Approfondimenti

Che cosa è successo oggi? – Sabato 21 novembre 2020

coronavirus medico spallanzani roma

Il racconto della giornata di sabato 21 novembre 2020 attraverso le notizie principali del giornale radio delle 19.30, dai dati dell’epidemia in Italia all’appello dell’Anaoo Assomed a non abbassare la guardia. In arrivo il decreto “ristori-ter” per sostenere l’economia. A Pompei notevole ritrovamento archeologico. L’Arabia Saudita prova a rifarsi una credibilità agli occhi del mondo nel G20 virtuale. Attesa per la possibile scarcerazione di Zaki in Egitto . Infine, i grafici del contagio nelle elaborazioni di Luca Gattuso.

I dati dell’epidemia diffusi oggi

(di Alesandro Principe)

34.767 i nuovi casi accertati. 237.225 i tamponi effettuati: il rapporto scende, rispetto a venerdì, e si assesta al 14,6%, un dato che si è consolidato nell’ultima settimana.
Le vittime sono ancora tante, 692.
E’ sempre la Lombardia a far registrare l’incremento più alto, con 8.853 casi nelle ultime 24 ore, circa 400 meno di ieri. Seguono il Veneto, la Campania, il Piemonte.

Nelle ultime 24 ore sono 10 le persone entrate nei reparti di rianimazione, che portano il totale a 3.758. Un aumento che però rallenta. Superata invece la soglia dei 34mila ricoverati nei reparti ordinari: sono 34.063, con un incremento rispetto a ieri di 106 pazienti.
I dati sulla tenuta degli ospedali sono cruciali per le decisioni sulle zone di rischio.

L’accuratezza e attendibilità dei bollettini forniti dalla regioni sono stati fin da subito oggetto di discussione. Il retroscena che emerge dalla Sicilia è un caso.
“Non sento cazzi perché oggi faranno le valutazioni e in funzione dei posti letto in terapia intensiva decideranno in quale fascia la Sicilia risiede”. L’audio Whatsapp è del 4 novembre, il giorno nel quale la Sicilia diventerà arancione. L’autore è il direttore generale del dipartimento Salute Mario La Rocca che lo inserisce nella chat di lavoro dei funzionari che si occupano di inserire i dati ufficiali.
L’audio viene pubblicato dal quotidiano la Sicilia.
Interviene con una nota ufficiale il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia annunciando “accertamenti immediati”. Il ministero della Salute dispone l’invio di personale tecnico e carabinieri del Nas in Sicilia.

I dirigenti sanitari invitano a non abbassare la guardia

Un nuovo invito a non abbassare la guardia è arrivato oggi dall’Anaao Assomed. Il sindacato dei dirigenti sanitari ha descritto un quadro di emergenza dei posti letto nei reparti ospedalieri internistici (quelli di pneumologia, medicina interna e malattie infettive). Dal confronto tra quelli disponibili nel 2018 e quelli attivati nel 2020 i posti letto di molte regioni sono saturi. Il Piemonte al 191 per cento, la Val d’Aosta al 229 per cento, la Lombardia al 129 per cento. Sono 19 in totale le regioni o province autonome in allarme. La soglia critica di saturazione individuata dal governo per questi reparti è del 40 per cento.

Carlo Palermo è il segretario nazionale dell’Anaao Assomed.

 

La notte per l’economia italiana è ancora fonda

La situazione economica in Italia è pesante. Oggi da diversi fronti arrivano conferme e fotografie di un paese allo stremo.

Lo fa la Confindustria, nel suo rapporto mensile.
Il quarto trimestre dell’anno vedrà un netto calo dell’economia. La ripresa del terzo trimestre, con l’arrivo della seconda ondata del Covid e le conseguenti misure restrittive, si è fermata. “Peggiorano i servizi”, ma anche l’industria. La domanda interna e “fragile” e “con la seconda ondata di pandemia è previsto un nuovo stop a fine 2020″ per gli scambi del commercio mondiale. Male anche le previsioni sull’occupazione”.

Rivolto alle imprese e partite iva è il decreto “Ristori ter” approvato la notte scorsa: 2 miliardi di euro, si baserà soprattutto su sospensioni fiscali. Le misure del Ristori-ter si allargano a tutta Italia e riguarderanno le aziende con ricavi fino a 50 milioni di euro, penalizzate da perdite pari ad almeno il 33 per cento.

Poi c’è la povertà delle famiglie che avanza. Oggi si svolgono iniziative in diverse piazze italiane, organizzate da “La società della cura”, una campagna nata durante il lockdown, coinvolgendo gruppi, movimenti, associazioni, reti sociali e del mutualismo. Marco Bersani è tra i promotori, con Attac Italia. Lo ha intervistato Anna Bredice:


In un momento in cui il sostegno finanziario di famiglie e imprese ha un’importanza vitale, le disparità economiche già così ampie a livello territoriale continuano a rimanere marcate. Lo conferma la Fabi, uno dei principali sindacati del settore bancario. Che sottolinea come ci sia, soprattutto al Sud, un forte rischio usura.

Lando Sileoni, segretario generale del Fabi:

A Pompei un ritrovamento archeologico epocale


Gli scavi di Pompei hanno riportato alla luce i calchi di due uomini in fuga dall’eruzione del Vesuvio che nel 79 dopo Cristo seppellì l’antica città. Il ritrovamento è avvenuto in località Civita Giuliana, a nord ovest di Pompei, nell’area della grande villa suburbana dove pochi anni fa erano stati scoperti i resti di tre cavalli bardati.

Pier Giovanni Guzzo, accademico dei Lincei, e in passato Primo dirigente alla Soprintendenza archeologica di Pompei.

 

Il G20 virtuale è  presieduto dall’Arabia Saudita

(di Emanuele Valenti)

A Riad progettavano di usare la presidenza di turno del G20 per rilanciare il piano di riforme e aperture economiche voluto alcuni anni fa dal principe ereditario Mohammed Bin Salman.
La pandemia ha frenato tutto.
I sauditi hanno però continuato a lavorare su un altro fronte, quello della riabilitazione della propria immagine all’estero dopo quello che è successo negli ultimi anni: il caso Khashoggi, la guerra in Yemen e la detenzione di diverse attiviste in prima linea nella campagna per il diritto alle donne.

Prima questione. A settembre fa la giustizia saudita ha chiuso il processo per l’uccisione di Jamal Khashoggi, sparito due anni fa dopo essere entrato nel consolato saudita di Istanbul, in Turchia. La sentenza è molto lontana da quanto denunciato da più parti: azione pensata e organizzata dai vertici dello stato.

Seconda questione. Proprio questa settimana il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha ricordato il disastroso impatto sulla popolazione civile della guerra in Yemen, dove il regno saudita è attore di primo piano. Pochi giorni fa l’ong Oxfam ha pubblicato uno studio dal quale risulta che la vendita di armi all’Arabia Saudita da parte degli altri paesi del G20 varrebbe tre volte gli aiuti umanitari allo Yemen. Tutti hanno le loro responsabilità.

L’ultima questione. In questi giorni, intervistati dai media internazionali, diversi ministri del governo saudita hanno detto che lavoreranno, anche durante il vertice del G20, per dare più potere alle donne.
Le attiviste che negli anni scorsi si erano spese di più nella campagna per i diritti delle donne, a partire Loujain al-Hathloul, sono in carcere. Loujain è in sciopero della fame.

Attesa per una nuova udienza sulla scarcerazione di Patrick Zaki

Si saprà domani l’esito dell’udienza sulla scarcerazione di Patrick Zaki. Lo ha detto la legale dello studente egiziano dell’università di Bologna che oggi ha partecipato alla seduta. “Ho parlato con lui dieci minuti. Sta bene ed è in buona salute”, ha confermato l’avvocato. Zaki è detenuto al Cairo dallo scorso febbraio con l’accusa di propaganda sovversiva. Da quel giorno l’università e la città di Bologna non hanno mai smesso di chiedere la sua liberazione. 

Matteo Lepore, assessore alla cultura di Bologna<.

 

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

 

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 01/10/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 10/01/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 30/09/2022 delle 19:48

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 01/10/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Good Times di sabato 01/10/2022

    Good Times è il trampolino per tuffarsi in bello stile nel weekend. Visioni, letture, palchi, percorsi, incontri, esperienze, attività. Gli…

    Good Times - 10/01/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 01/10/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 10/01/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 01/10/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 10/01/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 01/10/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 10/01/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 30/09/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 01/10/2022

  • PlayStop

    Psicoradio di venerdì 30/09/2022

    Psicoradio, la radio della mente Nasce nel 2006, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Usl di…

    Psicoradio - 01/10/2022

  • PlayStop

    Sui Generis di venerdì 30/09/2022

    Una trasmissione che parla di donne e altre stranezze. Attualità, cultura, approfondimenti. Tutte le domeniche dalle 15.35 alle 16.30. A…

    Sui Generis - 01/10/2022

  • PlayStop

    Camere Oscure di venerdì 30/09/2022

    Camere Oscure è la trasmissione che Radio Popolare dedica alla campagna elettorale. Da lunedì 12 a venerdi' 24 settembre, tutti…

    Camere Oscure - 01/10/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 30/09/2022

    Il giro del mondo in 24 ore. Ideato da Chawki Senouci Data di nascita: 6 ottobre 2003 (magazine domenicale di…

    Esteri - 01/10/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di venerdì 30/09/2022

    (14 - 205) Dove si cerca di capire dove sia finito "virtualmente" Luigi Di Maio visto che si è cancellato…

    Muoviti muoviti - 01/10/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di venerdì 30/09/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 01/10/2022

  • PlayStop

    Jack Box di venerdì 30/09/2022

    Jack Box è lo scatolone musicale di Jack del venerdi, dal quale estraiamo i suoni che hanno caratterizzato la settimana,…

    Jack Box - 01/10/2022

  • PlayStop

    Jack di venerdì 30/09/2022

    Il magazine musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 01/10/2022

  • PlayStop

    Emilio Isgrò ospite di Ira Rubini

    Oggi a Cult, l’artista e scrittore Emilio Isgrò ha condiviso le sue opinioni sul ruolo dell'artista e sui problemi dell’arte…

    Clip - 01/10/2022

  • PlayStop

    Emilio Isgrò ospite di Ira Rubini

    Oggi a Cult, l’artista e scrittore Emilio Isgrò ha condiviso le sue opinioni sul ruolo dell'artista e sui problemi dell’arte…

    Clip - 30/09/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di venerdì 30/09/2022 - ore 13:59

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 01/10/2022

  • PlayStop

    Il consesso degli imbecilli

    quando Dismacchione regge mezza puntata da solo, Al1 è ingiustamente accusato di ponte vacanziero e esordisce il think tank più…

    Poveri ma belli - 01/10/2022

  • PlayStop

    Cult di venerdì 30/09/2022

    Oggi a Cult: La regista Valentina Bertani introduce il suo doc "La timidezza delle chiome", in programma al Cinema Mexico…

    Cult - 01/10/2022

  • PlayStop

    37e2 di venerdì 30/09/2022

    La situazione dei disabili gravi e gravissimi, come vivono, quali sarebbero i loro diritti, perché non vengono rispettati; prosegue il…

    37 e 2 - 01/10/2022

Adesso in diretta