Approfondimenti

Anpi Arci e Cgil ascoltano il Pd: niente corteo a Macerata

Anpi, Arci e Cgil hanno deciso di fare come chiede il Partito Democratico. Non parteciperanno alla manifestazione nazionale antifascista sabato prossimo a Macerata.

La decisione è stata presa dopo che il sindaco di Macerata, Romano Carancini del Pd, ha chiesto che la manifestazione non si tenesse.

In realtà non è il sindaco il problema. Sono i vertici nazionali del Pd che stanno cercando in tutti i modi di smorzare il caso Macerata. Il ministro dell’Interno, Minniti, ha ringraziato Anpi, Arci e Cgil per la decisione presa.

Renzi vuole spostare dal centro dell’attenzione della campagna elettorale l’attentato fascista di Macerata. Domenica sarà a Perugia per una iniziativa elettorale, ma non andrà a Macerata. Del resto, lontani dalla città marchigiana si tengono anche gli altri. In queste ore, i vertici nazionali di Liberi e Uguali restano in silenzio, anche sulla manifestazione antifascista di sabato.

Silenzio anche da parte del leader dei 5 Stelle, Di Maio.

La destra, con Salvini e Berlusconi all’attacco, è riuscita a ribaltare la realtà dopo l’attentato fascista contro i neri e sta egemonizzando il dibattito contro gli immigrati.

La Cgil, paradossalmente, annuncia che sabato prossimo sarà in piazza in diverse città italiane contro il fascismo. In diverse città ma non a Macerata.

L’Anpi invece annuncia una manifestazione nazionale antifascista a Roma il 24 febbraio

“La nostra è stata una scelta molto difficile, non è una sospensione definitiva ma solo un rinvio” ha affermato la presidente nazionale dell’Anpi, Carla Nespolo, a Radio Popolare.

“Entro poche settimane faremo una grande manifestazione nazionale. Non è certo un atto di resa o di paura, è un atto di rispetto verso una richiesta di un sindaco di una città molto provata, già provata dal terremoto, che chiede di non fare una manifestazione che potrebbe essere troppo turbante della vita democratica. Una richiesta tardiva -ha aggiunto Nespolo- se fosse stata fatta prima ci saremmo capiti meglio”.

Confermano invece la manifestazione antifascista di sabato a Macerata i centri sociali e Potere al Popolo.

In ogni caso, il prefetto di Macerata è intervenuto per dire che se le manifestazioni annunciate non saranno annullate, verranno vietate. Non ha specificato se si riferisse solo a quella antifascista di sabato o anche a quella di Forza Nuova prevista per questa sera.

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di martedì 28/06/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 28/06/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di martedì 28/06/2022 delle 19:49

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 28/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Esteri di martedì 28/06/2022

    1-Strage dei migranti in Texas. Sale a 50 il numero di morti all'interno di un camion abbandonato a San Antonio.…

    Esteri - 28/06/2022

  • PlayStop

    The Game di martedì 28/06/2022

    1) G7, concluso il vertice in Germania. Il “price-cap” di Draghi per tagliare i prezzi di gas e petrolio non…

    The Game - 28/06/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di martedì 28/06/2022

    Dove si sonda il quartiere di Baggio a Milano dopo la proposta di Matteo Salvini di costruire lì una centrale…

    Muoviti muoviti - 28/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh. Isole e vie di fuga

    Con Margherita Fruzza, Giulia Strippoli e Lorenzo Palloni

    Di tutto un boh - 28/06/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di martedì 28/06/2022

    Si parla con Mino Petazzini su La poesia degli animali, un'antologia di testi su cane, cavallo, gatto e altri animali…

    Considera l’armadillo - 28/06/2022

  • PlayStop

    Jack di martedì 28/06/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 28/06/2022

  • PlayStop

    La GKN lombarda: la storia della Cromoplastica di Verdellino

    Lo scorso fine settimana la proprietà della Maier Cromoplastica di Verdellino ha portato via, nottetempo, alcuni macchinari necessari alla produzione…

    Clip - 28/06/2022

  • PlayStop

    La GKN lombarda: la storia della Cromoplastica di Verdellino

    Lo scorso fine settimana la proprietà della Maier Cromoplastica di Verdellino ha portato via, nottetempo, alcuni macchinari necessari alla produzione…

    Clip - 28/06/2022

  • PlayStop

    Suadenza forzata

    quando le corde vocali di Dismacchione lo costringono ad assumere un tono sexy, mentre auguriamo buone vacanze alle nostre antenne…

    Poveri ma belli - 28/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 28/06/2022 delle 12:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

  • PlayStop

    Avni Doshi, Zucchero bruciato

    AVNI DOSHI - ZUCCHERO BRUCIATO – presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 28/06/2022

  • PlayStop

    Cult di martedì 28/06/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: la libraia Mariana Marenghi parla del contest…

    Cult - 28/06/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di martedì 28/06/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 28/06/2022

  • PlayStop

    Prisma di martedì 28/06/2022

    L'ASTENSIONE: UN PROBLEMA SOCIALE E POLITICO. Salvatore Vassallo direttore istituto Cattaneo e Filippo Barbera docente di sociologia economica all'università di…

    Prisma - 28/06/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di martedì 28/06/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 28/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 28/06/2022 delle 7:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

Adesso in diretta