Approfondimenti

“Per vincere bisogna allargare il consenso”

L’elezione di Giuseppe Sala non è scontata, per vincere ci vuole un centrosinistra forte che deve costruire consenso. Parola di Cristina Tajani, assessore al Lavoro della giunta Pisapia, nel giorno in cui un sondaggio di Ipr Marketing attribuisce a Sala due soli punti di vantaggio sul rivale di centrodestra, Stefano Parisi.

Tajani è stata ospite di Radio Popolare.

La sua è una delle candidature più note della lista Sala e anche di quelle che hanno fatto più discutere, perché Tajani arriva da Sinistra Ecologia e Libertà.

E ai nostri microfoni non rinuncia a una battuta sui suoi ex compagni di partito.

“La lista Sala è una lista civica che completa l’offerta, assieme alla lista del Pd, che è una lista di partito, e alla lista di sinistra, di cui avete lungamente raccontato il travaglio e che deve raccogliere gli elettori che non si sono riconosciuti in Sala alle primarie”.

Tajani ribadisce un concetto già espresso più volte da Sala e dai suoi sostenitori: occorre allargare il consenso oltre i confini tradizionali del centrosinistra. Per l’assessore, però, questo significa continuità:

“Chi vuole un centrosinistra forte e vincente deve costruire una campagna per allargare per vincere, senza dimenticare che anche Pisapia per vincere ha conquistato un elettorato che è andato oltre la sinistra tradizionale, altrimenti non avrebbe vinto le elezioni”.

Una preoccupazione che forse, un anno fa, il centrosinistra non aveva previsto, perché era diffusa la convinzione che i buoni risultati dei cinque anni di Pisapia sarebbero stati il viatico di una facile vittoria. Pisapia ha commesso degli errori?

“Posso solo dire che mi sarebbe molto piaciuto che Giuliano Pisapia si ricandidasse. Abbiamo preso atto di una scelta diversa e ci siamo disposti ciascuno per il suo a proseguire al meglio possibile l’esperienza che ci ha visto tutti insieme in questi anni”.

A proposito di timori, fa molto discutere la partecipazione organica di rappresentanti di Comunione e Liberazione nella lista Sala. Non più Massimo Ferlini, ma Carmelo Ferraro, segretario dell’Ordine degli Avvocati di Milano. Una figura meno appariscente politicamente rispetto a Ferlini che aveva suscitato polemiche e opposizioni da sinistra.

Tajani è quasi sorpresa di chi si sorprende:

Con molte organizzazioni e soggetti di area Cl abbiamo lavorato in questi anni di Giunta in progetti di solidarietà e accoglienza. Io stesso ho condiviso l’esperienza nel Consiglio di Indirizzo della “Fondazione Welfare Ambrosiano” con Massimo Ferlini rappresentante della Camera di Commercio dentro la Fondazione. Quindi ritengo positivo che quel mondo non sia schierato compattamente a destra”.

Ascolta qui l’intervista integrale con Cristina Tajani

Cristina Tajani

 

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 20/01/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 20/01/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 20/01/21 delle 07:15

    Metroregione di mer 20/01/21 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 20/01/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 20/01/21

    Considera l'armadillo mer 20/01/21

    Considera l’armadillo - 20/01/2021

  • PlayStop

    Jack di mer 20/01/21

    Jack di mer 20/01/21

    Jack - 20/01/2021

  • PlayStop

    psicoradio di mar 19/01/21

    Cosa succede quando una persona che dovrebbe prendersi cura di te, che dovrebbe accoglierti, ti tratta con estrema freddezza? Umberto…

    Psicoradio - 20/01/2021

  • PlayStop

    Stay Human di mer 20/01/21

    Stay Human di mer 20/01/21

    Stay human - 20/01/2021

  • PlayStop

    Memos di mer 20/01/21

    La Russia di Putin e la rivoluzione di Navalny. Reazioni indignate in Europa e Stati Uniti per l’arresto di Alexei…

    Memos - 20/01/2021

  • PlayStop

    Giancarlo Elfo Ascari, E la nebbia che va

    GIANCARLO ELFO ASCARI - E LA NEBBIA CHE VA - presentato da IRA RUBINI -

    Note dell’autore - 20/01/2021

  • PlayStop

    Cult di mer 20/01/21

    ira reubini, cult, maurizio principato risonanze, tiziana ricci, segrete tracce di memoria, palazzo ducale genova, luci nella shoa, matteo corradini,…

    Cult - 20/01/2021

  • PlayStop

    Doppio Click di mer 20/01/21

    Con i dati di Parler, la mappa interattiva dell’assalto a Washington; YouTube “cancella” Donald Trump;Ocasio Cortez contro Zuckerberg ; novità…

    Doppio Click - 20/01/2021

  • PlayStop

    Prisma di mer 20/01/21

    Prisma di mer 20/01/21

    Prisma - 20/01/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mer 20/01/21

    Rassegna stampa internazionale di mer 20/01/21

    Rassegna stampa internazionale - 20/01/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mer 20/01/21

    Il demone del tardi - copertina di mer 20/01/21

    Il demone del tardi - 20/01/2021

  • PlayStop

    Fino alle otto di mer 20/01/21

    Fino alle otto di mer 20/01/21

    Fino alle otto - 20/01/2021

  • PlayStop

    Stile Libero di mer 20/01/21

    Stile Libero: Culture in Movimento - Autogrill, Simone Colafranceschi, Sting, Lady Gaga, Sufjan Stevens, Jim O'Rourke, Sleaford Mods, Suicide, Trent…

    Stile Libero - 20/01/2021

  • PlayStop

    Music Revolution di mar 19/01/21

    Puntata 2 - Sigla:.Alan Parsons Project - The Fall of the House of Usher. Playlist: ..01 - Sigur Ros -…

    Music Revolution - 20/01/2021

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 19/01/21

    Ora di punta di mar 19/01/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 20/01/2021

  • PlayStop

    Esteri di mar 19/01/21

    1-Stati uniti. Vigilia dell’Inauguration Day. Ultime ore di Donald Trump alla Casa Bianca. ( Roberto Festa) ..2-La rivoluzione tradita. In…

    Esteri - 20/01/2021

Adesso in diretta