Approfondimenti

Molestatore reintegrato, la vittima si dimette

Astrid de Villaines è una giovane giornalista francese che, fino a venerdì scorso, quando ha deciso di dimettersi, lavorava per l’emittente televisiva pubblica La Chaine Parlamentaire (LCP). A fine novembre si era parlato molto di lei, perché aveva denunciato per molestie sessuali un importante presentatore del canale politico, Frédéric Haziza. Alla polizia aveva raccontato un episodio risalente a tre anni prima, in cui l’uomo le aveva palpato il sedere in un corridoio dell’ufficio, e aveva richiamato i vari e ripetuti commenti sessisti che le erano stati rivolti sul lavoro nel corso degli anni.

Diversi colleghi hanno confermato i fatti e hanno anche ricordato come, richiamato dal caporedattore, il giornalista abbia cercato di negare la cosa, dicendo di averle semplicemente toccato le ginocchia, e poi abbia cercato di rabbonire la collega offrendole un pain au chocolat. All’epoca, tutto si era risolto con un ammonimento ufficiale da parte della direzione. Dopo la denuncia però, diversi colleghi ed ex colleghi del presentatore hanno parlato pubblicamente dei suoi atteggiamenti poco rispettosi verso le colleghe e della sua tendenza a far la mano morta.

La decisione di Astrid de Villaines di andare dalla polizia era stata salutata come l’ennesima prova dell’effetto positivo dell’affare Weinestein in Francia e aveva costretto l’emittente a sospendere il giornalista. Un mese dopo però, ad indagini ancora in corso, il presentatore è stato reintegrato e ha ripreso le sue funzioni a inizio anno. Intervistata a gennaio da Le Parisien, la giornalista politica ha spiegato che la decisione di sporgere denuncia è maturata nel tempo, anche e soprattutto dopo l’affare Beaupin, un deputato accusato di molestie, e la campagna social #metoo. Si è dichiarata scioccata per la decisione del suo datore di lavoro e oggi ammette che è il principale motivo che l’ha spinta a dimettersi dopo sette anni di collaborazione con LCP.

Dal canto suo, l’emittente assicura che non avrebbe voluto vederla andarsene, tant’è che non c’è stata risoluzione consensuale del contratto di lavoro. I colleghi, che hanno protestato per il reintegro del presentatore, denunciano un clima pesante in redazione e fanno notare che l’immagine del canale politico ne esce molto danneggiata. Le Monde e France Info, due importanti media francesi, hanno deciso di rinunciare a dei progetti in corso e molti altri giornalisti stanno valutando di abbandonare la nave. La società dei giornalisti di LCP ha sottolineato in un comunicato che: “La partenza in condizioni deplorabili della nostra collega Astrid de Villaines è un duro colpo per i diritti delle donne e per tutta la redazione”.

  • Autore articolo
    Luisa Nannipieri
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 21/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 21/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 20/05/2022 delle 19:51

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 21/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Gli speciali di sabato 21/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 21/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di sabato 21/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 21/05/2022

  • PlayStop

    Pop Up Live di sabato 21/05/2022

    PopUp Live! Alberto Nigro e Andrea Frateff-Gianni – storici conduttori di PopUp – daranno vita a una trasmissione itinerante con…

    Pop Up Live - 21/05/2022

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 21/05/2022

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 21/05/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 21/05/2022

    Ogni sabato dalle 16.30 alle 17.30, musica e parole che ci tirano su il morale in compagnia di Claudio Agostoni…

    Stay human - 21/05/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 21/05/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 21/05/2022

  • PlayStop

    DOC – Tratti da una storia vera di sabato 21/05/2022

    I documentari e le docu-serie sono diventati argomento di discussione online e offline: sesso, yoga, guru, crimine, storie di ordinaria…

    DOC – Tratti da una storia vera - 21/05/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 21/05/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 21/05/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 21/05/2022

    Il Polo del Novecento di Torino ospita la mostra “Più moderno di ogni moderno. Le geografie di Pier Paolo Pasolini”;…

    Good Times - 21/05/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 21/05/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 21/05/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 21/05/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 21/05/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 21/05/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 21/05/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di sabato 21/05/2022

    A Lunenburg, in primavera, Ilona Staller e Immanuel Kant studiano insieme come muovere le dita nelle variazioni Goldberg, ascoltando Fela…

    Mash-Up - 21/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 20/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 21/05/2022

  • PlayStop

    Psicoradio di venerdì 20/05/2022

    Psicoradio, la radio della mente Nasce nel 2006, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Usl di…

    Psicoradio - 21/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di venerdì 20/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 21/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 20/05/2022

    1-Braccio di ferro Stati Uniti – Russia sul grano ucraino. Per togliere il blocco navale Mosca chiede la revoca delle…

    Esteri - 21/05/2022

Adesso in diretta