Approfondimenti

Addio a Ernesto Cardenal, il sacerdote guerrigliero sandinista

Ernesto Cardenal

E’ morto domenica a  Managua, all’età di novantacinque anni, Ernesto Cardenal, sacerdote, poeta e rivoluzionario sandinista. Personaggio attivo su tanti fronti, è stato uno dei pensatori più importanti della teologia della liberazione. Si allontanò dal movimento sandinista a metà anni ’90, in polemica con il leader accentratore Daniel Otega.

Nella puntata di Esteri del 2 marzo 2020, ne ha tracciato un ricordo Giorgio Oldrini, ex sindaco di Sesto San Giovanni e inviato dell’Unità a Cuba per un decennio, a cavallo tra gli anni ’70 e ’80.

Ernesto Cardenal l’ho conosciuto a l’Avana nel 1978 e credo di essere stato uno dei primissimi giornalisti a intervistarlo, almeno tra gli europei. Lo intervistai in albergo, gli feci svariate domande, ma la risposta più straordinaria me la diede quando gli chiesi com’era possibile che un sacerdote fosse anche guerrigliero. Lui mi disse: “La Chiesa non ha mai condannato la guerra, non vedo perché dovrebbe condannare la guerriglia. E poi, visto che è stato fatto santo Luigi IX di Francia che morì per riscattare con una crociata il sepolcro di Gesù Cristo, dovrebbe essere dichiarato santo anche Che Guevara che è morto per salvare il corpo stesso di Cristo, ovvero i poveri”. Per una domanda forse un po’ banale, la mia, mi diede una risposta del tutto straordinaria.

Lui era di bassa statura, portava sempre in testa il basco, anche al chiuso. Lo rividi qualche anno dopo, quando andai in Nicaragua con Berlinguer. Un giorno ci fu l’incontro della delegazione del Partito Comunista Italiano, guidata da Berlinguer, con i sacerdoti che erano ministri nel governo sandinista: D’Escoto (il ministro degli Esteri), Parrales (ministro degli Affari Sociali), Ernesto Cardenal e (ministro della Cultura) suo fratello Fernando (ministro dell’Università). In quell’occasione ci fu un dibattito acceso con un particolare che, letto a posteriori, è anche divertente, perché i sacerdoti spiegarono a Berlinguer che il marxismo era in grado di risolvere tutto e Berlinguer, che era il segretario del partito comunista più forte dell’Occidente, rispose loro che non era vero del tutto. Insomma ci fu una discussione “a parti invertite”. Fu una situazione paradossale e divertente.

foto | wikipedia

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di venerdì 27/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 27/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 27/05/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 27/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    I premi dell'Operazione Primavera - Viaggi&Miraggi

    L'agenzia Viaggi&Miraggi mette in palio un viaggio a Lanzarote per 2 persone, il nostro primo premio. Al1 e Disma hanno…

    Clip - 27/05/2022

  • PlayStop

    Puntata di venerdì 27/05/2022

    Una delle principali sfide che l’Unione europea sta affrontando oggi è legata a questa domanda: come portare lo spirito e…

    L’Europa in casa nostra - 27/05/2022

  • PlayStop

    Jack di venerdì 27/05/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 27/05/2022

  • PlayStop

    Ramen Remix

    quando il dj emergente Niccolò Guffanti presenta il nuovo remix di Noi siamo i Robot da lui stesso eseguito, poi…

    Poveri ma belli - 27/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di venerdì 27/05/2022 delle 12:49

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 27/05/2022

  • PlayStop

    Cult di venerdì 27/05/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare: l'ultimo collegamento da Cannes con Barbara Sorrentini, Tiziana Ricci parla della…

    Cult - 27/05/2022

  • PlayStop

    37e2 di venerdì 27/05/2022

    Torniamo a parlare dei Medici di Medicina generale; le ultime decisioni prese dalla Regione in materia sanitaria; ci spostiamo a…

    37 e 2 - 27/05/2022

  • PlayStop

    Prisma di venerdì 27/05/2022

    GUERRA IN UCRAINA ANALISI E AGGIORNAMENTI. Con l'ex Ambasciatore Gianpaolo Scarante e Francesco Giumelli docente di Relazioni internazionali a Groningen…

    Prisma - 27/05/2022

  • PlayStop

    Il giorno delle locuste di venerdì 27/05/2022

    Le locuste arrivano come orde, mangiano tutto quello che trovano sul loro cammino e lasciano solo desertificazione e povertà. Gianmarco…

    Il giorno delle locuste - 27/05/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di venerdì 27/05/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 27/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di venerdì 27/05/2022 delle 7:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 27/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di venerdì 27/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 27/05/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di venerdì 27/05/2022

    ...Il Caffè Nero Bollente del venerdì con musica, sfoglio dei giornali e i suggerimenti su cosa fare a Milano e…

    Caffè Nero Bollente - 27/05/2022

  • PlayStop

    Serve & Volley di giovedì 26/05/2022

    Musica e parole per chiudere in bellezza il palinsesto dei giovedì! Con Marco Sambinello e Niccolò Guffanti.

    Serve&Volley - 27/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di giovedì 26/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 27/05/2022

  • PlayStop

    Chassis di giovedì 26/05/2022

    Speciale in diretta dal Festival di Cannes con le interviste a Mario Martone, Pierfrancesco Favino su “Nostalgia”, Marco Bellocchio, Fabrizio…

    Chassis - 26/05/2022

  • PlayStop

    Musiche dal mondo di giovedì 26/05/2022

    Musiche dal mondo è una trasmissione nel solco della lunga consuetudine di Radio Popolare con la world music – da…

    Musiche dal mondo - 27/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di giovedì 26/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 27/05/2022

Adesso in diretta