Approfondimenti

L’arresto di De Vito e l’Onestà tradita

Cancellato dagli iscritti, espulso immediatamente dal Movimento. La scelta di Di Maio nei confronti di De Vito, arrestato questa mattina con l’accusa di aver intascato tangenti, è stata immediata.

In questo caso nessun garantismo per una vicenda dai contorni netti e che oltre a mettere in difficoltà la sindaca Raggi, di cui ora il gruppo della Lega in Campidoglio sembrerebbe chiedere le dimissioni, complica parecchio il cammino di Di Maio per uscire dalla secche in cui si trova il suo Movimento sia nella alleanza di governo che a livello locale. A cominciare già dalle prossime ore. 

Su Facebook il capo dei Cinque stelle ha scritto un post in cui annuncia che De  Vito è fuori, “è inaccettabile, vergognoso, è un insulto quanto emerge, non è questione né di garantismo né di giustizialismo”, scrive il capo del Movimento, che del resto aveva visto già dalle prime ore del mattino lo sconcerto dei ministri e degli esponenti di primo piano dei Cinque stelle.

Non c’era spazio quindi per attendere i tre gradi di giudizio, per essere garantisti, l’accusa di tangenti è uno sfregio ai principi del Movimento, ai suoi valori fondanti. Il problema è che un’altra promessa tradita va in scena nelle stesse ore dell’arresto, e cioè quella di respingere un’autorizzazione a procedere al Senato: I Cinque stelle si preparano a salvare il ministro dell’Interno sul caso Diciotti, e sembrano quasi un richiamo alla corresponsabilità le parole di Salvini in aula, “le cose si fanno insieme”, ha detto il capo della Lega riferendosi all’alleato di governo.

I dissidenti dei Cinque stelle si faranno sentire ancora di più oggi, a maggior ragione dopo l’arresto di De Vito, alcuni sono pronti a votare a favore dell’autorizzazione a procedere, sventolando il vessillo del principio dell’Onestà tradita. E del resto sui social è diventata quasi virale a commento dell’arresto di De Vito, la foto di Giarrusso, capogruppo nella giunta per le autorizzazioni a procedere, che uscendo dalla stanza dove aveva appena salvato il ministro leghista, ai senatori del Pd che lo contestavano faceva il segno delle manette per commentare l’arresto dei genitori di Renzi.

Per Di Maio il voto di oggi al Senato non sarà una passeggiata, Salvini se la caverà con l’aiuto del senatori del gruppo di Giorgia Meloni.

 

Foto | Facebook

  • Autore articolo
    Anna Bredice
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di giovedì 07/07/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 07/07/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 06/07/2022 delle 19:49

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 07/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di giovedì 07/07/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 07/07/2022

  • PlayStop

    Pin the map di mercoledì 06/07/2022

    Una cartina, uno spillo e 50 minuti di musica per passare da un paese all'altro ascoltando brani da tutto questo…

    Pin the map - 07/06/2022

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 06/07/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 07/06/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di mercoledì 06/07/2022

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 07/06/2022

  • PlayStop

    La Portiera di mercoledì 06/07/2022

    Dopo aver rivoltato la redazione della radio come un calzino durante le vacanze invernali, Cinzia Poli ritorna in portineria per…

    La Portiera - 07/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di mercoledì 06/07/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 07/06/2022

  • PlayStop

    Addio a Lisetta Carmi, la fotografa degli ultimi

    Ci ha lasciato all'eta' di 98 anni Lisetta Carmi, fotografa di fama internazionale e sorella dell'artista Eugenio Carmi. Viveva da…

    Clip - 07/06/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di mercoledì 06/07/2022

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 07/06/2022

  • PlayStop

    Midnight Ramblers di mercoledì 06/07/2022

    Il 12 luglio del 1962 i Rolling Stones suonarono il loro primo concerto, al Marquee di Londra. Esattamente 60 anni…

    Midnight Ramblers - 07/06/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di mercoledì 06/07/2022

    Quando magnanimi regaliamo biglietti dei concerti, tra pub e fantasmi vi portiamo in giro per Dublino, facciamo un saltello a…

    Poveri ma belli - 07/06/2022

  • PlayStop

    Cult Estate di mercoledì 06/07/2022

    A Cult Estate di oggi: Lucilla Giagnoni con "Anima Mundi" al Festival di Villa Arconati, Elisa Pol con Sosta Palmizi…

    Cult - 07/06/2022

  • PlayStop

    Odara-Caetano Veloso #80 - 3

    Joao Gilberto

    Odara – Caetano Veloso #80 - 07/06/2022

  • PlayStop

    Odara-Caetano Veloso #80 - 3

    Joao Gilberto

    Odara – Caetano Veloso #80 - 06/07/2022

  • PlayStop

    Radiosveglia di mercoledì 06/07/2022

    La rassegna stampa dei quotidiani in edicola oggi inizia con la politica e le analisi su quel che potrà succedere…

    Radiosveglia - 07/06/2022

Adesso in diretta