Approfondimenti

Fabio Pizzul: “La regione Lombardia non cerchi il conflitto con il Governo”

Attilio Fontana - Regione Lombardia - Salvini Coprifuoco

L’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera ha annunciato l’arrivo in Italia da Cuba di 65 tra medici e infermieri che andranno a rinforzare il presidio ospedaliero di Crema, uno dei più in difficoltà della Regione Lombardia e dell’intero Paese.

Ieri, invece, lo stesso Gallera aveva parlato della sospensione dell’allestimento dell’ospedale da campo di Bergamo per mancanza di infermieri e medici. Fabio Pizzul, capogruppo PD in consiglio regionale della Lombardia, ha rivelato a Radio Popolare che Gallera non ha mai chiesto al governo l’invio di medici ed infermieri, nonostante si sia lamentato pubblicamente della mancanza di personale:

Se arrivano i medici dalla Cina e da Cuba è perché l’assessore Gallera è stato messo in contatto con il governo, e in particolare con la deputata Lia Quartapelle, che gli ha aperto queste strade e questi contatti con Cuba e altri Paesi. Quanto ai medici dalla Cina mi auguro che non siano come quelli arrivati in questi giorni, che si limitano a dare consulenza, ma che possano lavorare effettivamente nelle corsie degli ospedali.
Un altro aspetto del discorso di Gallera che mi ha lasciato un po’ perplesso è stata la ricostruzione di quello che è accaduto nelle scorse ore per quanto riguarda l’ospedale da campo di Bergamo. Non mi risulta che quella ricostruzione corrisponda alla realtà.
A me risulta che Gallera, vista la mancanza di personale negli ospedali di Bergamo, fin da ieri avrebbe dovuto chiedere il personale alla Protezione Civile e all’Esercito.
Questa mattina abbiamo appreso in commissione Sanità che questa richiesta non è stata fatta e che, grazie poi all’impegno del governo e di alcuni parlamentari territoriali di Bergamo, questa richiesta è arrivata alla Protezione Civile e quell’ospedale verrà aperto nel giro di 36 ore perché ci sarà il personale garantito dalla Protezione Civile e dall’Esercito.

Ci sta dicendo che Gallera denuncia la mancanza di medici, ma non ha fatto richiesta perché arrivassero?

A noi risulta dalla commissione Sanità della Regione Lombardia che la richiesta ufficiale non è stata fatta per questi medici. L’assessore Gallera questa mattina non ha risposto, ma gli do merito del fatto che appena terminata la commissione ha fatto la richiesta e questi medici per poter aprire l’ospedale da campo di Bergamo arriveranno da Protezione civile ed Esercito.

Oltre al comportamento di Gallera c’è anche la richiesta di nuove misure restrittive avanzata dal Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. Voi dite che potrebbe farlo anche lui.

Oggi mi sono permesso di ricordare, come avevo già fatto l’altro ieri in una riunione dei capigruppo e il Presidente Fontana, che è nelle facoltà dei Presidenti di Regione disporre di misure più restrittive. Lo ha fatto il Presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini nel comune di Medicina e sta pensando di farlo anche per l’area urbana di Rimini. Lo ha fatto anche il Presidente De Luca in Campania con l’isolamento di alcuni comuni. In Lombardia sto solo sentendo tante parole, si parla di tante richieste fatte al governo, ma è impossibile immaginare un decreto del Consiglio dei Ministri per ogni singola situazione e ogni singola Regione particolarmente in crisi.
Io mi auguro che nel caso in cui vengano valutate dai tecnici e dagli epidemiologi delle situazioni che necessitano di ulteriore intervento, la Regione si prenda le sue responsabilità e non tenti sempre di scaricarle su altri. C’è la possibilità di farlo, ovviamente d’intesa col governo. E mi risulta che non solo il governo non si metterebbe di traverso, ma sarebbe ben disponibile a ragionare su richieste specifiche e concrete. La Regione può farlo e non capisco perché ci sia questo continuo balletto.
Io sto apprezzando molto il lavoro che viene fatto in Regione Lombardia, l’impegno e la volontà di dare risposte, ma quando sento solo parole e non vedo delle responsabilità che si potrebbero prendere sono molto preoccupato. Qui non si tratta di capire a chi debba rimanere in mano il cerino. Si tratta di salvare vite umane e quello che stiamo vedendo nella provincia di Bergamo chiede una grande responsabilità e non la tentazione di dire che qualcun altro deve fare quello che dovrei fare io.

RIASCOLTA L’INTERVISTA A FABIO PIZZUL

Foto dalla pagina Facebook del Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR martedì 21/05 15:30

    Le notizie. I protagonisti. Le opinioni. Le analisi. Tutto questo nelle 16 edizioni quotidiane del Gr. Un appuntamento con la redazione che vi accompagna per tutta la giornata. Annunciati dalla “storica” sigla, i nostri conduttori vi racconteranno tutto quello che fa notizia, insieme alla redazione, ai corrispondenti, agli ospiti. La finestra di Radio Popolare che si apre sul mondo, a cominciare dalle 6.30 del mattino. Da non perdere per essere sempre informati.

    Giornale Radio - 21-05-2024

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di martedì 21/05/2024

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra in profondità, scova notizie curiose, evidenzia punti di vista differenti e scopre strane analogie tra giornali che dovrebbero pensarla diversamente.

    Rassegna stampa - 21-05-2024

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di martedì 21/05/2024 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione ai fatti che riguardano la politica locale, le lotte sindacali e le questioni che riguardano i nuovi cittadini. Da Milano agli altri capoluoghi di provincia lombardi, senza dimenticare i comuni più piccoli, da dove possono arrivare storie esemplificative dei cambiamenti della nostra società.

    Metroregione - 21-05-2024

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Jack di martedì 21/05/2024

    Per raccontare tutto quello che di interessante accade oggi nella musica e in ciò che la circonda. Anticipazioni e playlist sui canali social di Matteo Villaci.

    Jack - 21-05-2024

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di martedì 21/05/2024

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una coabitazione sul pianeta attraverso letteratura, musica, scienza, costume, linguaggio, arte e storia. Ogni giorno con l’ospite di turno si approfondisce un argomento e si amplia il Bestiario che stiamo compilando. In onda da lunedì a venerdì dalle 14.00 alle 14.30. A cura di Cecilia Di Lieto.

    Considera l’armadillo - 21-05-2024

  • PlayStop

    Cercasi McGyver

    quando testiamo l'abilità degli ascoltatori nel fai da te, eseguiamo una regalia di biglietti dell'Operazione Primavera attraverso un nuovo fiammante rebus sonoro e infine arriva la prima parte di una nuova puntata di Voeia de Laurà, dedicata all'oreficeria

    Poveri ma belli - 21-05-2024

  • PlayStop

    Intervista a ZeroCalcare: "Quando muori resta a me"

    L'intervista di Giulia Binazzi a ZeroCalcare in occasione dell'uscita del suo ultimo libro "Quando muori resta a me", pubblicato da Bao Publishing

    Clip - 21-05-2024

  • PlayStop

    Cult di martedì 21/05/2024

    Oggi a Cult: Barbara Sorrentini dal Festival del Cinema di Cannes; Marco Aime introduce l'edizione 2024 dei Dialoghi di Pistoia; Armando Massarenti sul suo libro "Come siamo diventati stupidi" (Guerini e Associati); Laura Valli sul festival Up To You! nella bergamasca; Giada Baiamonte su "Totò e la sua radiolina" che apre la rassegna Nuove Storie "Prima le donne" all'Elfo Puccini...

    Cult - 21-05-2024

  • PlayStop

    EUROPAMENTE - Al voto con l'Europa in testa - E7

    "Il racconto dell'Europa: temi e toni della campagna elettorale" - ospite: Edoardo Novelli, docente di Comunicazione Politica e Sociologia dei Media.

    Clip - 21-05-2024

  • PlayStop

    Pubblica di martedì 21/05/2024

    Tra un paio di giorni inizia a Stresa il vertice dei ministri finanziari e dei governatori delle banche centrali dei paesi del G7. Ad accoglierli ci sarà una notizia – tra le altre - di cui sarebbe utile che si occupassero, e cioè i contenuti dell’ultimo report dell'associazione ReCommon. Cosa dice in estrema sintesi il rapporto? Senza controllo, le emissioni di gas serra associate alle più grandi banche dei paesi del G7 sono responsabili di una quantità di emissioni di Co2 superiore a quella di Italia, Germania, Regno Unito e Francia messe insieme. In tonnellate di Co2 emesse, ciò significa che le maggiori banche mondiali – attraverso le proprie attività di finanziamento - producono 2 miliardi e 700 milioni di tonnellate di Co2, mentre i quattro paesi (Italia, Germania, Regno Unito e Francia) emettono – presi insieme - “solo”, si fa per dire, 2 miliardi di tonnellate di Co2. Che cosa devono fare ministri e banchieri centrali per fermare i prestiti con cui si finanziano attività tossiche per il clima? A Pubblica Antonio Tricarico, attivista di ReCommon sulle campagne che riguardano la finanza pubblica e le multinazionali.

    Pubblica - 21-05-2024

  • PlayStop

    Tutto scorre di martedì 21/05/2024

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare. A cura di Massimo Bacchetta

    Tutto scorre - 21-05-2024

  • PlayStop

    Giorni migliori di martedì 21/05/2024

    Ogni mattina il racconto di quel che propone l’informazione, i fatti e gli avvenimenti in presa diretta con i nostri inviati, i commenti e gli approfondimenti di esperte, studiosi, commentatrici e personaggi del mondo della politica. Dal lunedì al venerdì dalle 7.45 alle 10. Una trasmissione di Massimo Alberti e Claudio Jampaglia; senza mai rinunciare alla speranza del domani.

    Giorni Migliori – Intro - 21-05-2024

  • PlayStop

    DANIELA PORTO - IL MIO POSTO E' QUI

    DANIELA PORTO - IL MIO POSTO E' QUI - presentato da Barbara Sorrentini

    Note dell’autore - 21-05-2024

Adesso in diretta