Approfondimenti

Decreti Sicurezza, a che punto siamo con le modifiche? Parla la senatrice De Petris

orizzonte mare

Da mesi si parla ormai di modificare i decreti Sicurezza voluti da Matteo Salvini, ma a che punto sono le trattative nella maggioranza di governo? Ne abbiamo parlato con la senatrice di Liberi e Uguali Loredana De Petris.

L’intervista di Lorenza Ghidini e Roberto Maggioni a Prisma.

Abbiamo letto che ci sono state già due riunioni e ce ne sarà una la prossima settimana. A che punto è il confronto?

Il confronto era iniziato prima della pandemia, poi si è bloccato. La Ministra Lamorgese aveva preparato una bozza e noi stiamo lavorando e discutendo su questa bozza.
Il lavoro della Ministra è una buona base di partenza che ha bisogno di essere ulteriormente modificate, in particolare sull’aspetto dell’abolizione della protezione umanitaria, la terza forma dopo asilo e protezione sussidiaria, che ha prodotto una situazione molto grave: ha reso invisibili quelle persone che avevano questo permesso di soggiorno con gravi problemi di lesioni di diritti e di sicurezza, anche quella sanitaria.
Noi abbiamo avanzato delle proposte in merito ai permessi di protezione, allargando il ventaglio della possibilità dei permessi che già nella bozza di Lamorgese erano presenti.
La seconda questione per noi assolutamente fondamentale è quella dei soccorsi in mare. Anche lì non si applicano i divieti nel momento in cui vi è un’operazione di soccorso, come indicato nella bozza, ma la nostra proposta è finalizzata a renderla ancora più coerente con le convenzioni internazionali.
La terza questione è il ripristino del sistema di accoglienza SPRAR che di fatto era stato smantellato dai decreti di Salvini, preferendo un sistema che puntava fortemente all’integrazione con la prima e la seconda accoglienza a scapito dell’integrazione e favorendo un sistema di centri molto grandi e concentrati. Questi sono i tre assi su cui noi ci siamo mossi, poi ci sono altre questioni altrettanto importanti e serie.
Il lavoro e il confronto su questo sono stati abbastanza positivi, ma rimane il nodo politico.

E il Movimento 5 Stelle?

Col Movimento 5 Stelle il confronto è positivo su queste questioni, ma non lo è per quanto riguarda i tempi di revisione dei decreti, perché i Cinque Stelle, anche se nella riunione di ieri è stato fatto un passo in avanti, continuano a ritenere più opportuno modificarli dopo l’estate. E noi su questo non siamo d’accordo perché stiamo già aspettando da molto tempo. Riteniamo che sia assolutamente necessario e a nostro avviso non si può aspettare oltre.

Forse c’è la paura del Movimento 5 Stelle che con l’estate riprendano gli sbarchi.

Sì, però allora non c’è mai il periodo giusto. A maggior ragione riteniamo più opportuno, anche da un punto di vista politico, intervenire adesso. Al di là di queste valutazioni è evidente che è passato quasi un anno dall’insediamento di questo governo.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 25/11/20

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 26/11/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 25/11/20 delle 19:52

    Metroregione di mer 25/11/20 delle 19:52

    Rassegna Stampa - 26/11/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    A casa con voi di mer 25/11/20

    A casa con voi di mer 25/11/20

    A casa con voi - 26/11/2020

  • PlayStop

    Esteri di mer 25/11/20

    speciale maradona, giornata contro la violenza sulle donne, paulette

    Esteri - 26/11/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 25/11/20

    Ora di punta di mer 25/11/20

    Ora di punta – I fatti del giorno - 26/11/2020

  • PlayStop

    Sunday Blues di mer 25/11/20

    Sunday Blues di mer 25/11/20

    Sunday Blues - 26/11/2020

  • PlayStop

    Uno di Due di mer 25/11/20

    Uno di Due di mer 25/11/20

    1D2 - 26/11/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 25/11/20

    Considera l'armadillo mer 25/11/20

    Considera l’armadillo - 26/11/2020

  • PlayStop

    Jack di mer 25/11/20

    Jack di mer 25/11/20

    Jack - 26/11/2020

  • PlayStop

    Stay Human di mer 25/11/20

    Stay Human di mer 25/11/20

    Stay human - 26/11/2020

  • PlayStop

    Memos di mer 25/11/20

    Giornata mondiale contro la violenza maschile sulle donne. Memos ha ospitato la statistica Linda Laura Sabbadini che dal prossimo primo…

    Memos - 26/11/2020

  • PlayStop

    Stefania Prandi, Le conseguenze

    STEFANIA PRANDI - LE CONSEGUENZE presentato da ANNA BREDICE

    Note dell’autore - 26/11/2020

  • PlayStop

    psicoradio di mar 24/11/20

    Alice si risveglia dal paese delle meraviglie. Alice Cavicchioli,“esperta per esperienza” di problemi della psiche, racconta su Facebook il suo…

    Psicoradio - 26/11/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 25/11/20

    ira rubini, cult, maurizio principato risonanze, sergio ferrentino, radioamarcord, barbara sorrentini, lella costa, invictae podcast, audible, tiziana ricci, il luogo…

    Cult - 26/11/2020

  • PlayStop

    Doppio Click di mer 25/11/20

    Arrivano i giga gratis per gli studenti; cashback di stato in Italia: serve SPID; lotteria degli scontrini; Twitter e Facebook…

    Doppio Click - 26/11/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di mer 25/11/20

    Fino alle otto di mer 25/11/20

    Fino alle otto - 26/11/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 25/11/20

    Prima parte : il giornalista ambientale Emanuele Bompan commenta le nomine di Joe Biden in tema di clima. Seconda parte:…

    Prisma - 26/11/2020

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mer 25/11/20

    Rassegna stampa internazionale di mer 25/11/20

    Rassegna stampa internazionale - 26/11/2020

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mer 25/11/20

    Il demone del tardi - copertina di mer 25/11/20

    Il demone del tardi - 26/11/2020

Adesso in diretta