayStop

    Note dell’autore di lunedì 28/11/2022

    Un appuntamento quasi quotidiano, sintetico e significativo con un autore, al microfono delle voci di Radio Popolare. Note dell’autore è…

    Note dell’autore - 28/11/2022

  • PlayStop

    Prisma di lunedì 28/11/2022

    Notizie, voci e storie nel mattino di Radio Popolare, da lunedì a giovedì dalle 8.30 alle 10.00, il venerdì dalle…

    Prisma - 28/11/2022

  • PlayStop

    Guarda che Lune di lunedì 28/11/2022

    Il contenitore del lunedì mattina che vi racconta cosa raccontano i giornali, come comunica la politica, le aziende e i…

    Guarda che Lune - 28/11/2022

  • PlayStop

    Rights now di lunedì 28/11/2022

    Stop bombe sui civili. Ma il documento votato da 82 nazioni rischia di arrivare troppo tardi. Ne parliamo con Francesco…

    Rights now – Il settimanale della Fondazione Diritti Umani - 28/11/2022

Adesso in diretta