Approfondimenti

Il dibattito pubblico sulla variante urbanistica San Siro di Milano

Stadio di San Siro

Dovrebbe iniziare a fine maggio il dibattito pubblico sulla variante urbanistica San Siro. Si sta sbloccando l’applicazione dopo l’annuncio del sindaco di Milano Giuseppe Sala dei mesi scorsi. Inizialmente ci sono state resistenze ad applicare l’istituto, ma il valore delle opere supera i duecento milioni di euro, si stima possa essere di un paio di miliardi, quindi il Comune ha dovuto annunciarlo per rispettare la norma del 2016. Le società di calcio Milan e Inter non sono proprio entusiaste, per non dire contrarie. Non a caso da allora hanno ripreso a ipotizzare di realizzare il nuovo stadio fuori Milano, ma l’unico appiglio su quelli annunciati rimane Sesto, dove la proprietà delle aree dismesse non si è espressa pubblicamente, ma il sindaco Roberto Di Stefano si dice favorevole.

Quasi vent’anni fa il primo a ipotizzare un futuro su una parte degli ex stabilimenti Falck fu l’allora presidente dell’Inter Massimo Moratti. Il dibattito pubblico prevede una serie di documenti affinché ci possa essere. Quella fondamentale, oltre al progetto di fattibilità, più dettagliato di quanto finora presentato dalle società di calcio, è la redazione delle alternative progettuali da parte dell’Amministrazione, tra queste, pertanto, anche il possibile mantenimento dell’attuale Giuseppe Meazza. Senza questo documento potrebbero esserci altri ricorsi al Tribunale Amministrativo, come quello per cui è stato indetto, inizialmente Palazzo Marino non lo aveva previsto. E ora sta avviando l’iter senza questa parte. Tra gli ostacoli da superare per l’abbattimento e la costruzione del
nuovo impianto come vorrebbero le società di calcio c’è la dichiarazione di vetustà, prevista dalla legge sugli stadi. A San Siro nel 2026 si svolgerà la cerimonia di inizio delle Olimpiadi invernali e nel 2016 c’è stata la finale di Champions League. La giunta comunale lo scorso novembre ha dichiarato la pubblica utilità per la variante urbanistica chiesta da Milan e Inter.

Ovviamente il dibattito pubblico non sostituisce le deliberazioni di giunta e consiglio comunale, non ci sono vincoli di scelta per gli organi elettivi. Nelle previsioni del Comune di Milano dovrebbe concludersi per la fine di novembre.

  • Autore articolo
    Fabio Fimiani
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 25/05/2022 delle 19:50

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 26/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    The Weekly Report di giovedì 26/05/2022

    Ogni settimana un viaggio musica tra presente e passato all’insegna dei suoni di chitarra e la ricerca di grandi melodie.…

    The Weekly Report - 26/05/2022

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mercoledì 25/05/2022

    Dischi nuovi, progetti attivi, concerti imminenti, ospiti appassionati, connessi al più che ampio e molto vivo mondo del Jazz e…

    Jazz Ahead - 26/05/2022

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mercoledì 25/05/2022

    Dischi nuovi, progetti attivi, concerti imminenti, ospiti appassionati, connessi al più che ampio e molto vivo mondo del Jazz e…

    Jazz Ahead - 26/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 25/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 26/05/2022

  • PlayStop

    Gimme Shelter di mercoledì 25/05/2022

    I suoni dell’architettura. A cura di Roberto Centimeri e Riccardo Salvi.

    Gimme Shelter - 26/05/2022

  • PlayStop

    Il giusto clima di mercoledì 25/05/2022

    Ambiente, energia, clima, uso razionale delle risorse, mobilità sostenibile, transizione energetica. Il giusto clima è la trasmissione di Radio Popolare…

    Il giusto clima - 26/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di mercoledì 25/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 26/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di mercoledì 25/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 26/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di mercoledì 25/05/2022

    1- Stati Uniti, in Texas la più grande strage di una scuola degli ultimi dieci anni. Un 18enne ha sparato…

    Esteri - 26/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di mercoledì 25/05/2022

    1- Stati Uniti, in Texas la più grande strage di una scuola degli ultimi dieci anni. Un 18enne ha sparato…

    Esteri - 25/05/2022

  • PlayStop

    The Game di mercoledì 25/05/2022

    1) Sono oltre un milione i lavoratori e le lavoratrici del settore agricolo in Italia. Da ieri hanno un nuovo…

    The Game - 26/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di mercoledì 25/05/2022

    Dove si parla dell'ultima orribile challenge che arrivata da Tik Tok, la Boiler Summer Cup. La commentiamo con Silvia Semenzin,…

    Muoviti muoviti - 26/05/2022

  • PlayStop

    Cavalcanti, stracciatella e copyright

    Con Gaia Grassi, Riccardo Burgazzi, Luca Cristiano e Marco Castelletta

    Di tutto un boh - 26/05/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di mercoledì 25/05/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 26/05/2022

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 25/05/2022

    Carlo Pastore presenta il MIAMI 2022, Niccolò Vecchia intervista Charlotte Adigéry e Bolis Pupol

    Jack - 26/05/2022

  • PlayStop

    Ali di folla

    Quando assegniamo un biglietto capibara su un vassoio d'argento, ci dirigiamo in Calabria a fare incetta di primizie enogastronomiche e…

    Poveri ma belli - 26/05/2022

  • PlayStop

    Cult di mercoledì 25/05/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: torniamo al Festival di Cannes, l’artista Patrizio…

    Cult - 26/05/2022

  • PlayStop

    Oleksij Cherepanov, Il custode del bosco

    Oleksij Cherepanov - IL CUSTODE DEL BOSCO - presentato da SARA MILANESE

    Note dell’autore - 26/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di mercoledì 25/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 26/05/2022

Adesso in diretta