Approfondimenti

L’artista della settimana è la cantautrice britannica Arlo Parks

Proseguiamo con la terza artista della settimana del 2021 a Radio Popolare: per sette giorni nelle nostre trasmissioni daremo particolare spazio a una o un musicista, a un gruppo o un progetto musicale. E la domenica, dalle 16 alle 16.30, ascolterete uno speciale di approfondimento sulla protagonista della nostra scelta: che infatti anche questa settimana è una donna.

 

«Perché rendiamo così difficili le cose più semplici?»: si chiede Arlo Parks (qui il sito ufficiale) in una delle canzoni del suo album d’esordio, Collapsed in sunbeams. Una domanda che sicuramente in molti ci siamo posti in tante occasioni ma…che sicuramente non sorge spontanea nell’ascolto di questo disco della giovane cantautrice britannica. Che di semplicità, della migliore semplicità possibile, vive. 

Arlo Parks è Anaïs Oluwatoyin Estelle Marinho, nata a Londra nel 2000, ha nella sua famiglia radici che arrivano dalla Nigeria, dal Chad e dalla Francia. Fin da adolescente ha cercato di trovare la propria espressione artistica nell’unione tra poesia e musica, scrivendo testi e componendo musiche che potessero accompagnarli. Già nel 2018, con il singolo “Cola”, aveva richiamato l’attenzione degli addetti ai lavori in UK, un’attenzione che si è confermata ed è poi esplosa con la successiva pubblicazione di due EP.

E’ stata così nominata dalla BBC come promessa dell’anno, si è ritrovata sulla copertina del New Musical Express, è stata inserita da Michelle Obama in una playlist delle sue canzoni preferite, è stata lodata da sue illustri colleghe come Billie Eilish e Phoebe Bridgers…insomma, in breve tempo il suo nome, ancor prima che venisse pubblicato questo album (arrivato la settimana scorsa), era già molto conosciuto. 

Ma perché? Il desiderio di scoprire la “next big thing”, la nuova promessa, è sempre molto forte negli appassionati di musica, e ancora di più in tutti quelli che con la musica ci lavorano, che siano giornalisti, discografici o promoter. E spesso e volentieri nel costruire i nuovi personaggi, nel pomparli e proporli al grande pubblico, il rischio è di snaturare un giovane talento, portandolo in direzioni innaturali, bruciandolo, caricandolo di responsabilità. 

Per Arlo Parks si può coltivare la speranza che questo non accada: torniamo al tema della semplicità, dell’immediatezza intima, della freschezza sincera che traspaiono dalle canzoni di questo primo album (alcune delle quali sono quelle che le hanno fatto guadagnare, nei mesi scorsi, già un bel po’ di successo). I testi sono una parte importante della storia di questa ventenne: derivano infatti da un diario che Arlo Parks tiene da quando ha 13 anni, sono pezzi di cronaca della vita di una giovane ragazza, che raccontano con misura, grazia, pensieri, vicende, emozioni. Il titolo del suo album racconta di una delle sue ispirazioni ed è tratto da una frase del libro di Zadie Smith “Sulla bellezza”.

Ad accompagnare queste parole, un impasto sonoro che parte dal soul per incrociare il pop, con qualche venatura di funk e di hip-hop: non ci sono grandi produzioni, suoni che richiamino l’attenzione su qualcosa che non sia sostanziale, vero, umano. E nello stesso modo la voce di Arlo Parks non eccede in virtuosismi, come purtroppo invece accade spesso in particolare tra le più giovani esponenti del soul contemporaneo: basta il timbro nitido, caldo, preciso di questa giovane cantante.

Non è un disco perfetto, come nessun esordio forse dovrebbe esserlo: ma è un album che riconcilia con l’idea che si possa fare musica, e avere successo, anche senza essere un personaggio, anche senza volersi imporre per qualcosa che non siano parole e note.

La ascolterete in questi giorni nelle trasmissioni di Radio Popolare: iniziate però subito a innamorarvi della sua musica con una delle prime canzoni che l’ha fatta conoscere al grande pubblico, “Black Dog”.

 

 

LEGGI ANCHE:
Ani DiFranco con il nuovo “Revolutionary Love” è l’Artista della settimana
Radio Popolare presenta l’Artista della settimana: i SAULT, rivelazione del 2020

  • Autore articolo
    Niccolò Vecchia
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 25/06/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 25/06/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 24/06/2022 delle 19:50

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 25/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    DOC – Tratti da una storia vera di sabato 25/06/2022

    I documentari e le docu-serie sono diventati argomento di discussione online e offline: sesso, yoga, guru, crimine, storie di ordinaria…

    DOC – Tratti da una storia vera - 25/06/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 25/06/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 25/06/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 25/06/2022

    Il ricordo di Patrizia Cavalli con Paolo Massari; le sorelle terribili di Simenon; la festa del Naga; La maschera: un…

    Good Times - 25/06/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 25/06/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 25/06/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 25/06/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 25/06/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di sabato 25/06/2022

    A Lunenburg, in primavera, Ilona Staller e Immanuel Kant studiano insieme come muovere le dita nelle variazioni Goldberg, ascoltando Fela…

    Mash-Up - 25/06/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 24/06/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 25/06/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 24/06/2022

    1-Stati Uniti. Dopo una lunga crociata reazionaria abolito il diritto all’aborto federale. La sentenza della Corte suprema sarà applicata nella…

    Esteri - 25/06/2022

  • PlayStop

    The Game di venerdì 24/06/2022

    Puntata speciale dedicata alla memoria di Stefano Rodotà (1933-2017), il grande giurista e intellettuale morto il 23 giugno di cinque…

    The Game - 25/06/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di venerdì 24/06/2022

    Dove si parla, e in alcuni casi si scopre, di come si possa parlare "corsivo". Ebbene sì. Poi ospitiamo lo…

    Muoviti muoviti - 25/06/2022

  • PlayStop

    Intervista a Pierfrancesco Favino di Barbara Sorrentini

    Al Bardolino Film Festival che si è tenuto la scorsa settimana, Barbara Sorrentini ha intervistato Pierfrancesco Favino, in occasione della…

    Clip - 24/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di venerdì 24/06/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 25/06/2022

  • PlayStop

    L'Europa in casa nostra di venerdì 24/06/2022

    Una delle principali sfide che l’Unione europea sta affrontando oggi è legata a questa domanda: come portare lo spirito e…

    L’Europa in casa nostra - 25/06/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di venerdì 24/06/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 25/06/2022

  • PlayStop

    Luca Crovi e Peppo Bianchessi, Il libro segreto di Long John Silver

    LUCA CROVI, PEPPO BIANCHESSI – IL LIBRO SEGRETO DI LONG JOHN SILVER – presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 24/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di venerdì 24/06/2022 delle 12:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 25/06/2022

  • PlayStop

    Cult di venerdì 24/06/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: il Pesaro Film Festival 22, le nuove…

    Cult - 25/06/2022

Adesso in diretta