Approfondimenti

Dal rapporto Stora a Frantz Fanon

Frantz Fanon

Debout les damnés de la terre… «In piedi i dannati della Terra.. » comincia cosi, in francese, la prima strofa dell’Internazionale, la canzone comune dei proletari del mondo intero. Non solo sfruttati, non solo dominati, non solo espropriati… la dannazione dice qualcosa d’altro di più radicale, definitivo e inesorabile. La dannazione dice più che l’umiliazione. Dice l’esclusione dal consesso degli umani. La negazione dell’appartenenza alla qualità costituente dell’uguaglianza.

I dannati non possono pretendere a figurare tra gli uomini che «sono tutti uguali». Marx neutralizza, per cosi dire a fini scientifici, la tragedia della dannazione e parla di alienazione, ma la materia é la stessa: la perdita della dignità umana.

Quasi un secolo dopo, nel 1961, Frantz Fanon, psichiatra francese di origine antigliese e militante per l’indipendenza dell’Algeria, sceglie Les Damnés de la Terre … I Dannati della Terra…come titolo ineluttabile di quello che è ancora oggi il libro fondamentale per capire e per intendere tanto la violenza totale della colonizzazione che le sue conseguenze sia sulla lotta che sul processo per l’emancipazione e l’indipendenza.

La colonizzazione essendo la forma storica assoluta della «dominazione del uomo sull’uomo », come e forse ancor più che la schiavitù che è più contingente e in qualche modo ancestrale. La colonizzazione rileva della struttura: è un progetto politico istituzionale per non dire costituzionale. E la guerra di liberazione e d’indipendenza dell’Algeria che ha lacerato la Francia tra il 1955 e il 1962 è senza dubbio la nemesi della questione coloniale come forma mondializzata del dominio.

«Come conservare la dignità – scrive Fanon nel 1956 – in un paese, l’Algeria coloniale, in cui il non-diritto, la disuguaglianza e l’omicidio sono eretti a principi legislativi. Un luogo in cui l’autoctono, alienato permanente nel proprio paese, vive in uno stato di depersonalizzazione assoluta».

È su questa dannazione ormai antica e sulla violenza necessaria, ma sinistramente feconda, per liberarsene che tenta di fare luce il rapporto presentato da Benjamin Stora. Per tentare di curarne le conseguenze non potendo cambiarne le cause. Per evitare che quella dannazione e la violenza inevitabile che le risponde non continuino, come é il caso da ormai sessant’anni, ad avvelenare la vita e il pensiero dei figli, dei nipoti e dei pronipoti dei nemici di allora; che oggi vivono fianco a fianco nei quartieri popolari delle periferie francesi. Perché quella dannazione e quella violenza, irrisolte e rimosse, non continuino ad alimentare il rancore, l’ingiustizia e la separazione per gli oltre due milioni di franco-algerini che vivono in Francia, magari spingendoli tra le braccia del fondamentalismo identitario.

Questione di Storia, di Verità e di racconto condiviso per il Rapporto Stora. Ma anche questione di politica e di giustizia sociale «Perché – scriveva sempre Frantz Fanon sessant’anni fa – i territori colonizzati si riconoscono a prima vista dal fatto che il solo interlocutore per il colonizzato sono i militari e poliziotti del colonizzatore.. ». Ed è un fatto che oggi nei quartieri popolari delle periferie meticce francesi i rappresentanti dello stato siano sempre meno i servizi pubblici e sempre di più le forze di sicurezza.

  • Autore articolo
    Francesco Giorgini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di gio 16/09/21 delle 07:14

    Metroregione di gio 16/09/21 delle 07:14

    Rassegna Stampa - 16/09/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Greenpass al lavoro e tamponi a pagamento: il governo ha ragione?

    Tutto scorre di gio 16/09/21

    Tutto scorre - 16/09/2021

  • PlayStop

    Elezioni Comunali Milano 2021, viaggio nei quartieri: Città Studi

    gli approfondimenti di Prisma nei quartieri di Milano alla vigilia delle Elezioni Comunali del 2021

    Clip - 16/09/2021

  • PlayStop

    Prisma di gio 16/09/21

    Prisma di gio 16/09/21

    Prisma - 16/09/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di gio 16/09/21

    Il demone del tardi - copertina di gio 16/09/21

    Il demone del tardi - 16/09/2021

  • PlayStop

    Seconda pagina di gio 16/09/21 delle 07:50

    Seconda pagina di gio 16/09/21 delle 07:50

    Seconda pagina - 16/09/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di gio 16/09/21

    Rassegna stampa internazionale di gio 16/09/21

    Rassegna stampa internazionale - 16/09/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di gio 16/09/21

    Rassegna stampa internazionale di gio 16/09/21

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 16/09/2021

  • PlayStop

    Caffe nero bollente di gio 16/09/21

    Il Caffè Nero Bollente del giovedì con musica, sfoglio dei giornali e i libri della settimana consigliati da Arianna Montanari…

    Caffè Nero Bollente - 16/09/2021

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mer 15/09/21

    Jazz Ahead di mer 15/09/21

    Jazz Ahead - 16/09/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di mer 15/09/21

    News Della Notte di mer 15/09/21

    News della notte - 16/09/2021

  • PlayStop

    Gimme Shelter di mer 15/09/21

    La conoscenza della natura delle cose come partenza di tutte le composizioni, architettoniche e musicali. I due Ellwood e il…

    Gimme Shelter - 16/09/2021

  • PlayStop

    Il giusto clima di mer 15/09/21

    Il giusto clima di mer 15/09/21

    Il giusto clima - 16/09/2021

  • PlayStop

    Quel che resta del giorno di mer 15/09/21

    Quel che resta del giorno di mer 15/09/21

    Quel che resta del giorno - 16/09/2021

  • PlayStop

    Esteri di mer 15/09/21

    1. L'Europa deve essere più autonoma nella difesa. Ursula von Der Leyen nel suo discorso sull'unione riapre un grande tema…

    Esteri - 16/09/2021

  • PlayStop

    The Game di mer 15/09/21

    The Game di mer 15/09/21

    The Game - 16/09/2021

  • PlayStop

    Muoviti muoviti di mer 15/09/21

    Matteo Salvini si dichiara possibilista sull'installazione di una centrale nucleare in Lombardia e noi abbiamo chiesto cosa ne pensano ad…

    Muoviti muoviti - 16/09/2021

  • PlayStop

    Di tutto un boh di mer 15/09/21

    Di tutto un boh di mer 15/09/21

    Di tutto un boh - 16/09/2021

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 15/09/21

    Di parla con Tony Curcio presidente del comitato referendum Si aboliamo la caccia della raccolta firme che termina 31 ottobre…

    Considera l’armadillo - 16/09/2021

Adesso in diretta