Approfondimenti

Bersani e il PD: “Alle Regionali meglio insieme che divisi”

Divisi alle elezioni politiche, insieme alle Regionali. Pierluigi Bersani, tra i fondatori di Liberi e Uguali, è al lavoro per un’alleanza tra LeU e PD in Lazio e in Lombardia, ma il percorso è accidentato.

Un’intesa è possibile?

“Ci stiamo lavorando e non abbiamo bisogno di appelli: che l’unità sia meglio delle divisioni è come dire “viva la mamma”, bisogna porsi il problema di come mai nel centrosinistra, nel suo popolo, si è creata una divisione. Se bastasse dire ‘andiamo tutti insieme perché c’è la destra’ avremmo vinto anche a Genova e a La Spezia. Bisogna provarci andando più a fondo su alcuni temi, il welfare, la sanità, l’ambiente. C’è bisogno che il confronto con la destra sia un confronto dove si vedano le differenze, non vuol dire solo ammucchiarsi, ma avere un programma alternativo”.

Nel Lazio si è governato insieme, e molti elettori non comprenderebbero una divisione…

“Il centrosinistra nel Lazio, sia per il profilo di chi lo rappresenta che per i contenuti, è più nettamente alternativo alla destra. In Lombardia questo tema è più complicato, più sfumato, però noi stiamo lavorando, possiamo provarci”.

C’è una maggiore possibilità ora in Lombardia, grazie al passo indietro di Maroni ?

“Certo, il passo indietro di Maroni ha creato una novità, ma non facciamone una questione di persone, non illudiamoci: la destra è radicata, per unire il popolo di centrosinistra e combattere la destra bisogna andare a fondo sui temi, quando vincemmo in Lombardia vincemmo dappertutto perché ci presentammo con un profilo di sinistra di governo, sicura delle proprie proposte e non radicalizzata. Recuperare dopo questi anni – per come poi è diventato il profilo del Partito Democratico – non è semplice, non pensiamo che ci aiuti troppo il fatto che ci sia Fontana invece di Maroni”.

Cosa pensa di questa campagna elettorale all’insegna dell ‘’abolire tutto’?

“Mi dispiace che si metta tutto nel mucchio, sull’università abbiamo fatto proposte di riforme, con il fisco progressivo contiamo di togliere le tasse universitarie e il numero chiuso, lavorando sui meritevoli e capaci, come si fa in Germania, Svezia e Nord Europa. Gli altri promettono miracoli, non riforme: mille euro di pensione, abolizione del canone. E’ demagogia che non porta da nessuna parte”.

A Bologna le piacerebbe competere di più con Pierferdinando Casini o con Sandra Zampa?

“Vedremo dove andrò, per me va bene tutto: il mio test è girare per strada – e fin qui mi trattano con benevolenza”.

 

  • Autore articolo
    Anna Bredice
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di martedì 28/06/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 28/06/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di martedì 28/06/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 28/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Tutto scorre di martedì 28/06/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 28/06/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di martedì 28/06/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 28/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 28/06/2022 delle 7:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di martedì 28/06/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 28/06/2022

  • PlayStop

    From Genesis To Revelation di martedì 28/06/2022

    From Genesis to Revelation è una trasmissione dedicata al rock-progressive: sebbene sporadicamente attiva già da molti anni, a partire dall’estate…

    From Genesis To Revelation - 28/06/2022

  • PlayStop

    News della notte di lunedì 27/06/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 28/06/2022

  • PlayStop

    Il Suggeritore Night Live di lunedì 27/06/2022

    Le Nina’s Drag Queen raccontano cos'è „Tutta mia la città“, Oliviero Ponte di Pino svela le sorprese del PNRR in…

    Il Suggeritore Night Live - 28/06/2022

  • PlayStop

    Esteri di lunedì 27/06/2022

    1--Attentati di Parigi. Dopo 9 mesi di udienze si è chiuso oggi il processo del secolo. Nella sua ultima dichiarazione,…

    Esteri - 28/06/2022

  • PlayStop

    The Game di lunedì 27/06/2022

    1) G7, colpire le entrate di Putin. E’ l’obiettivo di nuove sanzioni e dell’ipotesi del price cap. Il commento dell’economista…

    The Game - 28/06/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di lunedì 27/06/2022

    Dove ci si interroga sulla suoneria del neo eletto sindaco di Verona Damiano Tommasi. E' Britney Spears o no? Poi…

    Muoviti muoviti - 28/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un Boh. Mal di mare e vermi del polistirolo

    Con Andrea Bellati e Gaia Grassi

    Di tutto un boh - 27/06/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di lunedì 27/06/2022

    Si parla con Emanuele Biggi del suo ultimo libro Micromondi. Storie di animali, piante e forme di vita nascosti in…

    Considera l’armadillo - 28/06/2022

  • PlayStop

    Jack di lunedì 27/06/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 28/06/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di lunedì 27/06/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 28/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 27/06/2022 delle 12:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 27/06/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: la nuova edizione di Suoni Mobili a…

    Cult - 28/06/2022

Adesso in diretta