Approfondimenti

“Chiuderò la mia fabbrica a Dacca”

E’ appena tornato a Bitonto, in Puglia, e vuole dimenticare. Gennaro Cotugno era uno degli italiani di Dacca e per alcune ore è stato dato per disperso, perché quella maledetta sera di venerdì anche lui doveva essere nel ristorante Holey Artisan Bakery insieme agli altri. “E’ stato un caso – ha raccontato – perché non mi sono sentito bene e ho deciso di rimanere in casa con altri tre amici, altrimenti le vittime italiane sarebbero state dodici”.

In quella capitale ferita, Gennaro ci viveva da tre anni, perché proprio lì, come tanti altri connazionali, aveva aperto la sua azienda tessile, ma ora non vuole più tornarci. “Non è che sono scappato, però appena si è normalizzata la situazione ho chiamato la mia famiglia che era sconvolta e poi ho preso l’aereo”. Dice di essere dispiaciuto per i suoi dipendenti bengalesi e per tutti i cittadini di Dacca che non hanno mai avuto atteggiamenti ostili verso gli italiani, anzi… Eppure la situazione è diventata complicata e l’orrore vissuto in 24 ore lo ha fatto diventare razzista. “Non lo sono mai stato, ma ora non riuscirò a guardare queste persone con gli stessi occhi e questi terroristi ora hanno un nemico in più”.

Nei giorni scorsi a Dacca non si respirava un’aria di pericolo, ha raccontato, né la Farnesina aveva dato indicazioni particolari e per questo l’attentato di venerdì è stato come un fulmine a ciel sereno. “Anche se da quando è stato ucciso il cooperante Cesare Tavella abbiamo capito che le cose si stavano mettendo male”, ha ammesso Gennaro. Eppure la comunità italiana ha continuato a vivere la capitale normalmente, incontrandosi quando possibile per chiacchierare in italiano. “Li conoscevo tutti, mi dispiace tantissimo… Simona – ricorda – aspettava un bimbo e Marco, una bravissima persona. Io ora voglio dimenticare”, ha concluso Gennaro, che ha detto di voler avviare le pratiche per chiudere definitivamente la fabbrica. Stanno pensando di fare lo stesso anche altri italiani che, per il momento, sono rimasti in Bangladesh.

Intanto ieri sera alle 19 sono arrivate le salme delle vittime. Ad accoglierle il Ministro degli esteri Paolo Gentiloni e il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che si è intrattenuto a parlare con i parenti.

Ascolta l’intervista a Gennaro Cotugno

Gennaro Cotugno

  • Autore articolo
    Bianca Senatore
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di martedì 17/05/2022 delle 19:50

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 18/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Hexagone di mercoledì 18/05/2022

    Un viaggio alla scoperta della musica francofona con Alberto Visconti. Alberto Visconti, già voce e leader del gruppo L’Orage, propone…

    Hexagone - 18/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di martedì 17/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 18/05/2022

  • PlayStop

    L'altro martedì di martedì 17/05/2022

    Dal 14 settembre dalle ore 22.00 alle 22.30 alla sua quarantunesima edizione L’Altro Martedì, la trasmissione LGBT+ di Radio Popolare…

    L’Altro Martedì - 18/05/2022

  • PlayStop

    Doppio Click di martedì 17/05/2022

    Doppio Click è la trasmissione di Radio Popolare dedicata ai temi di attualità legati al mondo di Internet e delle…

    Doppio Click - 18/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di martedì 17/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 18/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di martedì 17/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 18/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di lunedì 17/05/2022

    1-Ucraina. Verso una nuova evacuazione dal sito Azovstal. Ieri 264 combattenti si erano arresi alle truppe russe. Il Punto di…

    Esteri - 17/05/2022

  • PlayStop

    The Game di martedì 17/05/2022

    Soldi, lavoro, avidità, disoccupazioni: il grande gioco dell’economia smontato ogni giorno da Raffaele Liguori.

    The Game - 18/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di martedì 17/05/2022

    Dove si parla del bando dell'ARPAC della Campania per cercare "esaminatori di odori". Richiesto buon naso e un'estrema pulizia del…

    Muoviti muoviti - 18/05/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di martedì 17/05/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 18/05/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di martedì 17/05/2022

    Si parla con Gianluca Felicetti presidente di Lav su ministro Cingolani, Europa, caccia, cinghiali, Roma, ma anche del censimento del…

    Considera l’armadillo - 18/05/2022

  • PlayStop

    Jack di martedì 17/05/2022

    Novità e approfondimenti con Jack Box a cura di Ilaria Bonelli

    Jack - 18/05/2022

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di domenica 15/05/2022

    http://vitowar.blogspot.it/ A ritmo di Reggae Reggae Radio Station accompagna discretamente l’ascoltatore in un viaggio attraverso le svariate sonorità della Reggae…

    Reggae Radio Station - 18/05/2022

  • PlayStop

    La famiglia di 2,3 membri

    quando vi chiediamo quanto spendete al mese, poi andiamo a lezioni di cinese e infine torniamo a Singapore a vedere…

    Poveri ma belli - 18/05/2022

  • PlayStop

    Milano ricorda il commissario Luigi Calabresi, ucciso 50 anni fa

    Per l'omicidio di Luigi Calabresi sono stati condannati Ovidio Bompressi, Adriano Sofri e Giorgio Pietrostefani, per la cui estradizione proprio…

    Clip - 18/05/2022

  • PlayStop

    Milano ricorda il commissario Luigi Calabresi, ucciso 50 anni fa

    Per quell'omicidio sono stati condannati Ovidio Bompressi, Adriano Sofri e Giorgio Pietrostefani, per la cui estradizione proprio domani si terrà…

    Clip - 17/05/2022

  • PlayStop

    Valeria Parrella, La fortuna

    VALERIA PARRELLA - LA FORTUNA – presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 18/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 17/05/2022 delle 12:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 18/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 17/05/2022 delle 12:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 18/05/2022

  • PlayStop

    Cult di martedì 17/05/2022

    la direttrice della fotografia ucraina Nastya Roshuk, l’UpToYou Festival a Bergamo, Antonio Rezza torna all’Elfo Puccini con Flavia Mastrella, Raffaele…

    Cult - 18/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di martedì 17/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 18/05/2022

Adesso in diretta