Approfondimenti

Coronavirus a Milano, il direttore della Pinacoteca di Brera: “Avrei preferito una chiusura non totale”

  • Play
  • Tratto dal podcast
    Coronavirus |
Cultura a Milano: Pinacoteca di Brera

In questi giorni di emergenza coronavirus COVID-19, la Regione Lombardia ha imposto anche a Milano la chiusura di musei e altri luoghi di intrattenimento fino a nuovo ordine. James M. Bradburne, direttore della Pinacoteca di Brera e dell’annessa Biblioteca Braidense, non ha preso benissimo una misura così drastica, pur rispettando le decisioni che arrivano dall’alto.

Ecco un’estratto dall’intervista di Tiziana Ricci a Cult.

È veramente triste quando i luoghi di cultura sono chiusi. I nostri luoghi servono come simboli per la città, sono un simbolo di coraggio e di resistenza, ma anche come luogo di distrazione nei momenti difficile. La decisione di tenerli chiusi spetta a persone molto più preparate di me e non posso entrare nel merito di queste decisioni.

Avrebbe preferito una soluzione diversa?

Avrei preferito una soluzione che avrebbe garantito la sicurezza di tutti senza una chiusura totale. Avrei almeno sfiorato questa possibilità con i veri esperti. Ma questo è compito del governo e io lascio la decisione alle autorità competente. Come direttore di un museo sono ovviamente triste per la chiusura di questi luoghi. Chi lavora nella cultura è rattristato da questa situazione.

Lei ha sempre parlato di Brera come del cuore della città.

Questa è la nostra missione principale. Abbiamo una doppia missione che abbiamo elaborato cinque anni fa quando sono arrivato a Brera: rimettere Brera nel cuore della città e rimettere i fruitori del palazzo al centro del nostro lavoro. Il progetto di Brera è anche quello di affiancare il cittadino dalla nascita fino alla morte. Abbiamo anche una collaborazione con l’ospedale Buzzi per i bambini e le famiglie. Vogliamo sostenere la comunità quando la comunità ne ha bisogno.

Ho visto anche che di recente avete aderito ad una serie di incontri per rendere accessibile alle persone disabili la visita al museo.

Certo. Abbiamo lavorato fin dall’inizio per rendere accessibile il museo non soltanto ai disabili. La diversità non deve essere sempre pensata come un deficit. L’obiettivo fin dall’inizio era di rendere il museo accessibile a tutti.

Lei ha un’idea di quando riaprirà il cuore della città?

L’ordinanza ci dice martedì prossimo, ma ho qualche dubbio e dobbiamo aspettare ogni giorno nuove informazioni. Vorrei riaprire il prima possibile, ma non posso fare promesse.

Cosa le fa temere questa situazione di emergenza da coronavirus anche a Milano?

C’è sempre un forte impatto economico che i vertici dovrebbero valutare. Io spero che una volta che la crisi sarà passata le persone continuino a venire, ma questo non è scontato. Ci sono effetti a lungo termine sulla mentalità delle persone che leggono un articolo sul New York Times e decidono per cinque anni di non venire a Milano. Speriamo non accada. Siamo in piena rinascita e sarebbe un peccato enorme.

Foto dalla pagina Facebook della Pinacoteca di Brera

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 28/11/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 28/11/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lunedì 28/11/2022 delle 7:17

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 28/11/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Guarda che Lune di lunedì 28/11/2022

    Il contenitore del lunedì mattina che vi racconta cosa raccontano i giornali, come comunica la politica, le aziende e i…

    Guarda che Lune - 28/11/2022

  • PlayStop

    Rights now di lunedì 28/11/2022

    Cancellare i diritti con il consenso popolare: la tripla crisi epocale - guerra, clima, pandemia - lo rende possibile. Rights…

    Rights now – Il settimanale della Fondazione Diritti Umani - 28/11/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di lunedì 28/11/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 28/11/2022

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di domenica 27/11/2022

    A ritmo di Reggae Reggae Radio Station accompagna discretamente l’ascoltatore in un viaggio attraverso le svariate sonorità della Reggae Music…

    Reggae Radio Station - 28/11/2022

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di domenica 27/11/2022

    Prospettive musicali dà risalto a una serie di espressioni musicali che trovano generalmente poco spazio nelle programmazioni radiofoniche mainstream. Non…

    Prospettive Musicali - 28/11/2022

  • PlayStop

    News della notte di domenica 27/11/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 28/11/2022

  • PlayStop

    La sacca del diavolo di domenica 27/11/2022

    “La sacca del diavolo. Settimanale radiodiffuso di musica, musica acustica, musica etnica, musica tradizionale popolare, di cultura popolare, dai paesi…

    La sacca del diavolo - 28/11/2022

  • PlayStop

    Sunday Blues di domenica 27/11/2022

    Bill Watterson, il fumettista statunitense creatore della striscia Calvin & Hobbes, amava dire: “Non potrò mai divertirmi di domenica, perché…

    Sunday Blues - 28/11/2022

  • PlayStop

    L'artista della settimana di domenica 27/11/2022

    Ogni settimana Radio Popolare sceglierà un o una musicista, un gruppo, un progetto musicale, a cui dare particolare spazio nelle…

    L’Artista della settimana - 28/11/2022

  • PlayStop

    Archivio Ricordi di domenica 27/11/2022

    Era da tempo che pensavo ad un nuovo programma, e non mi accorgevo che era già lì…ma dove? Semplice, nei…

    Archivio Ricordi - 28/11/2022

  • PlayStop

    Soulshine di domenica 27/11/2022

    Soulshine è un mix eclettico di ultime uscite e classici immortali fra soul, world music, jazz, funk, hip hop, afro…

    Soulshine - 28/11/2022

  • PlayStop

    Giocare col fuoco di domenica 27/11/2022

    Giocare col fuoco: storie, canzoni, poesie di e con Fabrizio Coppola Un contenitore di musica e letteratura senza alcuna preclusione…

    Giocare col fuoco - 28/11/2022

  • PlayStop

    Canta che ti passa di domenica 27/11/2022

    I concerti della settimana e una breve monografia su degli artisti in tour

    Canta che ti passa - 28/11/2022

  • PlayStop

    Comizi d’amore di domenica 27/11/2022

    Quaranta minuti di musica e dialoghi cinematografici trasposti, isolati, destrutturati per creare nuove forme emotive di ascolto. Ogni domenica dalle…

    Comizi d’amore - 28/11/2022

  • PlayStop

    C'è di buono di domenica 27/11/2022

    La cucina, la gastronomia, quello che mangiamo…hanno un ruolo fondamentale nella vita di tutti noi. Il cibo che scegliamo ci…

    C’è di buono - 28/11/2022

  • PlayStop

    Onde Road di domenica 27/11/2022

    Autostrade e mulattiere. Autostoppisti e trakker. Dogane e confini in via di dissoluzione. Ponti e cimiteri. Periferie urbane e downtown…

    Onde Road - 28/11/2022

  • PlayStop

    La domenica dei libri di domenica 27/11/2022

    La domenica dei libri è la trasmissione di libri e cultura di Radio Popolare. Ogni settimana, interviste agli autori, approfondimenti,…

    La domenica dei libri - 28/11/2022

  • PlayStop

    Va pensiero di domenica 27/11/2022

    Viaggio a bocce ferme nel tema politico della settimana.

    Va Pensiero - 28/11/2022

Adesso in diretta