Una vita straordinaria

Maria Perego: Io e Topo Gigio

martedì 10 novembre 2015 ore 00:02

Maria Perego,  autrice del libro “Io e Topo Gigio – vita artistica e privata di una donna straordinaria”, Marsilio editori, ospitata a Considera l’armadillo – noi e altri animali, si racconta.

“Portare l’attenzione sugli animali è importante, povere creature, non hanno la parola, non si sanno difendere” ci dice.

Poi si parte dalle fantasiose decorazioni dei  mantelli di pastafrolla dei San Martino di cotognata fatti in pasticceria a Venezia per passare alla passione per il teatro e il teatro di figura, alle marionette e ai burattini, alla passione per la musica dei primi del ‘900, la scoperta del moltoprene, il materiale che le permette di inventare il pupazzo di 22 centimetri, che in televisione riuscirà a conquistare milioni di sostenitori.

topo gigio

Topo Gigio, nato in Italia è in pochissimo tempo una star internazionale,   dopo l’Europa arriva a New York dove partecipa per 7 anni a Ed Sullivan Show, con centinaia di show e  incontra tutti i divi dell’epoca  facendo innamorare  di sè Louis Armstrong e Michael Jackson, tra i tanti.

Non è finita perchè in Giappone l’accoglienza è trionfale con share al 70% e l’incontro con il regista Kon Ichikawa,quello de L’arpa birmana, che produrrà un film” Topo Gigio e la guerra del missile” presentato alla Mostra del Cinema di Venezia del 1967.

Intanto c’è il Messico, l’Argentina, il Brasile, il Venezuela, il Cile, il Perù dove Topo Gigio è amatissimo.

Walt Disney le scrive un biglietto “il tuo Topo è molto divertente e ti mando le mie congratulazioni. Sarei preoccupato per la concorrenza se non sapessi che sei italiana e, si sa, gli italiani non sostengono i loro talenti!”

Queste alcune delle cose raccontate nella puntata di Considera l’armadillo – noi e altri animali

MARIA PEREGO E TOPO GIGIO

 

 

Aggiornato mercoledì 11 novembre 2015 ore 10:36
TAG