Approfondimenti

Catturato Al Fezzani, terrorista internazionale

La carriera del tunisino Moez Al Fezzani come terrorista internazionale è arrivata al capolinea. E’ stato catturato in Libia dalle milizie di Zentan, fedeli al Parlamento di Tobruk. La sua cattura è avvenuta al confine con la Tunisia, tra le due città di Regdaleen e Al Jemayel.

Probabilmente stava tentando di tornare nel suo Paese di origine, dopo aver seminato morte e distruzione in Libia, Tunisia, Afghanistan e Italia. Segnalato in Italia all’inizio degli anni Duemila, è stato catturato dagli statunitensi in Afghanistan e dopo qualche anno a Guantanamo, è stato consegnato all’Italia, per essere incarcerato, processato con l’accusa di reclutamento di jihadisti, ma è stato assolto dal Tribunale di Milano, perché considerato ideologo e non combattente.

Prima dell’espulsione, fugge rocambolescamente lanciandosi dalla macchina della polizia, ma viene riacciuffato qualche tempo dopo in casa di un amico, a Varese. Espulso in Tunisia, riprende la sua carriera jihadista con Ansar Sharia, dove è accusato dell’eccidio di Ben Guerdane, del marzo scorso che è costato la vita a 58 persone tra agenti e civili.

E’ stato segnalato in Libia a Sabratha e sembra coinvolto nel rapimento dei quattro tecnici italiani della ditta Bonatti e nell’uccisione di due di loro. Dopo il bombardamento statunitense su Sabratha, trova un ruolo preminente nel Daesh di Sirte, da dove è fuggito pochi giorni fa dopo la sconfitta dei daeshisti.

In queste ore a Sirte cominciano a entrare i convogli di aiuti umanitari e alcuni abitanti sfollati tentano di tornare alle proprie case. La città però non è stata pacificata. Ci sono ancora dei jihadisti, singoli o a gruppi, che resistono e non vogliono arrendersi. Ma non c’è più nessuno controllo del territorio da parte del sedicente Califfato.

Oggi sono stati catturati quattro jihadisti e ne sono stati uccisi 32 dalle forze governative. Il generale Al Ghosry ha dichiarato che sono state bloccate alcune donne col burqa che hanno tentato di avvicinarsi alle postazioni delle forze governative, armate di cinture esplosive, ma sono state uccise prima di arrivare all’obiettivo.

  • Autore articolo
    Farid Adly
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di domenica 02/10/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 10/02/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    News della notte di domenica 02/10/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 10/02/2022

  • PlayStop

    La sacca del diavolo di domenica 02/10/2022

    “La sacca del diavolo. Settimanale radiodiffuso di musica, musica acustica, musica etnica, musica tradizionale popolare, di cultura popolare, dai paesi…

    La sacca del diavolo - 10/02/2022

  • PlayStop

    Sunday Blues di domenica 02/10/2022

    Bill Watterson, il fumettista statunitense creatore della striscia Calvin & Hobbes, amava dire: “Non potrò mai divertirmi di domenica, perché…

    Sunday Blues - 10/02/2022

  • PlayStop

    L'artista della settimana di domenica 02/10/2022

    Ogni settimana Radio Popolare sceglierà un o una musicista, un gruppo, un progetto musicale, a cui dare particolare spazio nelle…

    L’Artista della settimana - 10/02/2022

  • PlayStop

    Bollicine di domenica 02/10/2022

    Che cos’hanno in comune gli Area e i cartoni giapponesi? Quali sono i vinili più rari al mondo? Giunta alla…

    Bollicine - 10/02/2022

  • PlayStop

    Archivio Ricordi di domenica 02/10/2022

    Era da tempo che pensavo ad un nuovo programma, e non mi accorgevo che era già lì…ma dove? Semplice, nei…

    Archivio Ricordi - 10/02/2022

  • PlayStop

    Soulshine di domenica 02/10/2022

    Soulshine è un mix eclettico di ultime uscite e classici immortali fra soul, world music, jazz, funk, hip hop, afro…

    Soulshine - 10/02/2022

  • PlayStop

    Giocare col fuoco di domenica 02/10/2022

    Giocare col fuoco: storie, canzoni, poesie di e con Fabrizio Coppola Un contenitore di musica e letteratura senza alcuna preclusione…

    Giocare col fuoco - 10/02/2022

  • PlayStop

    Canta che ti passa di domenica 02/10/2022

    I concerti della settimana e una breve monografia su degli artisti in tour

    Canta che ti passa - 10/02/2022

  • PlayStop

    Comizi d’amore di domenica 02/10/2022

    Quaranta minuti di musica e dialoghi cinematografici trasposti, isolati, destrutturati per creare nuove forme emotive di ascolto. Ogni domenica dalle…

    Comizi d’amore - 10/02/2022

  • PlayStop

    C'è di buono di domenica 02/10/2022

    La cucina, la gastronomia, quello che mangiamo…hanno un ruolo fondamentale nella vita di tutti noi. Il cibo che scegliamo ci…

    C’è di buono - 10/02/2022

  • PlayStop

    Onde Road di domenica 02/10/2022

    Autostrade e mulattiere. Autostoppisti e trakker. Dogane e confini in via di dissoluzione. Ponti e cimiteri. Periferie urbane e downtown…

    Onde Road - 10/02/2022

  • PlayStop

    La domenica dei libri di domenica 02/10/2022

    La domenica dei libri è la trasmissione di libri e cultura di Radio Popolare. Ogni settimana, interviste agli autori, approfondimenti,…

    La domenica dei libri - 10/02/2022

  • PlayStop

    Va pensiero di domenica 02/10/2022

    Viaggio a bocce ferme nel tema politico della settimana.

    Va Pensiero - 10/02/2022

  • PlayStop

    Slide Pistons – Jam Session di sabato 01/10/2022

    La nuova frizzante trasmissione di Luciano Macchia e Raffaele Kohler. Tutti i sabati su Radio Popolare dalle 23.45. In onda…

    Slide Pistons – Jam Session - 10/01/2022

  • PlayStop

    Guida nella Jungla di sabato 01/10/2022

    GnJ Guida nella Jungla è nata da un’idea di Paolo Minella e Luca Boselli nella seconda metà dei ’90. Da…

    Guida nella Jungla - 10/01/2022

  • PlayStop

    News della notte di sabato 01/10/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 10/01/2022

  • PlayStop

    AfroRaffa di sabato 01/10/2022

    Il settimanale di musiche dal continente africano. Presentazione di Skepticafro

    AfroRaffa - 10/01/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 01/10/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 10/01/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 01/10/2022

    Ogni sabato dalle 16.30 alle 17.30, musica e parole che ci tirano su il morale in compagnia di Claudio Agostoni…

    Stay human - 10/01/2022

Adesso in diretta