Approfondimenti

Il Partito della Nazione post amministrative

Comunque vadano i ballottaggi, il problema nel Partito Democratico è evidente. Lo ha ammesso lo stesso Matteo Renzi, e lo dicono i numeri: un elettore su tre del Pd a Roma ha votato Virginia Raggi, più o meno lo stesso è accaduto anche a Bologna e Torino.

I fuoriusciti del Pd come Stefano Fassina e Alfredo D’Attorre non hanno rappresentato nessuna attrattiva e interesse per i delusi da Renzi, lo è stato invece il Movimento 5 Stelle. Probabilmente si è trattato di un voto di protesta significativo applicato alle singole città e situazioni, che potrebbe non replicarsi alle politiche del 2018 e nemmeno al referendum di autunno. Ma è un segnale fortissimo per il partito di Renzi. Ora il segretario del Pd dice di voler commissariare Napoli e di voler andare con il lanciafiamme nel Pd delle regioni del Sud per ricostruirlo.

Il problema è che in questi ultimi due anni la gestione personalistica del partito, o con me o contro di me, ha ridotto la vitalità, la discussione interna, la crescita e il rinnovamento del partito nelle diverse aree.

Da troppo tempo il Pd è una forza politica in trasformazione: Renzi vuole farlo diventare il “Partito della Nazione”, Bersani da dentro lo vuole vivere ancora come una “Ditta”. Il risultato è un partito che non riesce ad avere più un’anima. Ed è una realtà evidente a Roma, dove vince solo nel centro della città, nell’area più ricca e borghese, perde a vantaggio dei cinque stelle e del centrodestra in tutte le periferie.

Renzi fa il Presidente del Consiglio e il segretario, perché solo così può cambiare da dentro il partito, ridimensionando la minoranza interna, e allargandolo magari ai moderati di altri schieramenti.

Laddove il candidato del Pd era appoggiato anche da esponenti di Ala, il partito di Denis Verdini, non c’è stato nessun valore aggiunto. Verdini ha la sua utilità solo per i numeri al Senato, sul territorio non è così. Per questo Renzi aspetta il ballottaggio e poi dovrà capire se andare avanti così, o cambiare qualcosa. Ma non soltanto al Sud.

  • Autore articolo
    Anna Bredice
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 16/01/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 16/01/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 15/01/21 delle 19:48

    Metroregione di ven 15/01/21 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 16/01/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Pop Up di sab 16/01/21

    Pop Up di sab 16/01/21

    Pop Up Live - 16/01/2021

  • PlayStop

    Sidecar di sab 16/01/21

    Sidecar di sab 16/01/21

    Sidecar - 16/01/2021

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 16/01/21

    I Girasoli di sab 16/01/21

    I girasoli - 16/01/2021

  • PlayStop

    Sabato Libri di sab 16/01/21

    Sabato Libri di sab 16/01/21

    Sabato libri - 16/01/2021

  • PlayStop

    Mash-Up di sab 16/01/21

    Mash-Up di sab 16/01/21

    Mash-Up - 16/01/2021

  • PlayStop

    Itaca Rassegna di sab 16/01/21

    Itaca Rassegna di sab 16/01/21

    Itaca – Rassegna Stampa - 16/01/2021

  • PlayStop

    Itaca di sab 16/01/21

    Itaca di sab 16/01/21

    Itaca - 16/01/2021

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 15/01/21

    Doppia Acca di ven 15/01/21

    Doppia Acca - 16/01/2021

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 15/01/21

    Ora di punta di ven 15/01/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 16/01/2021

  • PlayStop

    Follow Friday di ven 15/01/21

    Follow Friday di ven 15/01/21

    Follow Friday - 16/01/2021

  • PlayStop

    Esteri di ven 15/01/21

    1- Senza elettricità e senza acqua. Nell’Unione europea i dannati della terra vivono a Cañada Real, la gigantesca baraccopoli  alle…

    Esteri - 16/01/2021

  • PlayStop

    A casa con voi di ven 15/01/21

    A casa con voi di ven 15/01/21

    A casa con voi - 16/01/2021

  • PlayStop

    Uno di Due di ven 15/01/21

    Uno di Due di ven 15/01/21

    1D2 - 16/01/2021

  • PlayStop

    Jack di ven 15/01/21

    Jack di ven 15/01/21

    Jack - 16/01/2021

  • PlayStop

    Stay Human di ven 15/01/21

    Stay Human di ven 15/01/21

    Stay human - 16/01/2021

  • PlayStop

    Memos di ven 15/01/21

    Freddo intenso in arrivo nel prossimo fine settimana. Non è la prima volta che succede in questo inverno pandemico. I…

    Memos - 16/01/2021

  • PlayStop

    Lorenzo Marone, La donna degli alberi

    LORENZO MARONE - LA DONNA DEGLI ALBERI - presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 16/01/2021

  • PlayStop

    Cult di ven 15/01/21

    Cult di ven 15/01/21

    Cult - 16/01/2021

  • PlayStop

    C'e' Luce di ven 15/01/21

    Il bilancio del 2020 di Sara Capuzzo, presidente di è nostra, e i programmi per il 2021 della Cooperativa; la…

    C’è luce - 16/01/2021

Adesso in diretta