Approfondimenti

Dal rapporto Stora a Frantz Fanon

Frantz Fanon

Debout les damnés de la terre… «In piedi i dannati della Terra.. » comincia cosi, in francese, la prima strofa dell’Internazionale, la canzone comune dei proletari del mondo intero. Non solo sfruttati, non solo dominati, non solo espropriati… la dannazione dice qualcosa d’altro di più radicale, definitivo e inesorabile. La dannazione dice più che l’umiliazione. Dice l’esclusione dal consesso degli umani. La negazione dell’appartenenza alla qualità costituente dell’uguaglianza.

I dannati non possono pretendere a figurare tra gli uomini che «sono tutti uguali». Marx neutralizza, per cosi dire a fini scientifici, la tragedia della dannazione e parla di alienazione, ma la materia é la stessa: la perdita della dignità umana.

Quasi un secolo dopo, nel 1961, Frantz Fanon, psichiatra francese di origine antigliese e militante per l’indipendenza dell’Algeria, sceglie Les Damnés de la Terre … I Dannati della Terra…come titolo ineluttabile di quello che è ancora oggi il libro fondamentale per capire e per intendere tanto la violenza totale della colonizzazione che le sue conseguenze sia sulla lotta che sul processo per l’emancipazione e l’indipendenza.

La colonizzazione essendo la forma storica assoluta della «dominazione del uomo sull’uomo », come e forse ancor più che la schiavitù che è più contingente e in qualche modo ancestrale. La colonizzazione rileva della struttura: è un progetto politico istituzionale per non dire costituzionale. E la guerra di liberazione e d’indipendenza dell’Algeria che ha lacerato la Francia tra il 1955 e il 1962 è senza dubbio la nemesi della questione coloniale come forma mondializzata del dominio.

«Come conservare la dignità – scrive Fanon nel 1956 – in un paese, l’Algeria coloniale, in cui il non-diritto, la disuguaglianza e l’omicidio sono eretti a principi legislativi. Un luogo in cui l’autoctono, alienato permanente nel proprio paese, vive in uno stato di depersonalizzazione assoluta».

È su questa dannazione ormai antica e sulla violenza necessaria, ma sinistramente feconda, per liberarsene che tenta di fare luce il rapporto presentato da Benjamin Stora. Per tentare di curarne le conseguenze non potendo cambiarne le cause. Per evitare che quella dannazione e la violenza inevitabile che le risponde non continuino, come é il caso da ormai sessant’anni, ad avvelenare la vita e il pensiero dei figli, dei nipoti e dei pronipoti dei nemici di allora; che oggi vivono fianco a fianco nei quartieri popolari delle periferie francesi. Perché quella dannazione e quella violenza, irrisolte e rimosse, non continuino ad alimentare il rancore, l’ingiustizia e la separazione per gli oltre due milioni di franco-algerini che vivono in Francia, magari spingendoli tra le braccia del fondamentalismo identitario.

Questione di Storia, di Verità e di racconto condiviso per il Rapporto Stora. Ma anche questione di politica e di giustizia sociale «Perché – scriveva sempre Frantz Fanon sessant’anni fa – i territori colonizzati si riconoscono a prima vista dal fatto che il solo interlocutore per il colonizzato sono i militari e poliziotti del colonizzatore.. ». Ed è un fatto che oggi nei quartieri popolari delle periferie meticce francesi i rappresentanti dello stato siano sempre meno i servizi pubblici e sempre di più le forze di sicurezza.

  • Autore articolo
    Francesco Giorgini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di martedì 17/05/2022 delle 19:50

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 18/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Hexagone di mercoledì 18/05/2022

    Un viaggio alla scoperta della musica francofona con Alberto Visconti. Alberto Visconti, già voce e leader del gruppo L’Orage, propone…

    Hexagone - 18/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di martedì 17/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 18/05/2022

  • PlayStop

    L'altro martedì di martedì 17/05/2022

    Dal 14 settembre dalle ore 22.00 alle 22.30 alla sua quarantunesima edizione L’Altro Martedì, la trasmissione LGBT+ di Radio Popolare…

    L’Altro Martedì - 18/05/2022

  • PlayStop

    Doppio Click di martedì 17/05/2022

    Doppio Click è la trasmissione di Radio Popolare dedicata ai temi di attualità legati al mondo di Internet e delle…

    Doppio Click - 18/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di martedì 17/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 18/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di martedì 17/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 18/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di lunedì 17/05/2022

    1-Ucraina. Verso una nuova evacuazione dal sito Azovstal. Ieri 264 combattenti si erano arresi alle truppe russe. Il Punto di…

    Esteri - 17/05/2022

  • PlayStop

    The Game di martedì 17/05/2022

    Soldi, lavoro, avidità, disoccupazioni: il grande gioco dell’economia smontato ogni giorno da Raffaele Liguori.

    The Game - 18/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di martedì 17/05/2022

    Dove si parla del bando dell'ARPAC della Campania per cercare "esaminatori di odori". Richiesto buon naso e un'estrema pulizia del…

    Muoviti muoviti - 18/05/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di martedì 17/05/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 18/05/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di martedì 17/05/2022

    Si parla con Gianluca Felicetti presidente di Lav su ministro Cingolani, Europa, caccia, cinghiali, Roma, ma anche del censimento del…

    Considera l’armadillo - 18/05/2022

  • PlayStop

    Jack di martedì 17/05/2022

    Novità e approfondimenti con Jack Box a cura di Ilaria Bonelli

    Jack - 18/05/2022

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di domenica 15/05/2022

    http://vitowar.blogspot.it/ A ritmo di Reggae Reggae Radio Station accompagna discretamente l’ascoltatore in un viaggio attraverso le svariate sonorità della Reggae…

    Reggae Radio Station - 18/05/2022

  • PlayStop

    La famiglia di 2,3 membri

    quando vi chiediamo quanto spendete al mese, poi andiamo a lezioni di cinese e infine torniamo a Singapore a vedere…

    Poveri ma belli - 18/05/2022

  • PlayStop

    Milano ricorda il commissario Luigi Calabresi, ucciso 50 anni fa

    Per l'omicidio di Luigi Calabresi sono stati condannati Ovidio Bompressi, Adriano Sofri e Giorgio Pietrostefani, per la cui estradizione proprio…

    Clip - 18/05/2022

  • PlayStop

    Milano ricorda il commissario Luigi Calabresi, ucciso 50 anni fa

    Per quell'omicidio sono stati condannati Ovidio Bompressi, Adriano Sofri e Giorgio Pietrostefani, per la cui estradizione proprio domani si terrà…

    Clip - 17/05/2022

  • PlayStop

    Valeria Parrella, La fortuna

    VALERIA PARRELLA - LA FORTUNA – presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 18/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 17/05/2022 delle 12:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 18/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 17/05/2022 delle 12:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 18/05/2022

  • PlayStop

    Cult di martedì 17/05/2022

    la direttrice della fotografia ucraina Nastya Roshuk, l’UpToYou Festival a Bergamo, Antonio Rezza torna all’Elfo Puccini con Flavia Mastrella, Raffaele…

    Cult - 18/05/2022

  • PlayStop

    Cult di martedì 17/05/2022

    la direttrice della fotografia ucraina Nastya Roshuk, l’UpToYou Festival a Bergamo, Antonio Rezza torna all’Elfo Puccini con Flavia Mastrella, Raffaele…

    Cult - 18/05/2022

Adesso in diretta