Approfondimenti

Chi è il generale che ha guidato il golpe in Sudan?

proteste in sudan

Abdel Fattah al-Burhan è il generale dell’esercito sudanese che ha guidato il golpe dei giorni scorsi e che ora è a capo della nuova giunta militare. Fino al 2019, era poco conosciuto, non era mai apparso in pubblico e aveva sempre mantenuto un basso profilo. Nel 2019, è uscito allo scoperto e ha preso parte al golpe contro il dittatore Omar al-Bashir, sulla scia delle proteste popolari scoppiate contro il suo regime. Al tempo era solo uno dei generali, ma il giorno dopo il colpo di stato è stato scelto per guidare il governo transitorio. Da leader de facto dello Stato i primi paesi che ha visitato sono stati l’Egitto, gli Emirati Arabi e l’Arabia Saudita. Tre paesi che sono rimasti amici del Sudan e che in questi anni hanno avuto un ruolo importante, fornendo aiuti finanziari ed economici. Al-Burhan è passato in poco tempo da essere un quasi sconosciuto generale dell’esercito, ad essere protagonista di due colpi di stato in due anni e a guidare il Paese. Il golpe del 2019 doveva servire a portare il Sudan verso una democratizzazione totale, ma in due anni, di passi avanti, ne sono stati fatti ben pochi.

Il primo ministro Hamdok – unico civile nel governo tra i tanti militari – non è riuscito a cambiare il paese come era stato promesso e il popolo ha ricominciato a protestare. I militari – guidati da al-Burhan – hanno capito che questo era il momento giusto per riprendersi il potere e hanno colto l’occasione, ponendo fine ad un’illusione di democrazia durata due anni. La storia del Sudan e di al-Burhan non suona nuova ed è l’ennesima dimostrazione che i militari, alla fine, tornano sempre per riprendersi il potere. Il modo più facile per farlo è non mollarlo mai del tutto, ma dare l’impressione di essere disposti a farsi da parte, di accompagnare il paese verso un governo eletto, per poi sfruttare il malcontento popolare per annullare tutto. E’ una storia che abbiamo già visto proprio in Egitto, nel 2013. Anche lì, le proteste popolari del 2011 misero fine al governo di Mubarak e alle elezioni del 2012 trionfò Mohamed Morsi. Un anno dopo, però, le delusioni per la presidenza di Morsi diedero vita ad una nuova ondata di malcontento popolare. In questo contesto, l’allora ministro della Difesa e comandante delle forze armate Abd al-Fattah al-Sīsī guidò un colpo di Stato contro Morsi che lo portò alla presidenza. Da allora, è a capo di una falsa democrazia che funge solamente da facciata per un governo autoritario e militare.

Da questa settimana, anche in Sudan, i militari si sono liberati della piccola rappresentanza civile e sono ormai soli al comando. La controrivoluzione ha fermato uno degli ultimi tentativi di democratizzazione ancora in corso nel mondo arabo, dopo che quest’estate – con la presa di potere del presidente Kais Saied – si è conclusa anche la corsa della Tunisia. I sudanesi hanno capito l’inganno: sono tornati in piazza e stanno dalla parte del premier Hamdok, ma l’esercito ha le armi e già si contano i primi morti.

Foto | Ansa

  • Autore articolo
    Martina Stefanoni
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di martedì 09/08/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 08/09/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Episodio 7 - Damn (Parte 1)

    Dopo il disco che lo ha consacrato come uno degli artisti più influenti della sua generazione, nel 2017 Kendrick Lamar…

    The Good Kid from Compton - 08/09/2022

  • PlayStop

    Poveri ma in ferie di martedì 09/08/2022

    quando Dismacchione e Sora Giulia vi accompagnano in slittino giù dai monti della Carinzia, prima di portarvi a mangiare ostriche…

    Poveri ma belli - 08/09/2022

  • PlayStop

    POVERLY PLANET - LISBONA

    persi con Kira tra i Miradouro più panoramici di Lisbona

    Poveri ma belli - 08/09/2022

  • PlayStop

    This must be the place - Episodio 7

    Chapter 7 - Paradiso (Amsterdam) Una città sinonimo di libertà. Un locale sinonimo di libertà. In una ex chiesa in…

    This must be the place - 08/09/2022

  • PlayStop

    La Scatola Magica di martedì 09/08/2022

    La scatola magica? una radio? una testa? un cuore? un baule? questo e altro, un'ora di raccolta di pensieri, parole,…

    La Scatola Magica - 08/09/2022

  • PlayStop

    Radiosveglia di martedì 09/08/2022

    Radiosveglia è il nostro “contenitore” per l’informazione dei mattini d’estate. Dalle 7.45 alle 10, i fatti del giorno, (interviste, commenti,…

    Radiosveglia - 08/09/2022

  • PlayStop

    Caffè Shakerato di martedì 09/08/2022

    In agosto il caffè del mattino si raffredda con un risveglio musicale e con il primissimo sfoglio dei quotidiani ancora…

    Caffè Shakerato - 08/09/2022

  • PlayStop

    News della notte di lunedì 08/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 08/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di lunedì 08/08/2022 delle 21:00

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 08/08/2022

  • PlayStop

    Popsera di lunedì 08/08/2022

    Popsera è lo spazio che dedicheremo all’informazione nella prima serata per tutta l’estate. Si comincia alle 18.35 con le notizie…

    Popsera - 08/08/2022

  • PlayStop

    La Portiera di lunedì 08/08/2022

    Dopo aver rivoltato la redazione della radio come un calzino durante le vacanze invernali, Cinzia Poli ritorna in portineria per…

    La Portiera - 08/08/2022

  • PlayStop

    Il clima come questione di genere

    Elena Mordiglia e Gianluca Ruggieri ne parlano con Serena Giacomin, fisica dell’atmosfera, meteorologa, presidente di Italiana Climate Network, Caterina Sarfatti,…

    All you need is pop 2022 - 08/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di lunedì 08/08/2022 delle 15:35

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 08/08/2022

  • PlayStop

    Episodio 6 - To Pimp A Butterfly (Parte 2)

    Nel 2015 esce uno degli album più importanti della storia della musica. Se good kid, mad city raccontava cosa vuol…

    The Good Kid from Compton - 08/08/2022

  • PlayStop

    Poveri ma in ferie di lunedì 08/08/2022

    quando celebriamo il ritorno in onda di Dismacchione, aggiungiamo capitoli Poverly Planet volando a Lisbona e pianifichiamo appuntamenti musicali e…

    Poveri ma belli - 08/08/2022

Adesso in diretta