Approfondimenti

Che cosa è successo oggi? – Giovedì 23 luglio 2020

Ospedale Fiera Milano

Il racconto della giornata di giovedì 23 luglio 2020 attraverso le notizie principali del giornale radio delle 19.30, dai dati dell’epidemia in Italia alle caratteristiche dell’attuale fase epidemica nel commento di Vittorio Agnoletto. Aumentano le pressioni al governo affinché la task force per la gestione dei fondi del Recovery fund sia il Parlamento, mentre proseguono le indagini della Guardia di Finanza sulla realizzazione dell’Ospedale Covid alla Fiera di Milano. Torna a salire la tensione tra gli Stati Uniti e la Cina. Infine, i grafici del contagio nelle elaborazioni di Luca Gattuso.

I dati dell’epidemia diffusi oggi

Salgono ancora i nuovi contagiati: 306 oggi, a fronte dei 282 di ieri. Dieci i morti, uno in più di ieri. Solo in una Regione, la Val D’Aosta, non ci sono stati nuovi positivi. La maggior parte dei casi, 82, è stata accertata come sempre in Lombardia. Segue con 55 contagi l’Emilia-Romagna, dove è stato individuato un nuovo micro-focolaio in una Rsa di Bologna. La crescita dei contagi va di pari passo con l’aumento dei tamponi. 60mila quelli realizzati oggi, circa 11mila in più di ieri.

Quali sono le caratteristiche dell’attuale fase epidemica?

Quali sono le caratteristiche dell’attuale fase epidemica in Italia? Si sta facendo molta confusione in questi giorni tra i dati in aumento, la destra italiana che strizza l’occhio ai complottisti e punta il dito contro i migranti in arrivo nel nostro Paese e le diverse posizioni di alcuni dei virologi più noti.

Vittorio Agnoletto, medico e nostro collaboratore, ha fatto il punto della situazione elencando le caratteristiche dell’attuale fase epidemica in Italia. CONTINUA A LEGGERE.

Recovery Fund, la vera task force del Paese è il Parlamento

(di Anna Bredice)

È il Parlamento la vera task force del Paese. Al presidente della Camera Fico non piace che sia solo il governo, con la centralità di Conte e pochi ministri, a definire le priorità e la gestione dei fondi del Recovery Fund. Vuole che il parlamento al più presto, da qui a settembre – visto che il piano dev’essere presentato ad ottobre – voti un atto di indirizzo degli obiettivi a lungo termine, che il governo poi dovrà riempire nella sostanza e nelle scelte. Ma non è il solo, perché oltre a un singolo voto i partiti vogliono che la gestione delle risorse si traduca in una commissione parlamentare, di più lunga durata quindi, che definisca le priorità. Una mozione è stata presentata al senato dal Pd, dall’area più vicina ai renziani, aperta agli altri gruppi che sicuramente condividono l’obiettivo, visto che tra i primi a volere la commissione sono stati i parlamentari di Forza Italia: pretendono di essere coinvolti nelle scelte a cominciare dallo scostamento di bilancio, che dovrà essere votato tra pochi giorni, e al senato saranno forse necessari proprio i voti di Forza Italia. Tra task force e decreti del presidente del consiglio, in questi mesi troppo potere è stato concentrato a Palazzo Chigi, e questo non è piaciuto a Fico, che lamenta i numerosi dpcm di enorme importanza sui quali il parlamento ha potuto lavorare pochi giorni. Chiede un maggior coinvolgimento in futuro, anche in tema di emergenza. Si dovrà votare la proroga dello stato di emergenza, che coinvolge milioni di persone tra scuola e lavoro. Il decreto attuale scade il 31 luglio e Conte verrà in parlamento a riferire della prossima fase solamente il 29.

L’inchiesta sull’ospedale COVID alla Fiera di Milano

(di Fabio Fimiani)

La Guardia di Finanza ha acquisito alla Fondazione di Comunità di Milano Città la documentazione sulle donazioni per la realizzazione dell’Ospedale Covid alla Fiera di Milano.
L’inchiesta della Procura della Repubblica è conoscitiva, quindi senza indagati, ed è nata dopo un esposto del sindacato Adl Cobas.
La Fondazione Fiera aveva usato la Fondazione Comunitaria per la gestione delle cospicue donazioni del mondo imprenditoriale lombardo: Luxottica, Moncler, Perfetti Van Malle, Bracco, Unipol, Edison, Sapio, Mapei, Allianz, Fidim, tra i più famosi, per oltre 21 milioni di euro tra denaro e forniture di materiale.
Più quelli donati direttamente alla Regione Lombardia o su un altro fondo della Fondazione di Comunità di Milano città.
Sullo scarso uso dell’ospedale Covid, mai gradito neanche dai medici del Policlinico di Milano che lo hanno gestito, e il mancato utilizzo di tutte le donazioni, ci sono polemiche anche da una parte dei donatori.
Inoltre, nei giorni scorsi, la Regione Lombardia ha reso noto che ha pure chiesto allo Stato di 7 milioni di euro per i costi di realizzazione. Finora non ci sono state spiegazioni su come saranno adoperate le donazioni non spese.

Sale la tensione tra Stati Uniti e Cina

(di Gabriele Battaglia)

Gli Stati Uniti accusano Pechino di furto di proprietà intellettuale e violazioni della privacy, giustificando così la chiusura del consolato cinese di Houston. Pechino condanna la decisione statunitense e promette una rappresaglia di uguale portata. Si parla dell’imminente ordine di chiusura del consolato statunitense di Chengdu, indubbiamente una scelta di forte impatto. La missione diplomatica nel capoluogo del Sichuan coordina infatti le politiche statunitensi in tutta la Cina sud-occidentale, Tibet compreso. A Chengdu c’è anche la Foxconn, cioè l’impresa che costruisce per Apple e per buona parte delle grandi compagnie dell’elettronica di consumo, l’inizio della filiera produttiva dell’Hi-Tech globale. Infine, la chiusura di quel consolato sarebbe anche un colpo ad effetto simbolico, perché è proprio nell’edificio della missione statunitense di Chengdu che nel febbraio 2012 scappò Wang Lijun, ex capo della polizia e vice sindaco di Chongqing, un evento che imbarazzò la Cina e diede anche inizio alla caduta rovinosa di Bo Xilai, considerato ai tempi il concorrente di Xi Jinping per la leadership. Prendere di mira quella sede potrebbe quindi significare “se vi immischiate nelle nostre vicende interne, prima o poi la pagate”. La Cina attenderà poi le mosse di Washington e, in una possibile escalation delle reciproche chiusure di consolati, non è escluso che il prossimo obiettivo cinese sia quello statunitense di Hong Kong. La nuova legge di sicurezza nazionale potrebbe consentirlo.

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lun 21/09

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 21/09/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lun 21/09 delle 19:48

    Metroregione di lun 21/09 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 21/09/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Esteri di lun 21/09

    1-Coronavirus. La Gran Bretagna teme 50 mila contagi al giorno...In Francia dopo Nizza, Bordeaux e Marsiglia, anche Lione ha imposto…

    Esteri - 21/09/2020

  • PlayStop

    Senti un po' di lun 21/09

    Senti un po' di lun 21/09

    Senti un po’ - 21/09/2020

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di dom 20/09

    a cura di Alessandro Achilli. Musiche di Xtc, Billy Brooks, Doris Day, Gershwin, Donna McGhee, Twin Peaks, Kate Bush, Yma…

    Prospettive Musicali - 21/09/2020

  • PlayStop

    DOC 8 - 21/09/20

    EVIL GENIUS. Un uomo entra in una banca per rapinarla, ma c’è qualcosa che non torna. Prima di tutto le…

    DOC – Tratti da una storia vera - 21/09/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore - 21/09/20

    ANGELA MADERNA - L'ALTRA META' DELLA'AVANGUARDIA 40 ANNI DOPO - presentato da TIZIANA RICCI

    Note dell’autore - 21/09/2020

  • PlayStop

    Cult di lun 21/09

    Cult di lun 21/09

    Cult - 21/09/2020

  • PlayStop

    Sui Generis di lun 21/09

    Prima puntata della stagione. Parliamo di maternità e di Lunadigas con Marilisa Piga, insieme a Nicoletta Nesler fondatrice del progetto;…

    Sui Generis - 21/09/2020

  • PlayStop

    Prisma di lun 21/09

    Prima parte - Commentiamo il dato dell'affluenza ai seggi del referendum e delle regionali con il politologo Paolo Natale. -…

    Prisma - 21/09/2020

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di lun 21/09

    Rassegna stampa internazionale di lun 21/09

    Rassegna stampa internazionale - 21/09/2020

  • PlayStop

    Di Lunedi di lun 21/09

    Di Lunedi di lun 21/09

    DiLunedì - 21/09/2020

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di dom 20/09

    Reggae Radio Station di dom 20/09

    Reggae Radio Station - 21/09/2020

  • PlayStop

    Sacca del Diavolo di dom 20/09

    Sacca del Diavolo di dom 20/09

    La sacca del diavolo - 21/09/2020

  • PlayStop

    Yes Weekend di dom 20/09

    Yes Weekend di dom 20/09

    Yes Weekend! - 21/09/2020

Adesso in diretta