Approfondimenti

Dieci anni fa cadeva Berlusconi. Ma il futuro non è stato quello che sognavamo. Ed è anche colpa nostra

dimissioni berlusconi 2011 ANSA

Quello che avete ascoltato è un pezzo della diretta di Radio Popolare del 12 novembre 2011. Un ragazzo stappava una bottiglia di spumante davanti al Quirinale per festeggiare la caduta di Berlusconi.

Sono trascorsi dieci anni oggi.
Sembra sia trascorso un secolo.

Berlusconi lasciava Palazzo Chigi verso le 20.50, e andava al Quirinale dove lo aspettava il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, pronto ad accettare le sue dimissioni da presidente del Consiglio.
Lungo il tragitto una folla di migliaia di persone accompagnava il corteo di auto con fischi e insulti.

Per tutto il giorno, davanti al Quirinale, c’era stata una festa. Era comparsa perfino una banda musicale.
Chissà dove sarà oggi quel ragazzo, la cui gioia avevamo colto durante la diretta di Radio Popolare. Chissà se i successivi dieci anni avranno nei suoi pensieri giustificato la felicità di quella notte.

Dieci anni in cui sono arrivati Monti con le politiche dell’austerità, il renzismo, il populismo dei grillini con le sue promesse tradite, la crescita impetuosa della destra radicale detta “sovranista”, il governo gialloverde, timide e poco fruttuose esperienze di centrosinistra, Draghi. Non il futuro che chi era in piazza quella sera si sarebbe immaginato.

Chi era in piazza quella sera sognava una sinistra laica e plurale che avrebbe finalmente potuto affermarsi.
Probabilmente sarà stata una delusione, il futuro, per quel ragazzo.

Ma forse lo sapeva che quella bottiglia conservata fin dal 1994 per poterla stappare in una notte di novembre del 2011 conteneva un’attesa che ha rappresentato anche una comfort zone durata 17 anni. Forse il solo vero “miracolo italiano” di Berlusconi è stato quello di tenere insieme un’opposizione politica e sociale che altrimenti non sarebbe riuscita a rimanere unita.

Il berlusconismo ha generato l’antiberlusconismo, e se oggi non esiste un progetto di società e di politica a sinistra solido e capace di guardare al futuro, lo si deve anche a questo. Perché l’antiberlusconismo è stato una gigantesca rendita di posizione che ha consentito ai suoi depositari, di vivere senza pensare al domani.

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 07/12/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 12/07/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 07/12/21 delle 19:50

    Metroregione di mar 07/12/21 delle 19:50

    Rassegna Stampa - 12/07/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Gli speciali di Radio Popolare di mar 07/12/21

    Edizione speciale di Muoviti, muoviti con Luca Gattuso e Davide Facchini sulla prima della Scala con collegamenti dalla piazza e…

    Gli speciali - 12/07/2021

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mar 07/12/21

    Si parla con Sonny Richichi di IHP Onlus Italian Horse Protection, della situazione dei cavalli maltrattati, di sport equestri, di…

    Considera l’armadillo - 12/07/2021

  • PlayStop

    Vauro Senesi, La regina di Kabul

    VAURO SENESI - LA REGINA DI KABUL – presentato da ALESSANDRO GILIOLI

    Note dell’autore - 07/12/2021

  • PlayStop

    Jack di mar 07/12/21

    Jack di mar 07/12/21

    Jack - 12/07/2021

  • PlayStop

    Laura Boldrini, Questo non è normale. Come porre fine al potere maschile sulle donne

    LAURA BOLDRINI - QUESTO NON È NORMALE. COME PORRE FINE AL POTERE MASCHILE SULLE DONNE – presentato da LORENZA GHIDINI

    Note dell’autore - 06/12/2021

  • PlayStop

    Patrick Zaki sarà scarcerato, ma non assolto

    Il commento del portavoce di Amnesty Italia Riccardo Noury alla scarcerazione di Patrick Zaki in diretta nel giornale radio di…

    Clip - 07/12/2021

  • PlayStop

    Seconda pagina di mar 07/12/21 delle 12:50

    Seconda pagina di mar 07/12/21 delle 12:50

    Seconda pagina - 12/07/2021

  • PlayStop

    Cult di mar 07/12/21

    Cult di mar 07/12/21

    Cult - 12/07/2021

  • PlayStop

    Tutto scorre di mar 07/12/21

    Tutto scorre di mar 07/12/21

    Tutto scorre - 12/07/2021

  • PlayStop

    Crisi Russia - Ucraina. Il vertice tra Vladimir Putin e Joe Biden

    Oggi ci sarà un delicatissimo vertice tra Vladimir Putin e Joe Biden sulla crisi in Ucraina e sui rapporti sempre…

    Clip - 07/12/2021

  • PlayStop

    Prisma di mar 07/12/21

    Prisma di mar 07/12/21

    Prisma - 12/07/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mar 07/12/21

    Il demone del tardi - copertina di mar 07/12/21

    Il demone del tardi - 12/07/2021

  • PlayStop

    Seconda pagina di mar 07/12/21 delle 07:51

    Seconda pagina di mar 07/12/21 delle 07:51

    Seconda pagina - 12/07/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mar 07/12/21

    Rassegna stampa internazionale di mar 07/12/21

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 12/07/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mar 07/12/21

    Rassegna stampa internazionale di mar 07/12/21

    Rassegna stampa internazionale - 12/07/2021

  • PlayStop

    Caffe nero bollente di mar 07/12/21

    Il Caffè Nero Bollente del martedì con musica, sfoglio dei giornali e il consiglio televisivo di Roberta Talia.

    Caffè Nero Bollente - 12/07/2021

Adesso in diretta