Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di lun 17/02 delle ore 18:33

    GR di lun 17/02 delle ore 18:33

    Giornale Radio - 17/02/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lun 17/02

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 17/02/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lun 17/02 delle 07:15

    Metroregione di lun 17/02 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 17/02/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Malos di lun 17/02 (seconda parte)

    Malos di lun 17/02 (seconda parte)

    MALOS - 17/02/2020

  • PlayStop

    Malos di lun 17/02 (prima parte)

    Malos di lun 17/02 (prima parte)

    MALOS - 17/02/2020

  • PlayStop

    Due di due di lun 17/02 (seconda parte)

    Due di due di lun 17/02 (seconda parte)

    Due di Due - 17/02/2020

  • PlayStop

    Due di due di lun 17/02 (prima parte)

    Due di due di lun 17/02 (prima parte)

    Due di Due - 17/02/2020

  • PlayStop

    Senti un po' di lun 17/02 (seconda parte)

    Senti un po' di lun 17/02 (seconda parte)

    Senti un po’ - 17/02/2020

  • PlayStop

    Senti un po' di lun 17/02 (prima parte)

    Senti un po' di lun 17/02 (prima parte)

    Senti un po’ - 17/02/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo lun 17/02

    Si parla con Dr.ssa Silvia Goggi, medico e nutrizionista, del suo libro E' facile diventare un po' più vegano, Rizzoli…

    Considera l’armadillo - 17/02/2020

  • PlayStop

    Radio Session di lun 17/02

    Radio Session di lun 17/02

    Radio Session - 17/02/2020

  • PlayStop

    Tazebao di lun 17/02

    Tazebao di lun 17/02

    Tazebao - 17/02/2020

  • PlayStop

    Radio Agora' di lun 17/02

    Radio Agora' di lun 17/02

    Radio Agorà - 17/02/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore di lun 17/02

    ARIANNA FARINELLI - GOTICO AMERICANO - Presentato:LORENZA GHIDINI

    Note dell’autore - 17/02/2020

  • PlayStop

    Cult di lun 17/02 (seconda parte)

    ira rubini, cult, fabrizio de andré e pfm il concerto ritrovato, walter veltroni, dori ghezzi, barbara sorrentini, luca ronconi l'infinita…

    Cult - 17/02/2020

  • PlayStop

    Cult di lun 17/02 (prima parte)

    ira rubini, cult, fabrizio de andré e pfm il concerto ritrovato, walter veltroni, dori ghezzi, barbara sorrentini, luca ronconi l'infinita…

    Cult - 17/02/2020

  • PlayStop

    Doppio Click di lun 17/02

    Doppio Click di lun 17/02

    Doppio Click - 17/02/2020

  • PlayStop

    Prisma di lun 17/02 (terza parte)

    Microfono aperto: ha fatto bene il candidato di Macron per la poltrona di sindaco di Parigi a fare un passo…

    Prisma - 17/02/2020

  • PlayStop

    Prisma di lun 17/02 (seconda parte)

    Cosa rischia Patrick Zaki e come mobilitarsi per salvarlo. Con Francesco Battistini inviato del Corriere della Sera a Mansoura, Chiara…

    Prisma - 17/02/2020

  • PlayStop

    Prisma di lun 17/02 (prima parte)

    Progetti di unità a sinistra, con Elly Schlein e Daniela Preziosi (il manifesto) (prima parte)

    Prisma - 17/02/2020

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di lun 17/02

    Rassegna stampa internazionale di lun 17/02

    Rassegna stampa internazionale - 17/02/2020

  • PlayStop

    Di Lunedi di lun 17/02

    Di Lunedi di lun 17/02

    DiLunedì - 17/02/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di lun 17/02 (terza parte)

    14 femminicidi dall'inizio dell'anno. Cosa fa la politica? L'intervista a Valeria Valente, presidente commissione inchiesta al Senato (terza parte)

    Fino alle otto - 17/02/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

A Roma niente blocco, solo targhe alterne

E’ una Roma nuovamente sotto scacco quella sotto le festività natalizie. Questa volta per il meteo: non piove da settimane, lo smog – che si vede e si sente- il guano degli storni che ha costretto a chiudere il lungotevere ed i tentennamenti del commissario Tronca.

La presenza di agenti inquinanti nell’aria da giorni supera di gran lunga i limiti consentiti dalla legge: sembra di essere a Pechino, dicono i romani; per questo motivo l’annuncio  il 24 dicembre da parte del commissario straordinario al Campidoglio  di un blocco del traffico di ben due giorni, dalle 10 alle 16.  Ma le deboli piogge scese nella serata precedente, che hanno fatto abbassare i livelli delle centraline, inducono Tronca a cambiare idea nel pomeriggio del giorno stesso: bastano le targhe alterne. Un dietro-front probabilmente anche suggerito dalle ripercussioni che il blocco totale della circolazione avrebbe avuto su una città dove il sistema di trasporto pubblico, a detta dei suoi stessi cittadini, è roba da terzo mondo.

Ed è questa situazione di emergenza su cui si dibatte da giorni che cade, a sorpresa, una decisione a dir poco inspiegabile: il 25 dicembre, dalle 13, chiudono le linee A, B e C della metropolitana.  Perciò chi il giorno di Natale deve raggiungere parenti o amici deve prendere per forza la macchina, contribuendo all’inquinamento. Lo stesso vale per i tanti lavoratori in servizio anche durante le festività; per non parlare degli sprovvisti di auto, costretti alla solitudine o all’isolamento, e alle frotte di turisti e pellegrini lasciati a piedi: inevitabili le polemiche. Decisione demenziale, dicono sempre i romani.

Lunedì 28 e martedì 29 dicembre ci saranno quindi le targhe alterne al posto del blocco delle auto. A questa misura, per incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici, verrà affiancato un eco bit, il classico biglietto singolo da 1,50 euro che anziché 100 minuti sarà valido per tutta la giornata. Inoltre è stata fatta richiesta ad Atac, l’azineda di traspoprto pubblico romana, di predisporre un generico “potenziamento” delle corse nelle linee della metropolitana.

Si tratta di provvedimenti tampone, non risolutivi di un problema che andrebbe affrontato con una strategia a lungo termine. Al netto della complessità di una città monumentale ed affollata come Roma, è un dato di fatto che le amministrazioni che l’hanno guidata nel tempo non abbiano mai fatto un vero investimento sulla mobilità sostenibile: le piste ciclabili sono ridicole e basta confrontare la tabella oraria romana con quella di una qualsiasi altra capitale europea per rendersi conto che a Roma, anche  nell’anno del Giubileo, in termini di trasporto si è rimasti all’anno zero.

  • Autore articolo
    Serena Tarabini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni