Approfondimenti

Coronavirus a Milano, il direttore della Pinacoteca di Brera: “Avrei preferito una chiusura non totale”

Cultura a Milano: Pinacoteca di Brera

In questi giorni di emergenza coronavirus COVID-19, la Regione Lombardia ha imposto anche a Milano la chiusura di musei e altri luoghi di intrattenimento fino a nuovo ordine. James M. Bradburne, direttore della Pinacoteca di Brera e dell’annessa Biblioteca Braidense, non ha preso benissimo una misura così drastica, pur rispettando le decisioni che arrivano dall’alto.

Ecco un’estratto dall’intervista di Tiziana Ricci a Cult.

È veramente triste quando i luoghi di cultura sono chiusi. I nostri luoghi servono come simboli per la città, sono un simbolo di coraggio e di resistenza, ma anche come luogo di distrazione nei momenti difficile. La decisione di tenerli chiusi spetta a persone molto più preparate di me e non posso entrare nel merito di queste decisioni.

Avrebbe preferito una soluzione diversa?

Avrei preferito una soluzione che avrebbe garantito la sicurezza di tutti senza una chiusura totale. Avrei almeno sfiorato questa possibilità con i veri esperti. Ma questo è compito del governo e io lascio la decisione alle autorità competente. Come direttore di un museo sono ovviamente triste per la chiusura di questi luoghi. Chi lavora nella cultura è rattristato da questa situazione.

Lei ha sempre parlato di Brera come del cuore della città.

Questa è la nostra missione principale. Abbiamo una doppia missione che abbiamo elaborato cinque anni fa quando sono arrivato a Brera: rimettere Brera nel cuore della città e rimettere i fruitori del palazzo al centro del nostro lavoro. Il progetto di Brera è anche quello di affiancare il cittadino dalla nascita fino alla morte. Abbiamo anche una collaborazione con l’ospedale Buzzi per i bambini e le famiglie. Vogliamo sostenere la comunità quando la comunità ne ha bisogno.

Ho visto anche che di recente avete aderito ad una serie di incontri per rendere accessibile alle persone disabili la visita al museo.

Certo. Abbiamo lavorato fin dall’inizio per rendere accessibile il museo non soltanto ai disabili. La diversità non deve essere sempre pensata come un deficit. L’obiettivo fin dall’inizio era di rendere il museo accessibile a tutti.

Lei ha un’idea di quando riaprirà il cuore della città?

L’ordinanza ci dice martedì prossimo, ma ho qualche dubbio e dobbiamo aspettare ogni giorno nuove informazioni. Vorrei riaprire il prima possibile, ma non posso fare promesse.

Cosa le fa temere questa situazione di emergenza da coronavirus anche a Milano?

C’è sempre un forte impatto economico che i vertici dovrebbero valutare. Io spero che una volta che la crisi sarà passata le persone continuino a venire, ma questo non è scontato. Ci sono effetti a lungo termine sulla mentalità delle persone che leggono un articolo sul New York Times e decidono per cinque anni di non venire a Milano. Speriamo non accada. Siamo in piena rinascita e sarebbe un peccato enorme.

Foto dalla pagina Facebook della Pinacoteca di Brera

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di ven 04/12/20

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 12/04/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 04/12/20 delle 07:16

    Metroregione di ven 04/12/20 delle 07:16

    Rassegna Stampa - 12/04/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Uno di Due di ven 04/12/20

    Uno di Due di ven 04/12/20

    1D2 - 12/04/2020

  • PlayStop

    Jack di ven 04/12/20

    Jack di ven 04/12/20

    Jack - 12/04/2020

  • PlayStop

    Stay Human di ven 04/12/20

    Stay Human di ven 04/12/20

    Stay human - 12/04/2020

  • PlayStop

    Memos di ven 04/12/20

    Covid-19, tra vaccini e cause profonde. Utilizzare i primi, senza rimuovere le seconde. L’arrivo più o meno certificato dei primi…

    Memos - 12/04/2020

  • PlayStop

    Massimo Filippi ed Enrico Bonacelli, Divenire invertebrato

    MASSIMO FILIPPI ED ENRICO BONACELLI - DIVENIRE INVERTEBRATO - presentato da CECILIA DI LIETO

    Note dell’autore - 12/04/2020

  • PlayStop

    Cult di ven 04/12/20

    Cult di ven 04/12/20

    Cult - 12/04/2020

  • PlayStop

    C'e' Luce di ven 04/12/20

    Agnese Bertello, facilitatrice, esperta di progettazione partecipata, dibattito pubblico e processi deliberativi, ci spiega come lavora la convenzione dei cittadini…

    C’è luce - 12/04/2020

  • PlayStop

    Prisma di ven 04/12/20

    Prisma di ven 04/12/20

    Prisma - 12/04/2020

  • PlayStop

    Il Giorno Delle Locuste di ven 04/12/20

    Il Giorno Delle Locuste di ven 04/12/20

    Il giorno delle locuste - 12/04/2020

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di ven 04/12/20

    Il demone del tardi - copertina di ven 04/12/20

    Il demone del tardi - 12/04/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 04/12/20

    Fino alle otto di ven 04/12/20

    Fino alle otto - 12/04/2020

  • PlayStop

    Rotoclassica di gio 03/12/20

    Rotoclassica di gio 03/12/20

    Rotoclassica - 12/04/2020

  • PlayStop

    A casa con voi di gio 03/12/20

    con Alessandro Diegoli. - punto con metro..- il panettone equo e solidale del Garabombo..- Margherita Redaelli da Bruxelles..- Marco Schiaffino…

    A casa con voi - 12/03/2020

Adesso in diretta