Approfondimenti

I sommovimenti a sinistra del Pd renziano

E’ bastato mettere in calendario alla Camera la legge elettorale, con tempi contingentati, e quindi la possibilità concreta di andare al voto a giugno, che nel Partito democratico  il rischio di scissione è diventato improvvisamente reale.

Renzi sembra voler correre verso il voto, applicando eventualmente la stessa legge elettorale uscita dalla Consulta sia alla Camera che al Senato, che prevede capilista bloccati e premio di maggioranza, senza mettere in discussione nulla, neppure la possibilità di anticipare il congresso: perché non è previsto dallo Statuto è la versione ufficiale, ma soprattutto perché rischierebbe di vedere cambiati i rapporti di forza, ora tutti a suo favore.

Se il governo Gentiloni assume un andamento molto calmo, senza scossoni, le acque nell’arcipelago della sinistra sono diventate invece improvvisamente molto agitate, toccando direttamente la minoranza del Partito democratico, che ora è alle prese con il vero dilemma: andarsene o restare.

I soggetti sono diversi, c’è una parte del Pd che vuole dare battaglia per anticipare il congresso, previsto a dicembre,  e discutere di una legge elettorale diversa, Emiliano (che evoca anche “le carte bollate”) e Rossi, presidenti della Puglia e della Toscana, sono entrambi interessati a candidarsi al congresso.

Bersani, finora più cauto perché aveva sempre garantito di voler rimanere nella “ditta”, sembra ora vedere una nuova prospettiva e un altro soggetto, che definisce in un’intervista: ulivista, largo, plurale e democratico.

I “bersaniani” potrebbero anche non partecipare alla direzione del 13 febbraio, se da parte della maggioranza non ci saranno risposte su due temi, capilista bloccati (si creerebbe un Parlamento di nominati spiegano), e congresso subito.

Inizia a intravedersi una scissione, e non più sostenuta solo da D’Alema. Una nuova formazione politica che secondo alcuni sondaggi potrebbe arrivare al 10%.

E’ evidente, che la sinistra fuori dal Pd appare molto interessata a tutto ciò che si muove.

L’ex Sel, tra due settimane a Rimini fonderà ufficialmente il nuovo soggetto politico, con gli altri fuoriusciti dal Pd: si tratta di “Sinistra italiana”, che si è posta nei mesi scorsi anche il tema di che rapporti avere con il Pd, se di alleanza o di totale alternativa politica.

Ora attende di capire se è possibile costruire qualcosa di ancora più largo, a sinistra del Pd, aprendo le porte anche a D’Alema, nel passato combattuto da molti di loro. E magari comprendendo anche l’ex sindaco di Milano, Pisapia, che fino a poche settimane fa non respingeva l’idea di un dialogo con Renzi, ma che ora sembra più interessato a ciò che potrebbe accadere fuori dal Partito Democratico.

  • Autore articolo
    Anna Bredice
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 24/02/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 24/02/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 24/02/21 delle 07:15

    Metroregione di mer 24/02/21 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 24/02/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Uno di Due di mer 24/02/21

    Uno di Due di mer 24/02/21

    1D2 - 24/02/2021

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 24/02/21

    Considera l'armadillo mer 24/02/21

    Considera l’armadillo - 24/02/2021

  • PlayStop

    Jack di mer 24/02/21

    Ospiti i Selton per singolo nuovo e Federico Rasetti Managing Director di Keepon Live che presenta l'iniziativa L'Ultimo Concerto?

    Jack - 24/02/2021

  • PlayStop

    Stay Human di mer 24/02/21

    Stay Human di mer 24/02/21

    Stay human - 24/02/2021

  • PlayStop

    Memos di mer 24/02/21

    Draghi, Giavazzi e il fisco. Gli stralci sulle tasse del discorso di Draghi sulla fiducia al Senato sono identici ad…

    Memos - 24/02/2021

  • PlayStop

    Alberto Pellai, Mentre la tempesta colpiva forte

    ALBERTO PELLAI - MENTRE LA TEMPESTA COLPIVA FORTE - presentato da SARA MILANESE

    Note dell’autore - 24/02/2021

  • PlayStop

    Cult di mer 24/02/21

    ira rubini, cult, lawrence ferlinghetti, beat generation, a coney island of mind, city lights, risonanze, maurizio principato, tiziana ricci, crowdfunding…

    Cult - 24/02/2021

  • PlayStop

    Doppio Click di mer 24/02/21

    Tensioni tra Apple e Facebook, ma anche tra Apple e Google; Facebook: l’AI per cancellare i post di odio; nuova…

    Doppio Click - 24/02/2021

  • PlayStop

    psicoradio di mar 23/02/21

    ..Sleghiamoli subito (anche gli anziani)..Intervista a Giovanna Del Giudice, portavoce della campagna nazionale per l'abolizione della contenzione “... e tu…

    Psicoradio - 24/02/2021

  • PlayStop

    Prisma di mer 24/02/21

    Brescia zona arancione rafforzata, ma Bertolaso commenta: é la terza ondata. Ma allora perché non zona rossa? - L'ultimo pesante…

    Prisma - 24/02/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mer 24/02/21

    Rassegna stampa internazionale di mer 24/02/21

    Rassegna stampa internazionale - 24/02/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mer 24/02/21

    Il demone del tardi - copertina di mer 24/02/21

    Il demone del tardi - 24/02/2021

  • PlayStop

    Fino alle otto di mer 24/02/21

    Fino alle otto di mer 24/02/21

    Fino alle otto - 24/02/2021

  • PlayStop

    Stile Libero di mer 24/02/21

    Stile Libero: Culture in Movimento - Mauro Boselli, Tex Willer, Sergio Bonelli Editore, Gothic Country, Wall of Voodoo, Stan Ridgway,…

    Stile Libero - 24/02/2021

  • PlayStop

    Music Revolution di mar 23/02/21

    Puntata 7 - Playlist: 01 – Hawkwind – We took the wrong step years ago..02 – Jade Warrior – Way…

    Music Revolution - 24/02/2021

  • PlayStop

    A casa con voi di mar 23/02/21

    con Alessandro Diegoli. - rebus sonoro..- punto quotidiano con metro..- collegamento con una giovane volontaria italiana che lavora in Grecia..-…

    A casa con voi - 24/02/2021

Adesso in diretta