Approfondimenti

Che cosa è successo oggi? – Giovedì 3 dicembre 2020

Conte DPCM Parlamento

Il racconto della giornata di giovedì 3 dicembre 2020 attraverso le notizie principali del giornale radio delle 19.30, dai dati dell’epidemia in Italia alle Regioni del centrodestra che continuano a fare pressioni sul governo e chiedere conto di ogni decisione, non solo quelle legate al COVID, mentre il Movimento 5 Stelle continua a perdere pezzi. Oggi è la Giornata internazionale delle persone con disabilità. A Bristol oggi pomeriggio 4 persone sono rimaste uccise in un’esplosione in un’area industriale. Infine, i grafici del contagio nelle elaborazioni di Luca Gattuso.

I dati dell’epidemia diffusi oggi

Oggi in Italia sono state comunicate 993 morti legate al coronavirus, mai così tante nel nostro Paese. Finora il dato più alto era stato di 969 e risaliva al 27 marzo. I contagi accertati nell’ultima giornata sono circa 23mila, con una percentuale di positivi rispetto ai tamponi del 10,2%, leggermente superiore a quella di ieri. In lieve diminuzione i pazienti in terapia intensiva, che ora sono circa 3.600. Più consistente il calo delle persone ricoverate nei reparti ordinari, scese a 31.772. Nino Cartabellotta è presidente della fondazione sanitaria Gimbe. Gli abbiamo chiesto una valutazione sul picco di vittime registrato oggi:


 

Le pressioni delle Regioni sul governo

(di Anna Bredice)

Le regioni del centrodestra, la Lombardia di Fontana in testa, da un lato e poi dall’altro nel governo i renziani, che al Presidente del Consiglio chiedono conto di tutte le scelte, anche quelle che non riguardano il COVID, per pretendere un tagliando al governo. È la doppia pressione esercitata su Palazzo Chigi per cambiare il DPCM che in questi minuti Conte deve firmare, per poterlo presentare in una conferenza stampa alle 20.30. Conte alle regioni incontrate nel pomeriggio ha spiegato che le regole non cambiano, che il divieto di spostamenti anche tra comuni nei giorni di Natale e Capodanno era cosa nota, nel dettaglio dei divieti potranno rientrare anche piccole deroghe, ad esempio il motivo di necessità costituito dalla visita al genitore anziano e solo che vive in un altro comune. Ma il divieto di spostarsi tra regioni e tra comuni, siano questi grandi o piccoli, anche in fascia gialla nei giorni di festa rimane, è il caposaldo del provvedimento, pensato per evitare la terza ondata di contagi. Ma il pressing è stato forte e non ha risparmiato neppure una parte del Pd, 25 senatori di tutte le aree esclusa quella di Franceschini hanno chiesto un allargamento nel divieto per i comuni, ancora una volta è dovuto intervenire Zingaretti a ribadire il sostegno al suo ministro Boccia, ricordando in numero odierno dei morti per COVID, ma anche i sindaci appoggiano la linea rigida del governo, a loro tocca infatti il controllo dei possibili assembramenti. Unica modifica rispetto alle previsioni è la maggiore percentuale di studenti che torneranno a scuola il 7 gennaio, elementari e medie tutti, al 75% per le superiori. Per il resto si conferma il rigore nelle decisioni che riguardano i viaggi, consentiti dal 21 in poi solo per chi ha raggiunge la residenza e per motivi di salute e lavoro, ma non per andare nelle seconde case.

Lega all’attacco per nascondere il disastro Lombardia

(di Luigi Ambrosio)

Fontana è l’ariete di Salvini. Lo è dall’inizio della pandemia.
Addirittura a un certo punto, ad aprile, il capo leghista aveva pure preso un ufficio nella sede della Regione Lombardia. Poi ha visto la malparata e ha lasciato perdere. Ma non ha smesso di mandare avanti il presidente lombardo per cercare di creare difficoltà al governo, come se non bastassero le lotte interne, anche durissime, nella maggioranza a Roma. [CONTINUA A LEGGERE]

Ancora problemi nel Movimento 5 Stelle

Il Movimento 5 Stelle alle prese con problemi interni. Oggi quattro eurodeputati penstastellati hanno lasciato il gruppo al Parlamento europeo. Si tratta dei quattro che componevano la cosiddetta frangia ambientalista dei 5 Stelle in Europa. In una nota hanno spiegato che “non si riconoscono più in una forza politica che è diventata come tutti gli altri partiti”. Oggi è arrivata anche la notizia che la procura di Milano ha aperto un’inchiesta conoscitiva sulle consulenze commissionate dalla Philip Morris alla Casaleggio Associati, di proprietà di Davide Casaleggio.
Nicola Biondo, giornalista, autore del libro “Il sistema Casaleggio”:


 

La Toscana diventerà zona arancione già questo sabato?

Domani saranno diffusi i risultati del monitoraggio settimanale di Ministero e Istituto Superiore di Sanità. In base ai dati potrebbero cambiare i livelli di rischio in cui sono classificate alcune regioni. In Lombardia oggi il presidente Fontana ha parlato di un possibile ingresso in fascia gialla dall’11 dicembre. In Toscana il suo collega Giani avrebbe voluto passare da quella rossa a quella arancione già questo sabato. Da Firenze Gimmy Tranquillo di Controradio:


 

Oggi la Giornata internazionale delle persone con disabilità

“Il livello di civiltà di un popolo e di uno Stato si misura anche dalla capacità di assicurare alle persone con disabilità inclusione, pari opportunità e diritti”. Sono le parole del presidente della repubblica Mattarella nella Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità, la cui condizione durante la pandemia è stata particolarmente critica.
Giampiero Griffo, coordinatore del comitato tecnico scientifico dell’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità.


 

4 vittime in un’esplosione a Bristol

A Bristol sono 4 le vittime per l’esplosione in un’area industriale avvenuta oggi pomeriggio. Erano tutti operai; ci sarebbe anche un ferito grave non in pericolo di vita. A causare l’esplosione forse è stato un serbatoio contenente sostanze chimiche; gli operai stavano infatti lavorando ad un impianto per il trattamento di acque reflue. La deflagrazione ha anche fatto crollare un grande deposito e causato danni agli edifici circostanti. La polizia ha avviato un’indagine.

USA, record di vittime e di contagi da COVID

(di Sara Milanese)

Negli Stati Uniti la pandemia non accenna a frenare: nelle ultime 24 ore si sono registrate 2.880 morti per covid, il numero più alto da inizio pandemia. Anche il numero di contagi ha toccato un nuovo picco, con oltre 200mila nuovi positivi. Ieri si era registrato un altro triste primato per il paese: 100mila persone ricoverate in ospedale.
Proprio con l’obiettivo di contenere la pandemia è in corso un vertice delle Nazioni Unite sul COVID. Nel suo discorso di apertura il segretario generale Antonio Guterres ha lanciato un duro monito: “Alcuni paesi hanno rifiutato i fatti e non hanno seguito le raccomandazioni dell’OMS per una risposta globale alla pandemia. E quando gli Stati vanno nella loro direzione, il virus va in ogni direzione“, ha detto.
Guterres ha poi ricordato che il mondo sta per affrontare la più grave recessione degli ultimi 80 anni, e ha ribadito la richiesta che il vaccino anti-COVID sia un bene pubblico globale. L’incontro è virtuale, sono previsti gli interventi di oltre 100 tra primi ministri e presidenti, per l’Italia ci sarà un video messaggio di Giuseppe Conte.

Egitto, scarcerazione dei 3 dirigenti dell’ong Eipr

Saranno scarcerati stasera i tre dirigenti dell’ong egiziana Eipr, arrestati al Cairo due settimane fa. Lo ha annunciato la stessa organizzazione sui suoi canali social, aggiungendo che “la nostra squadra di legali sta ancora confermando i dettagli e le procedure del loro rilascio“. La notizia sarebbe confermata anche da varie fonti politiche e giudiziarie.
Si tratta del direttore dell’ong, del legale e del responsabile amministrativo;
erano stati arrestati con l’accusa di legami con la fratellanza musulmana, considerata un’organizzazione terroristica.
Per tutti e tre erano stati disposti 15 giorni di custodia cautelare.
Il nome di Patrick Zaki, che ha a lungo collaborato con l’ong, non figura nella lista dei possibili scarcerati. Lo studente egiziano è in carcere da febbraio.

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 27/06/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 28/06/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lunedì 27/06/2022 delle 19:48

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 28/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    From Genesis To Revelation di martedì 28/06/2022

    From Genesis to Revelation è una trasmissione dedicata al rock-progressive: sebbene sporadicamente attiva già da molti anni, a partire dall’estate…

    From Genesis To Revelation - 28/06/2022

  • PlayStop

    News della notte di lunedì 27/06/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 28/06/2022

  • PlayStop

    Il Suggeritore Night Live di lunedì 27/06/2022

    Il Suggeritore, la storica trasmissione di teatro di Radio Popolare, ha compiuto 16 anni e può uscire da sola la…

    Il Suggeritore Night Live - 28/06/2022

  • PlayStop

    Esteri di lunedì 27/06/2022

    1--Attentati di Parigi. Dopo 9 mesi di udienze si è chiuso oggi il processo del secolo. Nella sua ultima dichiarazione,…

    Esteri - 28/06/2022

  • PlayStop

    The Game di lunedì 27/06/2022

    1) G7, colpire le entrate di Putin. E’ l’obiettivo di nuove sanzioni e dell’ipotesi del price cap. Il commento dell’economista…

    The Game - 28/06/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di lunedì 27/06/2022

    Dove ci si interroga sulla suoneria del neo eletto sindaco di Verona Damiano Tommasi. E' Britney Spears o no? Poi…

    Muoviti muoviti - 28/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un Boh. Mal di mare e vermi del polistirolo

    Con Andrea Bellati e Gaia Grassi

    Di tutto un boh - 28/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un Boh. Mal di mare e vermi del polistirolo

    Con Andrea Bellati e Gaia Grassi

    Di tutto un boh - 27/06/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di lunedì 27/06/2022

    Si parla con Emanuele Biggi del suo ultimo libro Micromondi. Storie di animali, piante e forme di vita nascosti in…

    Considera l’armadillo - 28/06/2022

  • PlayStop

    Jack di lunedì 27/06/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 28/06/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di lunedì 27/06/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 28/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 27/06/2022 delle 12:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 27/06/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: la nuova edizione di Suoni Mobili a…

    Cult - 28/06/2022

  • PlayStop

    Carla De Bernardi, Storia di Milano. Guida per curiosi e ficcanaso

    CARLA DE BERNARDI - STORIA DI MILANO. GUIDA PER CURIOSI E FICCANASO – presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 28/06/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di lunedì 27/06/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 28/06/2022

  • PlayStop

    Prisma di lunedì 27/06/2022

    Commentiamo i risultati delle elezioni comunali con Daniela Preziosi, Carlo Galli e Claudio Jampaglia. Covid, la nuova ondata spiegata da…

    Prisma - 28/06/2022

  • PlayStop

    Guarda che Lune di lunedì 27/06/2022

    Il contenitore del lunedì mattina che vi racconta cosa raccontano i giornali, come comunica la politica, le aziende e i…

    Guarda che Lune - 28/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 27/06/2022 delle 7:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

Adesso in diretta