Approfondimenti

Turchia: la condanna per terrorismo di quattro difensori dei diritti umani

taner kilic Turchia

Nella Turchia di Erdogan occuparsi dei diritti umani significa rischiare il carcere in prima persona. Nella puntata di Esteri del 3 luglio Chawki Senouci ha chiesto a Riccardo Noury di commentare questa pagina oscura per la giustizia turca.

Che tipo di sentenza abbiamo osservato?

E’ una sentenza scandalosa, bruttissima, perché Taner Kilic e Idil Eser, rispettivamente ex presidente e ex direttrice di Amnesty International Turchia sono tra i quattro condannati.

Taner a sei anni e tre mesi, Idil e altri due a 25 mesi per appartenenza (nel caso del nostro ex presidente) e assistenza (per gli altri tre) all’organizzazione terroristica di Fethullah Gülen. E’ un processo che per dodici udienze si è dimostrato un processo politico, con prove smentite addirittura dalla stessa procura, e accuse non circostanziate. Insomma l’obiettivo era fin dall’inizio quello di zittire i difensori dei diritti umani. E ci sono riusciti con queste condanne.

Ci puoi raccontare chi è Taner Kilic?

E’ un avvocato, un avvocato che della sua carriera professionale ha fatto un punto d’onore. Una carriera che gli ha aperto la strada a qualcosa che è una vera militanza, quella di essere presidente di Amnesty International in Turchia, in un periodo storico nel quale la criminalizzazione degli attivisti e dei difensori dei diritti umani è diventata una prassi quotidiana. Idil invece è una ricercatrice, è stata la direttrice della nostra associazione in Turchia, ha studiato movimenti sociali e altre questioni politiche di grande rilevanza nel Paese.

Come mai in questo momento la Turchia condanna quelli che difendono i diritti umani?

Io credo che ci sia sempre nell’aria questa ossessione “gulenista” per cui si cerca di collegare tutto e tutti, nella società civile e nelle professioni, al tentativo di colpo di stato del luglio 2016. Addirittura nei confronti di Taner, l’accusa più evidente era che avesse usato la stessa app dei golpisti, cosa che per altro è risultata infondata. Ma il fatto più paradossale è che nello stesso tribunale, in un’aula adiacente, mentre erano condannati degli ex dirigenti di Amnesty International, veniva organizzato il processo per l’assassinio di un altro difensore dei diritti umani, Kashoggi. Come dire: da un lato la Turchia criminalizza i difensori dei diritti umani e dall’altro vuole mostrare al mondo di essere una campionessa della democrazia portando alla sbarra chi ha ucciso Kashoggi.

Faranno appello?

Sì faranno appello, forse ci vorranno anni, ma la cosa importante è che resteranno a piede libero, a quanto pare. Però rimane un’onta sul sistema giudiziario turco, che si è dimostrato una pedina della repressione di Erdogan

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di giovedì 18/08/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 18/08/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Jack meets: Mario Venuti

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Mario Venuti

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Not an ordinary Joe di giovedì 18/08/2022

    Il 21 agosto di quest’anno Joe Strummer avrebbe compiuto 70 anni. Ma se n’è andato di colpo il dicembre di…

    Not an ordinary Joe - 18/08/2022

  • PlayStop

    La Scatola Magica di giovedì 18/08/2022

    La scatola magica? una radio? una testa? un cuore? un baule? questo e altro, un'ora di raccolta di pensieri, parole,…

    La Scatola Magica - 18/08/2022

  • PlayStop

    Radiosveglia di giovedì 18/08/2022

    Radiosveglia è il nostro “contenitore” per l’informazione dei mattini d’estate. Dalle 7.45 alle 10, i fatti del giorno, (interviste, commenti,…

    Radiosveglia - 18/08/2022

  • PlayStop

    Caffè Shakerato di giovedì 18/08/2022

    In agosto il caffè del mattino si raffredda con un risveglio musicale e con il primissimo sfoglio dei quotidiani ancora…

    Caffè Shakerato - 18/08/2022

  • PlayStop

    Pin the map di mercoledì 17/08/2022

    Una cartina, uno spillo e 50 minuti di musica per passare da un paese all'altro ascoltando brani da tutto questo…

    Pin the map - 18/08/2022

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 17/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 18/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di mercoledì 17/08/2022 delle 20:59

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 18/08/2022

  • PlayStop

    Popsera di mercoledì 17/08/2022

    Popsera è lo spazio che dedicheremo all’informazione nella prima serata per tutta l’estate. Si comincia alle 18.35 con le notizie…

    Popsera - 18/08/2022

  • PlayStop

    Poverly Planet - BRUXELLES

    Art Nouveau, moule frites e birrette artigianali, a Bruxelles con Davide

    Poveri ma belli - 18/08/2022

  • PlayStop

    La Portiera di mercoledì 17/08/2022

    Dopo aver rivoltato la redazione della radio come un calzino durante le vacanze invernali, Cinzia Poli ritorna in portineria per…

    La Portiera - 18/08/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti Live

    Lo show della trasmissione del tardo pomeriggio. Davide Facchini, Luca Gattuso e Marta Zambon vi accompagneranno nella spettacolare giornata del…

    All you need is pop 2022 - 18/08/2022

  • PlayStop

    Cerno: "Letta va al disastro, Renzi alla destra"

    Il PD, l'ex rottamatore, Calenda e Meloni: intervista a ruota libera del senatore uscente

    Clip - 18/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di mercoledì 17/08/2022 delle 15:36

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 18/08/2022

  • PlayStop

    Puntata 3 - Independence Day/Foto di mio padre da giovane a ventidue anni

    B. Springsteen, Darkness on the Edge of Town, Independence Day, My Father’s House (Ben Harper) B. Eno, Ambient 1, Music…

    American Life - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Ministri

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Ministri

    Jack - 18/08/2022

Adesso in diretta