Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mer 22/01 delle ore 13:30

    GR di mer 22/01 delle ore 13:30

    Giornale Radio - 22/01/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 22/01

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 22/01/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 22/01 delle 07:16

    Metroregione di mer 22/01 delle 07:16

    Rassegna Stampa - 22/01/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    37 e 2 di gio 16/01

    Il caso dell'ospedale di Abbiategrasso; caso disabilità e ATM; le domande degli ascoltatori.

    37 e 2 - 22/01/2020

  • PlayStop

    37 e 2 di gio 09/01

    Le liste di attesa; accessibilità alle piattaforme on line della sanità; il caso Zarotin.

    37 e 2 - 22/01/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 22/01 (prima parte)

    Cult di mer 22/01 (prima parte)

    Cult - 22/01/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 22/01 (seconda parte)

    Cult di mer 22/01 (seconda parte)

    Cult - 22/01/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 22/01

    Considera l'armadillo mer 22/01

    Considera l’armadillo - 22/01/2020

  • PlayStop

    Jailhouse Rock di lun 20/01/2020 - Eminem

    EMINEM

    Jailhouse Rock - 22/01/2020

  • PlayStop

    Radio Session di mer 22/01

    Radio Session di mer 22/01

    Radio Session - 22/01/2020

  • PlayStop

    AVENIDA BRASIL - 19/01/20

    Playlist: 1.Transmutaçao, Guilherme Kastrup, Punto di Mutaçao, 2018 2. Giuramento (versione di G. Barbieri per Rosa di Pixinguinha e Otavio…

    Avenida Brasil - 22/01/2020

  • PlayStop

    Stile Libero: Culture in Movimento 21-01-20

    Andrea Vercesi, Jethro Tull, Jonathan Wilson, Jama, John Fogerty and Bruce Springsteen, Frank Zappa

    Stile Libero - 22/01/2020

  • PlayStop

    Memos di mer 22/01

    Memos di mer 22/01

    Memos - 22/01/2020

  • PlayStop

    Tazebao di mer 22/01

    Tazebao di mer 22/01

    Tazebao - 22/01/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore di mer 22/01

    Note dell'autore di mer 22/01

    Note dell’autore - 22/01/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 22/01/2020 (prima parte)

    Cult di mer 22/01 (prima parte)

    Cult - 22/01/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 22/01/2020 (seconda parte)

    Cult di mer 22/01 (seconda parte)

    Cult - 22/01/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore di ven 10/01

    SANDRONE DAZIERI - LA DANZA DEL GORILLA - Presentato da:BARBARA SORRENTINI

    Note dell’autore - 22/01/2020

  • PlayStop

    L'altro martedì 21/01/20

    40 anni in diretta! 1980-2020..Conduce Eleonora Dall’Ovo..A teatro chi non perdere. Tutti gli spettacoli che parlano di noi...Stefano Paolo Giussani…

    L’Altro Martedì - 22/01/2020

  • PlayStop

    Barrilete Cosmico di mer 22/01

    Barrilete Cosmico di mer 22/01

    Barrilete Cosmico - 22/01/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 22/01 (terza parte)

    Prisma di mer 22/01 (terza parte)

    Prisma - 22/01/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 22/01 (seconda parte)

    Prisma di mer 22/01 (seconda parte)

    Prisma - 22/01/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 22/01 (prima parte)

    Prisma di mer 22/01 (prima parte)

    Prisma - 22/01/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

È morto il grande Paolo Poli

“Non ho paura della morte: quando arriva non ci sono più io!”… Così diceva Paolo Poli, come gli antichi greci e come Magherita Hack, sua concittatina, irriverente quanto lui.

Artista brillante, poliedrico, autenticamente colto, senza ombra di presunzione, divertito osservatore del mondo e delle sue follie, capace di spettacolari cambi di ritmo nell’affabulazione, così come di esilaranti, seppur ineccepibili, prodezze coreografiche e vocali, re del teatro “en travesti” nella sua accezione più aristocratica, Paolo Poli fu fra i primi a non nascondere la propria omosessualità, senza per questo perdere mai il favore del pubblico.

Adorato dai bambini, a cui sapeva raccontare storie come nessun altro, fu amato e ammirato da varie generazioni di adulti, anche fra i borghesi e i perbenisti, che si arrendevano al suo elegante e sarcastico carisma.

Capace di passare con disinvoltura e straordinario charme dal varietà alla televisione, dal cinema (che pure non amava) alla canzone e al teatro, Poli ha affermato in una recente intervista: “Sa perché mi vogliono bene? Perché mi faccio vedere poco!”

Ci ha lasciati un artista meraviglioso e irripetibile.

Vi proponiamo un’intervista di Ira Rubini a Paolo Poli, registrata nel 2014, in cui l’attore parla dello spettacolo “Aquiloni”, dedicato a Giovanni Pascoli

Paolo Poli Intervista a Cult

  • Autore articolo
    Ira Rubini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni