Approfondimenti

Google firma l’accordo con la stampa in Francia: dovrà pagare gli editori

google accordo francia

La Francia è riuscita a portare a casa una vittoria nella battaglia sui diritti d’autore che oppone i media a Google. L’annuncio è di alcune ore fa: l’azienda di Mountain View e l’APIG, l’associazione che rappresenta i quotidiani nazionali e la stampa regionale, hanno firmato un accordo che permetterà a termine ai giornali di essere pagati da Google per la diffusione dei loro contenuti.

Concretamente, sono state stabilite le regole generali che permetteranno ad ogni testata dell’APIG di negoziare individualmente delle licenze di diffusione e di avere accesso a News Showcase, quel nuovo strumento di Google creato proprio per raccogliere dei contenuti integrali, e non solo degli estratti di articoli come accade ora, da visualizzare nella scheda Notizie del motore di ricerca. Questi contenuti, per cui i media riceveranno un compenso, possono essere articoli pensati apposta, formati innovativi o pezzi messi gratuitamente a disposizione degli utenti anche se il sito della testata è a pagamento.

Nel comunicato di Google e dell’APIG si spiega che gli editori verranno pagati in base al volume quotidiano di pubblicazioni, il numero di lettori digitali mensili e il loro contributo all’informazione politica e generale. Ma non si specifica quanto l’azienda americana preveda di versare ai media francesi. Possiamo solo immaginare che sarà una vera manna per le casse delle testate coinvolte.

Quella di oggi è una svolta in una battaglia che va avanti dall’ottobre 2019, quando cioè la Francia ha iniziato ad applicare le nuove regole sul diritto d’autore adottate dal Parlamento Europeo. In particolare quella sui diritti connessi, che permette la diffusione e la fruizione di un’opera su internet in cambio di remunerazione.
All’epoca, Google aveva deciso di non mostrare più nei risultati di ricerca degli estratti di articoli o anteprime di foto e video, a meno che gli editori non li autorizzassero a farlo gratuitamente. Una sorta di ricatto, secondo le testate giornalistiche, che hanno continuato ad opporsi e a fare pressione sull’azienda americana ma nel frattempo sono stati costretti ad accettarne le condizioni, per non far diminuire drasticamente il traffico degli utenti sui loro siti a causa di una cattiva indicizzazione nei risultati di ricerca.

Dopo vari colpi di scena, sentenze dei tribunali un conflitto che ha iniziato ad allargarsi alle alte sfere della politica e all’estero, l’accordo di oggi segna, secondo l’APIG, il “riconoscimento effettivo dei diritti connessi della stampa e l’inizio della remunerazione degli editori da parte delle piattaforme digitali per poter usare le loro pubblicazioni”. Inaugurando un’epoca in cui gli internauti avranno accesso a contenuti gratuiti di qualità per cui oggi paga Google, in futuro forse anche Facebook o Amazon.

Anche se imperfetto, al momento il testo ha una validità di tre anni e non copre le agenzie di stampa o i periodici, si tratta di un accordo unico nel suo genere che potrebbe fare da apripista in tutta Europa.

  • Autore articolo
    Luisa Nannipieri
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 30/11/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 01/12/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 30/11/21 delle 19:49

    Metroregione di mar 30/11/21 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 01/12/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Hexagone di mer 01/12/21

    Hexagone di mer 01/12/21

    Hexagone - 12/01/2021

  • PlayStop

    Jailhouse Rock di mar 30/11/21

    Jailhouse Rock di mar 30/11/21

    Jailhouse Rock - 12/01/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di mar 30/11/21

    News Della Notte di mar 30/11/21

    News della notte - 01/12/2021

  • PlayStop

    L'altro martedi' di mar 30/11/21

    L'altro martedi' di mar 30/11/21

    L’Altro Martedì - 01/12/2021

  • PlayStop

    Doppio Click di mar 30/11/21

    Doppio Click di mar 30/11/21

    Doppio Click - 01/12/2021

  • PlayStop

    Quel che resta del giorno di mar 30/11/21

    Quel che resta del giorno di mar 30/11/21

    Quel che resta del giorno - 01/12/2021

  • PlayStop

    The Game di mar 30/11/21

    The Game di mar 30/11/21

    The Game - 01/12/2021

  • PlayStop

    Muoviti muoviti di mar 30/11/21

    Muoviti muoviti di mar 30/11/21

    Muoviti muoviti - 01/12/2021

  • PlayStop

    Di tutto un boh di mar 30/11/21

    Di tutto un boh di mar 30/11/21

    Di tutto un boh - 01/12/2021

  • PlayStop

    Ho ragione io

    quando Al1 si autoattribuisce una logica inoppugnabile, poi andiamo a fare i milionari a Singapore e infine cerchiamo di capire…

    Poveri ma belli - 01/12/2021

  • PlayStop

    Chiara Bisconti, Smart agili felici. Il nuovo modo di lavorare che libera la vita

    CHIARA BISCONTI - SMART AGILI FELICI. IL NUOVO MODO DI LAVORARE CHE LIBERA LA VITA – PRESENTATO DA BARBARA SORRENTINI

    Note dell’autore -

  • PlayStop

    Seconda pagina di mar 30/11/21 delle 12:48

    Seconda pagina di mar 30/11/21 delle 12:48

    Seconda pagina - 01/12/2021

  • PlayStop

    Tutto scorre di mar 30/11/21

    Tutto scorre di mar 30/11/21

    Tutto scorre - 01/12/2021

  • PlayStop

    Prisma di mar 30/11/21

    DROGHE, QUALI STRADE HA INDICATO LA CONFERENZA DI GENOVA, QUALI INTERVENTI VANNO MESSI IN CAMPO con Domenico Chionetti – Comunità…

    Prisma - 01/12/2021

  • PlayStop

    Seconda pagina di mar 30/11/21 delle 07:48

    Seconda pagina di mar 30/11/21 delle 07:48

    Seconda pagina - 01/12/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mar 30/11/21

    Rassegna stampa internazionale di mar 30/11/21

    Rassegna stampa internazionale - 01/12/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mar 30/11/21

    Rassegna stampa internazionale di mar 30/11/21

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 01/12/2021

Adesso in diretta