Approfondimenti

Risultato a rischio per Giuseppe Sala

E’ un risultato a rischio per Giuseppe Sala. Il candidato del centrodestra Stefano Parisi ha avuto ragione a esultare, sottolineando il recupero di uno svantaggio che alla vigilia della campagna elettorale appariva ampio. Eppure il centrosinistra si sentiva sicuro. Immaginava che l’eredita dei cinque anni di Pisapia avrebbe rappresentato un capitale più solido. Invece, Sala e Parisi dopo il primo turno sono divisi da una manciata di voti, e ora il risultato finale è aperto.

Così, mentre ieri sera Parisi compariva di continuo in televisione, saltando da un canale all’altro, Sala non si è fatto vedere e ha rimandato tutto a una conferenza stampa, oggi pomeriggio.

Ieri sera, dopo le prime proiezioni, nel salone del comitato elettorale del centrosinistra si erano presentati diversi dirigenti del Partito democratico, fiduciosi in una vittoria con un buon margine. Sono stati smentiti dai numeri reali, ancora una volta diversi da exit polls e proiezioni iniziali.

Sala si è dato molte ore di tempo prima di parlare, non solo per smaltire la delusione ma soprattutto per elaborare una risposta da dare prima di tutto ai suoi elettori potenziali. Cambierà strategia nelle due settimane che lo separano dal ballottaggio? Aprirà una trattativa a sinistra? Modificherà la sua proposta politica, che fino a oggi è stata orientata in particolare al centro?

Il Pd esce dalle urne delle amministrative con un calo notevole rispetto all’exploit delle europee del 2014, il famoso 40 per cento e oltre. E a sinistra le cose non sono andate meglio. La lista che si è accreditata come erede più diretta dei cinque anni di Pisapia, Sinistra per Milano, ha raccolto un risultato al di sotto delle aspettative. E Basilio Rizzo, che si è candidato sindaco alternativo a Sala, con la sua lista Milano in Comune non è andato oltre il 3,5 per cento.

L’analisi dettagliata del voto darà risposte più precise ma la prima valutazione dice che l’astensionismo, 13 punti percentuali di elettori in meno rispetto a cinque anni fa, ha penalizzato a sinistra, questa volta. L’astensionismo è un dato preoccupante per il centrosinistra che a Milano, dopo il buon governo di Pisapia, si aspettava di più.

Ieri sera, quando i primi dati reali hanno iniziato a sostituire le proiezioni, i dirigenti politici e lo staff di Giuseppe Sala si sono allontanati da microfoni e telecamere e si sono chiusi in conclave con il candidato. Ora, una partita che sembrava facile diventa difficile.

Sala e i partiti che lo sostengono dovranno riuscire a parlare alla Milano che è rimasta a casa e a quella che ha votato la sinistra, i radicali, i laici. E a quella che ha votato il Movimento Cinque Stelle, i cui elettori da oggi diventeranno oggetto del desiderio dei due candidati. Ma il Cinque Stelle a sua volta non esce bene dalle urne milanesi, al contrario di quanto accaduto in diverse altre città, Roma e Torino anzitutto. Un dato in controtendenza, nonostante il voto avesse, inevitabilmente, risvolti nazionali.

Saranno due settimane intense. Parisi e il centrodestra sentono di avere una inerzia positiva e il risultato della Lega, che non ha sfondato ed è rimasta molto indietro rispetto a Forza Italia, aiuterà a consolidare l’immagine moderata della coalizione e del suo candidato sindaco.

Sala e la sua coalizione non potranno limitarsi a evocare il pericolo del ritorno della destra e della distruzione del lavoro fatto nei cinque anni di Pisapia. Dovranno dare risposte concrete e formulare proposte credibili agli occhi dei delusi e degli scettici.

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 15/08/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 15/08/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di domenica 14/08/2022

    A ritmo di Reggae Reggae Radio Station accompagna discretamente l’ascoltatore in un viaggio attraverso le svariate sonorità della Reggae Music…

    Reggae Radio Station - 15/08/2022

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di domenica 14/08/2022

    Prospettive musicali dà risalto a una serie di espressioni musicali che trovano generalmente poco spazio nelle programmazioni radiofoniche mainstream. Non…

    Prospettive Musicali - 15/08/2022

  • PlayStop

    News della notte di domenica 14/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 15/08/2022

  • PlayStop

    La sacca del diavolo di domenica 14/08/2022

    “La sacca del diavolo. Settimanale radiodiffuso di musica, musica acustica, musica etnica, musica tradizionale popolare, di cultura popolare, dai paesi…

    La sacca del diavolo - 15/08/2022

  • PlayStop

    Cosmic di domenica 14/08/2022

    Un titolo che richiama i primi lanci spaziali, vecchi film di fantascienza in bianco e nero, e ingenui giocattoli di…

    Cosmic - 15/08/2022

  • PlayStop

    Bollicine di domenica 14/08/2022

    Che cos’hanno in comune gli Area e i cartoni giapponesi? Quali sono i vinili più rari al mondo? Giunta alla…

    Bollicine - 15/08/2022

  • PlayStop

    Soulshine di domenica 14/08/2022

    Soulshine è un mix eclettico di ultime uscite e classici immortali fra soul, world music, jazz, funk, hip hop, afro…

    Soulshine - 15/08/2022

  • PlayStop

    Sister di domenica 14/08/2022

    SISTER - in cerca di alleatǝ - è una trasmissione musicale che tratta temi legati al femminismo attraverso la voce…

    Sister - 15/08/2022

  • PlayStop

    Mixtape di domenica 14/08/2022

    A compilation of favorite pieces of music, typically by different artists, recorded onto a cassette tape or other medium by…

    Mixtape - 15/08/2022

  • PlayStop

    Percorsi perVersi di domenica 14 agosto

    Ospite: Andrea De Alberti

    Percorsi PerVersi - 15/08/2022

  • PlayStop

    Walkman di domenica 14/08/2022

    Il decennio della Milano da bere raccontato in dieci puntate, attraverso le classifiche di vendita dei singoli e le storie…

    Walkman – Gli anni 80 su una C-60 - 15/08/2022

  • PlayStop

    Colazione a Pechino

    Siegmund Ginzberg corrispondente dalla Cina dal 1980 al 1987. Dopo averla ripensata e rimuginata a lungo, ha deciso di raccontarla…

    All you need is pop 2022 - 15/08/2022

  • PlayStop

    Onde Road di domenica 14/08/2022

    Autostrade e mulattiere. Autostoppisti e trakker. Dogane e confini in via di dissoluzione. Ponti e cimiteri. Periferie urbane e downtown…

    Onde Road - 15/08/2022

  • PlayStop

    In carrozza - episodio 6

    Trans Europe express: un treno musicale europeo voci e musiche di: kraftwerk, beatles, becaud, adamo, theodorakis, hadjidakis, anders, anthony, lloyd…

    In carrozza! - 15/08/2022

  • PlayStop

    In carrozza - episodio 6

    Trans Europe express: un treno musicale europeo voci e musiche di: kraftwerk, beatles, becaud, adamo, theodorakis, hadjidakis, anders, anthony, lloyd…

    In carrozza! - 14/08/2022

  • PlayStop

    Blue Lines di sabato 13/08/2022

    Conduzione musicale a cura di Chawki Senouci

    Blue Lines - 15/08/2022

  • PlayStop

    Snippet di sabato 13/08/2022

    Un viaggio musicale, a cura di missinred, attraverso remix, campioni, sample, cover, edit, mash up. Sabato dalle 22:45 alle 23.45…

    Snippet - 15/08/2022

  • PlayStop

    News della notte di sabato 13/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 15/08/2022

  • PlayStop

    Il sabato del villaggio di sabato 13/08/2022

    Il sabato del villaggio... una trasmissione totalmente improvvisata ed emozionale. Musica a 360°, viva, legata e slegata dagli accadimenti. Come…

    Il sabato del villaggio - 13/08/2022

Adesso in diretta