Approfondimenti

Diario della settimana 19 maggio – 25 maggio 1968

“SESSANTOTTO” è la rubrica quotidiana di Radio Popolare, a cura di Gianpiero Kesten, sul 1968, l’anno che ha cambiato il mondo.

Questa è la versione per il sito a cura di Filippo Robbioni.

SABATO 19 MAGGIO

Elezioni in Italia, la Democrazia Cristiana mantiene il controllo della Camera e del Parlamento vincendo con il 38 % dei voti, Aldo Moro è rimasto Presidente del Consiglio infatti la sua coalizione di tre partiti ha mantenuto una maggioranza limitata dei 325 seggi al Senato e dei 630 nella Camera dei Deputati

– Le forze nigeriane catturano Porth Harcourt e circondano il Biafra. Il blocco del Biafra porterà a una grandissima carestia

– In Francia lo sciopero ha paralizzato il Paese, giornalisti e tecnici delle televisioni controllano quasi totalmente le trasmissioni. A Parigi grandi code di fronte ai negozi in un clima apertamente insurrezionale.

– Negli Stati Uniti la polizia all’alba sgombera la Columbia University, si ripetono le violenze del precedente sgombero

– Improvvisa manifestazione all’Università di Madrid in occasione di un concerto

– Quindici persone tra cui sette bambini sono stati calpestati a morte al Cairo nella Chiesa Cristiana Copta dell’Arcangelo Michele, mentre migliaia di persone entrano nella chiesa per assistere ad un’apparizione Mariana, nostra signora di Zeitoun

– Ancora fermo il Festival di Cannes, a dirigere le sedute degli Stati Generali del Cinema il regista Albicocco. L’ultimo tentativo di proiettare un film era stato con “Peppermint Frappè” del regista Carlos Saura e con l’attrice Geraldine Chaplin, i quali si erano aggrappati al sipario per impedirne l’apertura

– Ultima puntata dello show “Quelli della Domenica” condotto da Paolo Villaggio che chiude dopo anni di programmazione

DOMENICA 20 MAGGIO

– A Roma dopo i risultati delle elezioni sorgono manifestazioni spontanee sotto le sedi del PCI dopo l’annuncio dei primi risultati elettorali per il Senato. Il PCI e lo PSIUP con una lista unita hanno guadagnato il 4,5 % mentre la DC l’1,2 %

– Il porto di Marsiglia viene occupato, bloccate le centrali elettriche e telefoniche, il segretario del PCF Valdeck Rochet, propone la costituzione di un governo popolare, il segretario della CGT Sèguy si pronuncia contro lo sciopero insurrezionale

– Sulla Pravda viene pubblicata un intervista anonima a un sergente americano dei reparti speciali in cui racconta le stragi di civili che vengono perpetrate in Vietnam

– Viene finanziato da un gruppo di ricchi esiliati di Haiti un tentativo, mal gestito, di rovesciare la dittatura di François Papa Doc Duvalier. Iniziato con un tentativo di bombardamento aereo di Port au Prince, un B52 lancia una singola testata esplosiva che fa solo un altro buco in una strada già dissestata, seguito da un pacco i volantini che non vengono dispersi perché gli invasori si dimenticano disciogliere le fascette che li tengono insieme, cadendo così come un unico pacco. La forza di invasione via terra arriva e cattura temporaneamente la città portuale di Cap Haitien, un’altra bomba sganciata su Port au Prince distrugge alcune stanze private della residenza di Duvalier e un numero imprecisato di persone vengono uccise. La forza di invasione di invasione formata da trentacinque persone verrà sconfitta il giorno seguente

– Inizia Campione il Giro d’Italia con dieci squadre composte da tredici uomini, Eddiy Merckx e Vittorio Adorni del Team Faema, finiscono primo e secondo l’11 Giugno, giorno della conclusione della gara a Napoli

LUNEDÌ 21 MAGGIO

– Tremila tra celerini e carabinieri sgomberano le case che sono occupate da giorni a Roma, per la prima volta gli occupanti resistono affrontando per tre ore la polizia, centosettantatrè tra uomini e donne saranno denunciati ma ci sarà un solo arresto.

– Il bersagliere sardo Evelino Loi sale sul Colosseo per la seconda volta in un paio di settimane per protesta contro la polizia che lo sospetta di complicità con i rapitori sardi. Negli anni seguenti ripeterà l’impresa più volte poi finirà coinvolto con gruppi neofascisti, finendo a scrivere libri sulla sua impresa

– In Francia la situazione sta ormai esplodendo, il presidente Charles de Gaulle esercita il suo potere costituzionale per concedere l’amnistia ai leader degli studenti che avevano guidato lo sciopero contro le università francesi, il numero di lavoratori in sciopero arriva fino a otto milioni. Due milioni di persone invece escono dal lavoro durante il giorno, le banche chiudono perché i correntisti presi dal panico hanno cercato di ritirare tutti i fondi sui loro conti, la Borsa di Parigi invece resta direttamente chiusa

– Le autorità della Columbia University sospendono un corso tenuto dal leader della SDS Mark Rudd, immediata risposta degli studenti che occupano la Hamilton Hall barricando gli accessi

– Viene arrestato per la seconda volta in pochi giorni Brian Jones dei Rolling Stones, accusato nuovamente di detenzione di canapa indiana

https://www.youtube.com/watch?v=MvA_JhgFjvQ

MARTEDÌ 22 MAGGIO

A Milano scontri tra fascisti e occupanti all’Università Statale, il Procuratore della Repubblica convoca i rettori della Statale, della Cattolica e del Politecnico. Vengono annullati due degli ordini di cattura nei confronti

– Vengono annullati gli ordini di cattura nei confronti contro due fra i principali imputati nel processo per il Disastro del Vajont, entrambi ancora latitanti, potranno comparire a piede libero nel processo

https://www.youtube.com/watch?v=wimrOOQN2rI

– In Francia lo sciopero continua a crescere, una mozione di censura per il governo di de Gaulle non passa per undici voti soltanto. Viene tolto il diritto di soggiorno a Cohn-Bendit, leader del movimento 22 marzo, di nazionalità tedesca e in trasferta ad Amsterdam per una manifestazione. Al leader delle proteste francesi viene impedito il rientro nel paese dopo aver completato il tour in Europa per parlare con altri manifestanti studenteschi, quando cerca di tornare a Parigi scopre di essere stato dichiarato indesiderabile dal Ministero dell’Interno

– Il sottomarino americano USS SCORPION affonda a quattrocento miglia dalle Isole Azzorre, tutti i novantanove membri dell’equipaggio muoiono. La ricerca sarà abbandonata il 5 giugno e i resti dello Scorpion non verranno ritrovati per altri quattro mesi, in seguito verrà rivelato che il giorno della scomparsa otto stazioni d’ascolto avevano registrato un evento acustico importante sotto la superficie del mare seguito da eventi acustici minori. Il rapporto investigativo segreto della Marina degli Stati Uniti verrà rilasciato il 25 Ottobre del 1993 rivelando che lo Scorpion fu probabilmente distrutto da uno dei suoi siluri

Duvalier dichiara di aver stroncato la ribellione nel nord di Haiti e chiede la convocazione immediata del Consiglio di Sicurezza dell’ONU

– Vincono il loro primo disco d’oro i Cream con il brano “Disraeli Gears”

MERCOLEDÌ 23 MAGGIO

– All’Università Statale di Milano vengono espulsi due studenti. Alla scuola della FIAT gli espulsi sono quattordici. La Procura denuncia altri trentacinque studenti per le occupazioni di Marzo. Al Politecnico il Rettore Finzi minaccia l’intervento della polizia se gli occupanti non sgombereranno immediatamente il rettorato

– I quattordici allievi espulsi dalla scuola della FIAT subiscono questo provvedimento ufficialmente per scarso rendimento, in realtà la vera motivazione è aver partecipato alla creazione di un giornale scolastico molto politicizzato

– In Francia lo sciopero è arrivato a quasi dieci milioni di aderenti, scontri e barricate infuriano nel quartiere latino a Parigi ma la SGT rifiuta di aderire alle manifestazioni per il rientro di Cohn-Bendit, rimasto “chiuso fuori” dalla Francia dopo il suo tour europeo.

– Nuovi scontri a fuoco lungo il Giordano, cresce la tensione dopo le dichiarazioni con cui qualche giorno prima Israele ha deciso di negare il ritiro immediato dei territori occupati

– In Vietnam per la prima volta un aereo nemico viene abbattuto da un missile lanciato da una nave americana. L’incrociatore statunitense Long Beach colpisce un Mig nordvietnamita a 65 miglia nautiche di distanza

ECHO1, il primo satellite per comunicazioni al mondo, cade dall’orbita e si brucia rientrando nell’atmosfera. Era stato lanciato il 12 agosto del 1960, il palloncino rivestito il polietilene tereftalato Mylar lungo trenta metri aveva subito una serie di danni a causa della polvere spaziale che l’ha colpito ad alta velocità, al suo rientro passa sopra la California settentrionale, l’Arizona meridionale e lo stato messicano di Jalisco prima di bruciarsi sulla costa occidentale del Sud America

– Muore a 33 anni Henry Dumas, poeta afroamericano, romanziere, scrittore e autore di cortometraggi. Nato a Sweet Home in Arkansas nel 1934 all’età di dieci anni si trasferisce a New York, dopo essersi laureato si iscrive all’aeronautica ed è di stanza presso la base di Lackland a San Antonio in Texas dove incontra la futura moglie Loretta. Dopo aver trascorso diciotto mesi sulla Penisola Arabica dove era stato trasferito, sviluppa interesse per la cultura araba. Rimane nell’esercito fino al 1957 anno in cui si iscrive alla Rutgers University senza mai laurearsi.

Poco dopo la mezzanotte del 23 maggio viene ucciso a colpi d’arma da fuoco all’età di trentatré anni da un poliziotto di New York alla fermata della metropolitana. Secondo il rapporto dell’Associated Press il poliziotto afferma che Dumas aveva minacciato un altro uomo con un coltello, aggiunse di aver intimato a Dumas di lasciarlo cadere ma lui si era rifiutato attaccandolo e ferendolo alla guancia. Le circostanze della sparatoria non furono mai chiarite in quanto nessun testimone ha mai rilasciato dichiarazioni e tutti i documenti sull’incidente sono stati distrutti nel momento in cui il dipartimento di polizia del transito si è fuso con il dipartimento di New York.

La morte di Dumas viene spesso definita un caso di identità errata ma non ci sono prove per confermare o confutare tale informazione. Oggi Dumas è sepolto nel cimitero nazionale di Long Island, la sua morte è menzionata nel poema “An Alphabet of My Dead” del poeta Robert Pinsky e nel poema “Night, for Henry Dumas di Aracelis Girmay

Henry Dumas
Foto | Wikimedia

GIOVEDÌ 24 MAGGIO

– I fuorisede della Casa dello Studente decidono di abolire il regolamento interno, il rettore in risposta decide di sospendere le borse di studio così i fuori sede della casa dello studente di Roma decidono l’occupazione

– L’atteso discorso televisivo di Charles de Gaulle dura sette minuti, è un appello agli spettatori per aiutare a porre fine allo sciopero di dieci milioni di lavoratori e ai disordini nelle città francesi e chiede agli elettori di sospendere lo stato di emergenza per forzare le riforme e fermare la discesa verso la guerra civile. Gli studenti si scontrano con la polizia nelle principali città francesi, a Parigi tentano di assaltare la borsa e impegnano i poliziotti su un fronte di 10 km

– Viene attivato nel Vietnam del Nord un nuovo campo di prigionia a Son Tay, 37 km a Nord-Ovest di Hanoi, e inizia il trasferimento di cinquantacinque dei trecentocinquantasei prigionieri di guerra americani. Il sito, nome in codice Camp Hope sarebbe stato oggetto di un tentativo poi fallito, il 21 Novembre 1970, da parte delle Forze Speciali per salvare i prigionieri

– Dopo sette settimane la colonna sonora del film “Il Laureato” perde il primo posto nella classifica americana a favore dell’album “Bookends” dello stesso duo, Simon and Garfunkel. I due dischi si alterneranno intesta alla classifica per altre otto settimane

VENERDÌ 25 MAGGIO

Scontri a Trento tra polizia e operai durante uno sciopero alla Michelin. Una manifestazione ottiene l’immediata scarcerazione dei fermati, CIGL E CISL annunciano uno sciopero generale per il 29 maggio

– In Francia il bilancio degli scontri nella notte è pesantissimo, si contano centinaia di feriti, muore un manifestante a Parigi e un Commissario rimane ucciso a Lione. Nuove battaglie in serata a Bordeaux, anche i contadini alzano le barricate

– Ricominciano le agitazioni nelle università tedesche, gli studenti chiedono ai sindacati di dichiarare lo sciopero generale. Ci sono manifestazioni anche nel Nord Europa a Stoccolma e Helsinki

– L’ora legale entra in vigore per la terza volta in Italia. L’ora solare tornerà il 22 di Settembre

– Il diciassettesimo trapianto di cuore umano del mondo viene eseguito presso il Medical College of Virginia dal dott. Davis Hume e dal suo collega Richard Lower ma inizialmente l’ospedale rifiuta di rivelare il nome del ricevente o del donatore e una guardia armata sorveglia il piano dove il paziente si sta riprendendo dall’operazione. I reporter scopriranno in seguito che il destinatario era un uomo bianco, Joseph Klett, e il cuore preveniva da un afroamericano Bruce Tucker che aveva subito un trauma cranico il giorno prima dell’intervento e il cui corpo non fu mai reclamato. William, il fratello del donatore ha in seguito intentato una causa per conto della famiglia sulla base del fatto che il cuore fosse stato rimosso senza consenso e che Bruce era tecnicamente vivo quando era stato tolto dal supporto vitale. Sarebbe stato il primo caso in cui si poneva la questione della definizione di morte nel contesto del trapianto di organi. Dopo quattro anni dalla morte di Tucker una giuria della Virginia diventerà la prima ad accettare il nuovo concetto medico di morte celebrale, ovvero l’idea che un uomo non sia più vivo se il suo cervello è morto

– Dopo un excursus all’interno della ricerca musicale psichedelica i Rolling Stones al rock puro con il simbolo “Jumpig Jack Flash”

https://www.youtube.com/watch?v=zKXa1VmQglA

  • Autore articolo
    Filippo Robbioni
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 13/08/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 13/08/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    HiSporty di sabato 13/08/2022

    Storie di sport e società a cura di Andrea Cegna.

    HiSporty - 13/08/2022

  • PlayStop

    10 Pezzi di sabato 13/08/2022

    Una colonna sonora per il sabato pomeriggio, 45 minuti di musica con cui attraversare il repertorio di grandi artisti che…

    10 Pezzi - 13/08/2022

  • PlayStop

    Sing Sing Sing di sabato 13/08/2022

    Le canzoni preferite del musicista del cuore di chi solitamente ai microfoni di Radio Pop parla di tutt’altro. Da cantare…

    Sing Sing Sing - 13/08/2022

  • PlayStop

    Letti e lettini di sabato 13/08/2022

    Oggi a Letti e Lettini, il settimanale estivo di Radio Popolare dedicato ai libri in onda il sabato alle 11.00,…

    Letti e lettini - 13/08/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 13/08/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 13/08/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di venerdì 12/08/2022

    A Lunenburg, in primavera, Ilona Staller e Immanuel Kant studiano insieme come muovere le dita nelle variazioni Goldberg, ascoltando Fela…

    Mash-Up - 08/12/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 12/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 08/12/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di venerdì 12/08/2022 delle 21:00

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 08/12/2022

  • PlayStop

    Popsera di venerdì 12/08/2022

    Popsera è lo spazio che dedicheremo all’informazione nella prima serata per tutta l’estate. Si comincia alle 18.35 con le notizie…

    Popsera - 08/12/2022

  • PlayStop

    La Portiera di venerdì 12/08/2022

    Dopo aver rivoltato la redazione della radio come un calzino durante le vacanze invernali, Cinzia Poli ritorna in portineria per…

    La Portiera - 08/12/2022

  • PlayStop

    Il mondo dello spettacolo dopo la pandemia

    Ne parlano: Roberto Rampi – Senatore PD, Roberto D’Ambrosio, sindacalista CUB Spettacolo e lavoratore Scala, Silvia Comand, presidentessa Bauli in…

    All you need is pop 2022 - 08/12/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di venerdì 12/08/2022 delle 15:37

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 08/12/2022

  • PlayStop

    Episodio 10 - Mr. Morale & The Big Steppers

    Forse il suo disco più personale, Mr. Morale & The Big Steppers aggiunge un nuovo capitolo al grande romanzo dell’America…

    The Good Kid from Compton - 08/12/2022

  • PlayStop

    Episodio 10 - Mr. Morale & The Big Steppers

    Forse il suo disco più personale, Mr. Morale & The Big Steppers aggiunge un nuovo capitolo al grande romanzo dell’America…

    The Good Kid from Compton - 08/12/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di venerdì 12/08/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 08/12/2022

  • PlayStop

    This must be the place - Episodio 10

    Chapter 10 - Murazzi (Torino) E improvvisamente, una città grigia, triste e repressa scopre che il futuro è possibile. Per…

    This must be the place - 08/12/2022

  • PlayStop

    This must be the place - Episodio 10

    Chapter 10 - Murazzi (Torino) E improvvisamente, una città grigia, triste e repressa scopre che il futuro è possibile. Per…

    This must be the place - 08/12/2022

  • PlayStop

    La Scatola Magica di venerdì 12/08/2022

    La scatola magica? una radio? una testa? un cuore? un baule? questo e altro, un'ora di raccolta di pensieri, parole,…

    La Scatola Magica - 08/12/2022

Adesso in diretta