Festival Progressive

2DAYS PROG + 1 a Veruno dal 7 al 9 settembre

venerdì 24 agosto 2018 ore 11:00

A Giugno il Prog & Frogs alla Cascina Caremma e a Settembre il 2days prog +1 a Veruno incorniciano la stagione di musica progressive che Radio Popolare con il suo programma From Genesis to Revelation promuove da anni.

Passato il Prog & Frogs è tempo per la 10° edizione del festival internazionale musica rock progressive che si terrà a Veruno (NO) il 7, l’8 e il 9 Settembre, tutte le sere dalle 18 ad ingresso gratuito nella Piazzetta della Musica.

Anche quest’anno il festival cercherà, attraverso la formula della contaminazione, di certificare sul palco lo stato di salute del progressive passando da band dallo storico passato ancora attive a gruppi musicali che si muovono vertiginosamente sul confine del prog e a band italiane che si sono fatte notare nel corso dell’anno passato.

ranestrane

Si comincia venerdì 7 Settembre con gli italiani Panther & C, solido gruppo di rock progressivo con un paio di album in catalogo, e Ranestrane, originale formazione romana responsabile del progetto “cineconcerto” che consiste nella sonorizzazione di famose pellicole cinematografiche come Nosferatu, 2001: Odissea nello spazio e Shining. Si chiude con i francesi Ange (l’anno scorso il carismatico leader Christian Décamps si era esibito con Sophia Baccini) e i tedeschi Amon Duul II, vere e proprie istituzioni della musica rock.

Sabato 8 settembre altro giro del mappamondo con gli svizzeri The Universe By Ear, con musica con in equilibrio tra Zappa e King Crimson e i norvegesi Magic Pie, attivi dal 2000 con 4 dischi in catalogo e al loro debutto in Italia.

Il Banco del Mutuo Soccorso c’è ancora, c’è a dispetto dell’amore che gli dei hanno avuto per questa band avendogli portato via Franceso Di Giacomo e Rodolfo Maltese; una band grandiosa, un suono magnifico che ancora adesso emoziona e coinvolge. Chiudono i Threshold, pionieri della contaminazione prog/metal, suono potente e show garantito.

banco mutuo soccorso

Ogni giorno, a circa un paio d’ore prima dell’inizio degli eventi, presso l’Auditorium Forum19 a pochi passi dal palco si può partecipare al Meet&Greet, incontro con gli artisti del festival rock verunese. Lì si potrà anche ascoltare altra musica con i pugliesi Isproject, gli austriaci Mindspeak e Gianni Nocenzi, fratello di Vittorio e membro costituente dell BANCO DEL MUTUO SOCCORSO, che si esibirà con un concerto di solo piano tratto dal suo recente disco Miniature, assolutamente da non perdere.

La terza e conclusiva giornata del festival domenica 9 settembre è destinata interamente ai gruppi stranieri: SMALLTAPE, band tedesca con un solo album alle spalle e un’ottima partecipazione al prog festival di Lorelei. A seguire gli inglesi KYROS e i finlandesi VON HERTZEN BROTHERS, due band note in patria ma non ancora del tutte conosciute in Italia, pur avendo discografia e concerti all’attivo.

Come da tradizione il festival si chiude con una grande band. Quest’anno è la volta dei VANILLA FUDGE, mitica (è proprio il caso di dirlo) band americana di Mark Stein, Vince Martell e Carmine Appice attiva da oltre 50 anni ed autrice di hit dal successo stratosferico come la versione di You Keep Me Hangin’ On, oppure quella di Some Velvet Morning, hard blues statunitense a forti tinte psichedeliche che ha influenzato il suono del rock e ispirato le prime variazioni progressive.

VANILLA FUDGE

3 giorni di musica di qualità e gratuita a cura dell’Associazione culturale VER1 MUSICA, un festival con media partner Radio Popolare da sempre attenta alla promozione musicale e culturale di livello. Punto ristorazione all’interno dell’area.

Aggiornato venerdì 24 agosto 2018 ore 13:12
TAG