Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mar 19/11 delle ore 22:30

    GR di mar 19/11 delle ore 22:30

    Giornale Radio - 20/11/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 19/11

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 20/11/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 19/11 delle 19:51

    Metroregione di mar 19/11 delle 19:51

    Rassegna Stampa - 20/11/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Notte Vulnerabile di mar 19/11

    Notte Vulnerabile di mar 19/11

    Notte vulnerabile - 20/11/2019

  • PlayStop

    L'altro martedi' di mar 19/11

    L'altro martedi' di mar 19/11

    L’Altro Martedì - 20/11/2019

  • PlayStop

    Wi-Fi Area del mar 19/11

    Wi-Fi Area del mar 19/11

    Wi-fi Area - 20/11/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 19/11 (seconda parte)

    Ora di punta di mar 19/11 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 20/11/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 19/11 (prima parte)

    Ora di punta di mar 19/11 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 20/11/2019

  • PlayStop

    Esteri di mar 19/11

    Privatizzazione della terra su ampia scala. È il piano che vuole mettere in campo il presidente ucraino Zelensky con la…

    Esteri - 20/11/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 19/11

    Ora di punta di mar 19/11

    Ora di punta – I fatti del giorno - 20/11/2019

  • PlayStop

    Malos di mar 19/11 (seconda parte)

    Malos di mar 19/11 (seconda parte)

    MALOS - 20/11/2019

  • PlayStop

    Malos di mar 19/11 (prima parte)

    Malos di mar 19/11 (prima parte)

    MALOS - 20/11/2019

  • PlayStop

    Malos di mar 19/11

    Malos di mar 19/11

    MALOS - 20/11/2019

  • PlayStop

    C. C. Patterson, l'uomo che ci ha salvato dagli zombie

    Fino agli anni '80, la norma era la benzina con il piombo. Cosa sarebbe successo se non fossero cambiate le…

    PopCast - 20/11/2019

  • PlayStop

    Il bambino senza nome

    Favola tratta da una raccolta curata da Amnesty International e narrata dalla cia. teatrale Aresina. A cura di Diana Santini

    Favole al microfono - 20/11/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 19/11 (prima parte)

    Intervista telefonica a Laura Gramuglia per il suo libro Rocket Girls, che racconta 50 storie di musiciste che hanno alzato…

    Due di Due - 20/11/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 19/11 (seconda parte)

    Commentiamo con Dario Maggiorini l'arrivo di Google Stadia, nuova piattaforma di gaming in streaming. (seconda parte)

    Due di Due - 20/11/2019

  • PlayStop

    AVENIDA BRASIL - 17-11-19

    Latin Grammy 2019 per la lingua portoghese (20a edizione). Playlist: 1. Fragmento lirico, Gil (Grupo Corpo), Gilberto Gil, 2019 2.…

    Avenida Brasil - 20/11/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 19/11

    Due di due di mar 19/11

    Due di Due - 20/11/2019

  • PlayStop

    Jack di mar 19/11 (seconda parte)

    Jack di mar 19/11 (seconda parte)

    Jack - 20/11/2019

  • PlayStop

    Jack di mar 19/11 (prima parte)

    Jack di mar 19/11 (prima parte)

    Jack - 20/11/2019

  • PlayStop

    Jack di mar 19/11

    Jack di mar 19/11

    Jack - 20/11/2019

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mar 19/11

    Considera l'armadillo mar 19/11

    Considera l’armadillo - 20/11/2019

Adesso in diretta

Approfondimenti

Tutti quanti voglion fare il jazz

Perché resister non si può al ritmo del jazz

La 73esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia sceglie di aprire in modo scoppiettante e all’insegna della leggerezza, dell’ottimismo, dell’amore e soprattutto della musica con il film La la land di Damien Chazelle. Dopo aver sorpreso ed entusiasmato il pubblico con Whiplash, il giovane regista americano abituato a dirigere videoclip ha ripreso in mano un antico progetto di musical, in cui le note jazz non fanno solo da sottofondo, ma sono assolute protagoniste.

E lo dimostra anche il fatto che nelle vesti del cantante della band dei The Messengers, Chazelle abbia scelto John Legend, già Premio Oscar per la meravigliosa Glory, canzone del film Selma. La colonna sonora composta da Justin Hurwitz è parte integrante del film, è parte della sceneggiatura.

Musical, dicevamo, sicuramente con uno sguardo vezzoso rivolto al passato, ma anche un po’ a Bollywood e con un tocco contemporaneo. L’esempio perfetto è la prima scena, in cui si animano canti e balli nel mezzo di un ingorgo su una highway di Los Angeles, proprio là dove Michael Douglas perdeva il controllo in Un giorno di ordinaria follia di Joel Shumacher.

E’ anche una commedia sentimentale, un film d’amore La la land, di quelli con i due protagonisti che prima di capire di essere innamorati l’uno dell’altro entrano in conflitto.

Sebastian e Mia Dolan, interpretati da Ryan Gosling ed Emma Stone, sono tra gli ultimi rimasti con un sogno nel cassetto: lui pianista jazz vorrebbe aprire un locale in stile New Orleans, schifato dall’imbastardimento di questa musica piena di storia e radici; lei vorrebbe fare l’attrice, come le star che serve ogni giorno al bar degli Studios, in cui lavora, alternado provini umilianti. Si incontrano per caso, più di una volta, e cantando e ballando scoprono di amarsi.

Ballano e cantano varie volte, con alcuni momenti che ricordano Tutti dicono I love you di Woody Allen:  e questo è il modo raffinato per far emergere i sentimenti reciproci e per sostituire le scene di sesso, tanto richieste dal box office. Stone e Gosling ce la mettono tutta e con molta ironia, pur non essendo ballerini e cantanti. Anzi, la verità sta nell’imperfezione dei lori movimenti e delle loro esibizioni canore.

Un trucco in più per far dire a Chazelle che tutto si può fare, basta crederci.

 

 

  • Autore articolo
    Barbara Sorrentini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni