Approfondimenti

A sinistra si cerca l’unità ma non la si trova

Stefano Fassina, i parlamentari di Sinistra Ecologia e Libertà, alcuni degli ex Movimento 5 Stelle, i deputati e senatori del Pd che oggi usciranno dal partito. E’ il nucleo dei nuovi gruppi parlamentari che verranno costituiti alla Camera e al Senato per collocarsi alla sinistra del Pd e che verranno presentati sabato prossimo. Manca all’appello Giuseppe Civati, il quale sta lavorando per dare vita a una propria formazione. “Faremo un partito, alla fine di un percorso che durerà un anno” dice in questa intervista a Radio Popolare Stefano Fassina. Oggi nel frattempo si conosceranno i nomi degli ultimi, in ordine di tempo, fuoriusciti dal Pd. Ci sarà Corradino Mineo che ieri Renzi ha liquidato con una battuta: “lascia il partito ma non la poltrona”. Ci sarà Alfredo D’Attore, ex giovane d’alemiano. E poi il professor Carlo Galli, probabilmente il prodiano Franco Monaco e qualche altro nome. Renzi però ostenta tranquillità e ha spiegato che il suo Pd non è il vecchio Pci che predicava la necessità di non avere “nemici a sinistra”. Le elezioni amministrative rappresenteranno un test politico fondamentale per il Presidente del Consiglio ma lui mostra di non preoccuparsi dei progetti che tentano di prendere vita in queste settimane. A sinistra l’unità rimane una prospettiva lontana e questo non favorisce la nascita di una alternativa solida al renzismo. Molte cose si muovono. Con il rischio però che alla fine di tutti i processi permangano le frammentazioni di sempre. L’ultima configurazione dell’area a sinistra del Partito Democratico potrebbe vedere Sel, Fassina e gli altri ex Pd da una parte; Civati dall’altra; Rifondazione Comunista da un’altra parte ancora, decisa a non aprire ad alcun tipo di alleanza. Tre aree che potrebbero essere legate solo da un minimo comune denominatore: cercare di determinare la sconfitta di Matteo Renzi alle prossime elezioni amministrative. Il voto sarà un test politico fondamentale. A Roma, Fassina sarebbe ad oggi il l’uomo con più possibilità di ottenere la candidatura a sindaco del nuovo partito che inizierà a prendere forma sabato. Il diretto interessato non conferma né smentisce, intanto però ai nostri microfoni liquida Ignazio Marino con un giudizio politico che stronca l’esperienza del “marziano”. In questo, pur se con toni e accenti diversi, è sullo stesso piano di Renzi.

Fassina su Marino

A Napoli il candidato c’è già senza bisogno di condizionali: è il sindaco uscente Luigi De Magistris. A Milano la questione è molto più delicata perchè Sel sta partecipando al percorso delle primarie, sostenendo l’assessore della sinistra Pd Pierfrancesco Majorino. In Sel però c’è malcontento per la ormai pressochè certa candidatura di Giuseppe Sala. E Fassina ai nostri microfoni lascia intendere che lui, con l’ex commissario ad Expo candidato, non parteciperebbe alle primarie.

Fassina sulle primarie a Milano

Ascolta l’intera intervista con Stefano Fassina:

Intervista intergrale a Stefano Fassina

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 30/09

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 01/10/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 30/09 delle 19:47

    Metroregione di mer 30/09 delle 19:47

    Rassegna Stampa - 01/10/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Funk shui di gio 01/10

    Funk shui di gio 01/10

    Funk shui - 10/01/2020

  • PlayStop

    A casa con voi di mer 30/09

    A casa con voi di mer 30/09

    A casa con voi - 01/10/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 30/09

    Ora di punta di mer 30/09

    Ora di punta – I fatti del giorno - 01/10/2020

  • PlayStop

    Esteri di mer 30/09

    Esteri di mer 30/09

    Esteri - 01/10/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 30/09

    Si parla con Isabella Pratesi, responsabile Conservazione di Wwf Italia, del Living Planet Report 2020, delle azioni per aiutare la…

    Considera l’armadillo - 01/10/2020

  • PlayStop

    Malos di mer 30/09

    Malos di mer 30/09

    MALOS - 01/10/2020

  • PlayStop

    Uno di Due di mer 30/09

    Uno di Due di mer 30/09

    1D2 - 01/10/2020

  • PlayStop

    Memos di mer 30/09

    Berlusconi offre “una mano al governo” Conte. “Siamo sempre pronti”, dice. Mentre in parlamento presto di discuterà della riforma della…

    Memos - 01/10/2020

  • PlayStop

    Jack di mer 30/09

    Jack di mer 30/09

    Jack - 01/10/2020

  • PlayStop

    Stay Human di mer 30/09

    Stay Human di mer 30/09

    Stay human - 01/10/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore di mer 30/09

    Note dell'autore di mer 30/09

    Note dell’autore - 01/10/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 30/09

    Cult di mer 30/09

    Cult - 01/10/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 30/09

    Il primo dibattito Tv Trump-Biden: caos e insulti, ne abbiamo parlato con Roberto Festa. Lo stato del Covid in Italia,…

    Prisma - 01/10/2020

  • PlayStop

    Gli speciali di Radio Popolare di mer 30/09

    Gli speciali di Radio Popolare di mer 30/09

    Gli speciali - 01/10/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di mer 30/09

    il risveglio di Popolare Network, l'edicola, la rubrica accadde oggi a cura di Elena Mordiglia: la morte di James Dean…

    Fino alle otto - 01/10/2020

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mer 30/09

    Rassegna stampa internazionale di mer 30/09

    Rassegna stampa internazionale - 01/10/2020

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mer 30/09

    Il demone del tardi - copertina di mer 30/09

    Il demone del tardi - 01/10/2020

Adesso in diretta