Approfondimenti

Il futuro dell’ex stabilimento Alfa Romeo di Arese

Stabilimento ex Alfa Romeo di Arese

Ancora una grande superficie commerciale, ma di che tipo non è chiaro. Il futuro di gran parte dell’ex stabilimento Alfa Romeo di Arese ha ricominciato l’iter urbanistico, ma ci vorrà ancora tempo per capire come sarà trasformata e in che tempi.

L’investimento sarà da 600 milioni di euro, per una valorizzazione stimata 1,4 miliardi. I comuni avranno 120 milioni per strutture sportive, sociali e di trasporto.

Una nuova grande superficie commerciale su un’altra parte dell’ex stabilimento Alfa Romeo di Arese, e una linea di trasporto in sede propria da Garbagnate a Rho, area Mind (ex Expo), che passi anche ad Arese e Lainate.

Lo hanno deciso la Regione, i Comuni e la proprietà, il gruppo Finiper, che hanno aggiornato l’accordo di programma sul reinsediamento dello storico stabilimento automobilistico.

Attualmente ci sono dismessi ancora 700.000 metriquadrati dopo la costruzione del centro commerciale, e il recupero del Museo Storico dell’Alfa. Negli anni scorsi erano stati previsti un magazzino Ikea e una pista da sci coperta, progetti abbandonati.

Per ora l’accordo di programma stabilisce che 400.000 metriquadrati saranno occupati dalla nuova struttura di vendita e dai suoi servizi, 300.000 diventeranno uno bosco, che si collegherà con le aree adiacenti e che costeggiano il canale Villoresi, il Torrente Lura, e l’omonimo parco sovracomunale.

La novità maggiore, in attesa di capire che tipo di attività commerciale sarà ospitata, è la costruzione di una nuova linea di trasporto pubblico, che in parte potrebbe riusare il vecchio binario che collegava lo stabilimento dell’Alfa alle ferrovie Nord.

Dovrebbe connettere infatti Garbagnate con l’area Mind all’altezza della stazione ferroviaria e della metropolitana 1 di Rho-Pero, passando per Arese e Lainate.

Palazzo Gardella, l’ex centro direzionale, sarà conservato come da vincolo della Sovraintendenza ai beni architettonici e culturali.

L’investimento è stimato in 600 milioni di euro, tra cui 120 per le urbanizzazioni, e i posti di lavoro ipotizzati dovrebbero essere 1200.

  • Autore articolo
    Fabio Fimiani
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 28/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 29/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 27/05/2022 delle 19:50

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 27/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Slide Pistons – Jam Session di sabato 28/05/2022

    La nuova frizzante trasmissione di Luciano Macchia e Raffaele Kohler. Tutti i sabati su Radio Popolare dalle 23.45. In onda…

    Slide Pistons – Jam Session - 29/05/2022

  • PlayStop

    Snippet di sabato 28/05/2022

    Un viaggio musicale, a cura di missinred, attraverso remix, campioni, sample, cover, edit, mash up. Sabato dalle 22:45 alle 23.45…

    Snippet - 29/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di sabato 28/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 29/05/2022

  • PlayStop

    Avenida Brasil di sabato 28/05/2022

    La trasmissione di musica brasiliana di Radio Popolare in onda dal 1995! Da nord a sud, da est ad ovest;…

    Avenida Brasil - 29/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di sabato 28/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 29/05/2022

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 28/05/2022

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 29/05/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 28/05/2022

    Ogni sabato dalle 16.30 alle 17.30, musica e parole che ci tirano su il morale in compagnia di Claudio Agostoni…

    Stay human - 29/05/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 28/05/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 29/05/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 28/05/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 29/05/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 28/05/2022

    Peace, brass and love: la festa della Banda degli ottoni a scoppio; l’intervista di Ira Rubini a Davide Enia; la…

    Good Times - 29/05/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 28/05/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 29/05/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 28/05/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 29/05/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di sabato 28/05/2022

    A Lunenburg, in primavera, Ilona Staller e Immanuel Kant studiano insieme come muovere le dita nelle variazioni Goldberg, ascoltando Fela…

    Mash-Up - 29/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 27/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 29/05/2022

  • PlayStop

    Psicoradio di venerdì 27/05/2022

    Psicoradio, la radio della mente Nasce nel 2006, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Usl di…

    Psicoradio - 29/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di venerdì 27/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 29/05/2022

  • PlayStop

    Ep. 10 – Life After Death – Una realtà inaccettabile

    Life After Death – Una realtà inaccettabile

    Who shot ya - 29/05/2022

Adesso in diretta