Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di gio 23/01 delle ore 13:29

    GR di gio 23/01 delle ore 13:29

    Giornale Radio - 23/01/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di gio 23/01

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 23/01/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di gio 23/01 delle 07:16

    Metroregione di gio 23/01 delle 07:16

    Rassegna Stampa - 23/01/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Memos di gio 23/01

    Memos di gio 23/01

    Memos - 23/01/2020

  • PlayStop

    Tazebao di gio 23/01

    Tazebao di gio 23/01

    Tazebao - 23/01/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore di gio 23/01

    MATTEO DELLA BORDELLA - LA VIA MENO BATTUTA - Presentato da:MATTEO SERRA

    Note dell’autore - 23/01/2020

  • PlayStop

    Cult di gio 23/01 (seconda parte)

    Cult di gio 23/01 (seconda parte)

    Cult - 23/01/2020

  • PlayStop

    Cult di gio 23/01 (prima parte)

    Cult di gio 23/01 (prima parte)

    Cult - 23/01/2020

  • PlayStop

    Radio Session 22-01-20

    a cura di Giordano Casiraghi

    Radio Session - 23/01/2020

  • PlayStop

    37 e 2 di gio 23/01

    37 e 2 di gio 23/01

    37 e 2 - 23/01/2020

  • PlayStop

    La transizione, la bolletta e il solarpunk

    Secondo Alessio Cipullo, dell'Ufficio Studi di Elettricità futura (Confindustria) la transizione non farà aumentare le bollette elettriche italiane. Costanza Boggiano…

    C’è luce - 23/01/2020

  • PlayStop

    Radio Grenouille: L'arte è una follia mentale

    E’ venuto a trovarci in redazione Mario Bompart, uno dei responsabili del workshop Radio La, che va in onda su…

    Psicoradio - 23/01/2020

  • PlayStop

    Funk Shui 37

    Tracklist: 1. Izo Fitzroy - Blind Faith..2. Pho Queue - Running Out ..3. Funky Bijou - Come On And Get…

    Funk shui - 23/01/2020

  • PlayStop

    Prisma di gio 23/01 (terza parte)

    Prisma di gio 23/01 (terza parte)

    Prisma - 23/01/2020

  • PlayStop

    Prisma di gio 23/01 (prima parte)

    Prisma di gio 23/01 (prima parte)

    Prisma - 23/01/2020

  • PlayStop

    Prisma di gio 23/01 (seconda parte)

    Prisma di gio 23/01 (seconda parte)

    Prisma - 23/01/2020

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di gio 23/01

    Il demone del tardi - copertina di gio 23/01

    Il demone del tardi - 23/01/2020

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di gio 23/01

    Rassegna stampa internazionale di gio 23/01

    Rassegna stampa internazionale - 23/01/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 23/01 (seconda parte)

    l'edicola di Popolare Network, il brano del giorno (seconda parte)

    Fino alle otto - 23/01/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 23/01 (terza parte)

    L'INTERVISTA DEL GIORNO: CITOFONATA AL RAGAZZO TUNISINO..CATHY LA TORRE avvocata, attivista per i diritti civili, che difende il ragazzo accusato da Salvini…

    Fino alle otto - 23/01/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 23/01 (prima parte)

    il risveglio di Popolare Network, l'edicola, la rubrica accadde oggi (prima parte)

    Fino alle otto - 23/01/2020

  • PlayStop

    Funk shui di mer 22/01

    Funk shui di mer 22/01

    Funk shui - 23/01/2020

  • PlayStop

    Cosa ne Bici del mer 22/01

    Cosa ne Bici del mer 22/01

    Cosa ne BICI? - 23/01/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

Desmond Tutu e le nozze gay della figlia

La figlia del premio Nobel per la pace sudafricano, l’arcivescovo Desmond Tutu ha rinunciato ad officiare come sacerdote anglicano in Sudafrica dopo aver sposato una donna. Lo ha annunciato la stessa Mpho Tutu che ha spiegato di aver preferito ritirarsi prima che fossero presi provvedimenti dal vescovo che l’aveva autorizzata ad officiare come sacerdote nella sua diocesi. In Sudafrica il matrimonio fra persone dello stesso sesso è legale, ma la chiesa anglicana riconosce le nozze solo fra uomo e donna.

Ordinata sacerdote negli Stati Uniti nel 2003, la figlia del premio Nobel per la pace sudafricano si è sposata in dicembre con la pediatra olandese Marceline van Furth. Le nozze, con rito civile, sono state celebrate in Olanda. Le due donne sono entrambe divorziate e con figli. La Tutu ha scherzato sulle tante differenze fra lei e la moglie, che è bianca, atea e molto più alta di lei. “Ironicamente, venendo da un passato in cui le differenze erano strumento di divisione, è la nostra similitudine a provocare un problema visto che siamo entrambe donne”, ha commentato la figlia dell’attivista per la parità dei diritti fra bianchi e neri in Sudafrica.

In tutta questa vivenda ad uscire, ancora una volta da protagonista con una grande apertura mentale, è l’arcivescovo Tutu che ha benedetto la coppia e ha augurato felicità e prosperità.

  • Autore articolo
    Raffaele Masto
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni