Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di dom 17/11 delle ore 10:30

    GR di dom 17/11 delle ore 10:30

    Giornale Radio - 17/11/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di dom 17/11

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 17/11/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 15/11 delle 19:49

    Metroregione di ven 15/11 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 17/11/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Chassis di dom 17/11 (prima parte)

    Chassis di dom 17/11 (prima parte)

    Chassis - 17/11/2019

  • PlayStop

    Chassis di dom 17/11 (seconda parte)

    Chassis di dom 17/11 (seconda parte)

    Chassis - 17/11/2019

  • PlayStop

    Chassis di dom 17/11

    Chassis di dom 17/11

    Chassis - 17/11/2019

  • PlayStop

    Favole al microfono di dom 17/11

    Favole al microfono di dom 17/11

    Favole al microfono - 17/11/2019

  • PlayStop

    Snippet di sab 16/11

    Snippet di sab 16/11

    Snippet - 17/11/2019

  • PlayStop

    The Box di sab 16/11

    The Box di sab 16/11

    The Box - 17/11/2019

  • PlayStop

    Il Sabato del Villaggio di sab 16/11 (prima parte)

    Il Sabato del Villaggio di sab 16/11 (prima parte)

    Il sabato del villaggio - 17/11/2019

  • PlayStop

    Il Sabato del Villaggio di sab 16/11 (seconda parte)

    Il Sabato del Villaggio di sab 16/11 (seconda parte)

    Il sabato del villaggio - 17/11/2019

  • PlayStop

    Il Sabato del Villaggio di sab 16/11

    Il Sabato del Villaggio di sab 16/11

    Il sabato del villaggio - 17/11/2019

  • PlayStop

    Pop Up di sab 16/11 (terza parte)

    Pop Up di sab 16/11 (terza parte)

    Pop Up Live - 17/11/2019

  • PlayStop

    Pop Up di sab 16/11 (prima parte)

    Pop Up di sab 16/11 (prima parte)

    Pop Up Live - 17/11/2019

  • PlayStop

    Pop Up di sab 16/11 (seconda parte)

    Pop Up di sab 16/11 (seconda parte)

    Pop Up Live - 17/11/2019

  • PlayStop

    Il Suggeritore di sab 16/11

    Il Suggeritore di sab 16/11

    Il suggeritore - 17/11/2019

  • PlayStop

    Pop Up di sab 16/11

    Pop Up di sab 16/11

    Pop Up Live - 17/11/2019

  • PlayStop

    Ten ten Chart di sab 16/11

    Ten ten Chart di sab 16/11

    Ten ten chart - 17/11/2019

  • PlayStop

    Mind the Gap di sab 16/11

    Mind the Gap di sab 16/11

    Mind the gap - 17/11/2019

  • PlayStop

    Passatel di sab 16/11

    Passatel di sab 16/11

    Passatel - 17/11/2019

  • PlayStop

    Sidecar di sab 16/11

    Sidecar di sab 16/11

    Sidecar - 17/11/2019

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 16/11 (prima parte)

    I Girasoli di sab 16/11 (prima parte)

    I girasoli - 17/11/2019

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 16/11 (seconda parte)

    I Girasoli di sab 16/11 (seconda parte)

    I girasoli - 17/11/2019

Adesso in diretta

Approfondimenti

Un governo a guida ruspa

Matteo Salvini su Facebook

Chi guida nel nuovo governo Lega-5 Stelle? Salvini non ha dubbi: guida lui.

Per la precisione, guida una ruspa.

Formalmente l’accordo tra Di Maio, Salvini e Berlusconi non è ancora stato chiuso. Ma il segretario leghista si è fatto un selfie davanti a una ruspa, lo ha postato sui social e ha scritto una didascalia: “stiamo lavorando per voi!

Salvini in queste ore è scatenato: linea dura sull’immigrazione, legittima difesa ossia libertà di sparare, giustizia, che nella sua visione significa costruzione di nuove carceri (su questo anche il Movimento 5 Stelle è d’accordo) e stop alla riforma del sistema penitenziario avviata nella scorsa legislatura che prevede un’estensione della possibilità di applicazione delle misure alternative al carcere.

Il lepenista Salvini vorrebbe trasformare l’Italia nel primo grande paese europeo che applica le ricette dell’estrema destra. Il suo modello è l’Ungheria di Orban. Questo potrebbe creare più di un problema ai nuovi alleati grillini, non tanto per scrupoli politici quanto in relazione al proprio elettorato. Il 4 marzo il Movimento 5 Stelle ha incassato milioni di voti in uscita dal Pd e dagli altri partiti di sinistra. L’aggressività di Salvini, che sposta in maniera decisa a destra il baricentro del nascente governo, non mancherà di farli riflettere sulla scelta compiuta.

In queste ore la moribonda sinistra italiana sembra essersi risvegliata dal torpore. “Il governo più a destra della storia repubblicana” ha affermato Roberto Speranza di Leu. Ma sarebbe un errore mortale illudersi che sia sufficiente fare opposizione dura a parole al nuovo governo. Se il Pd e quello che rimane alla propria sinistra non sapranno ritornare a proporre una politica coerente, se non sapranno rinnovare i gruppi dirigenti, se non sapranno proporre idee nuove, la ruspa di Salvini e Di Maio finirà nei loro confronti il lavoro iniziato il 4 marzo.

Matteo Salvini su Facebook
Foto da Facebook
  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni