Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mer 22/01 delle ore 13:30

    GR di mer 22/01 delle ore 13:30

    Giornale Radio - 22/01/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 22/01

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 22/01/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 22/01 delle 07:16

    Metroregione di mer 22/01 delle 07:16

    Rassegna Stampa - 22/01/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    37 e 2 di gio 16/01

    Il caso dell'ospedale di Abbiategrasso; caso disabilità e ATM; le domande degli ascoltatori.

    37 e 2 - 22/01/2020

  • PlayStop

    37 e 2 di gio 09/01

    Le liste di attesa; accessibilità alle piattaforme on line della sanità; il caso Zarotin.

    37 e 2 - 22/01/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 22/01 (prima parte)

    Cult di mer 22/01 (prima parte)

    Cult - 22/01/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 22/01 (seconda parte)

    Cult di mer 22/01 (seconda parte)

    Cult - 22/01/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 22/01

    Considera l'armadillo mer 22/01

    Considera l’armadillo - 22/01/2020

  • PlayStop

    Jailhouse Rock di lun 20/01/2020 - Eminem

    EMINEM

    Jailhouse Rock - 22/01/2020

  • PlayStop

    Radio Session di mer 22/01

    Radio Session di mer 22/01

    Radio Session - 22/01/2020

  • PlayStop

    AVENIDA BRASIL - 19/01/20

    Playlist: 1.Transmutaçao, Guilherme Kastrup, Punto di Mutaçao, 2018 2. Giuramento (versione di G. Barbieri per Rosa di Pixinguinha e Otavio…

    Avenida Brasil - 22/01/2020

  • PlayStop

    Stile Libero: Culture in Movimento 21-01-20

    Andrea Vercesi, Jethro Tull, Jonathan Wilson, Jama, John Fogerty and Bruce Springsteen, Frank Zappa

    Stile Libero - 22/01/2020

  • PlayStop

    Memos di mer 22/01

    Memos di mer 22/01

    Memos - 22/01/2020

  • PlayStop

    Tazebao di mer 22/01

    Tazebao di mer 22/01

    Tazebao - 22/01/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore di mer 22/01

    Note dell'autore di mer 22/01

    Note dell’autore - 22/01/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 22/01/2020 (prima parte)

    Cult di mer 22/01 (prima parte)

    Cult - 22/01/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 22/01/2020 (seconda parte)

    Cult di mer 22/01 (seconda parte)

    Cult - 22/01/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore di ven 10/01

    SANDRONE DAZIERI - LA DANZA DEL GORILLA - Presentato da:BARBARA SORRENTINI

    Note dell’autore - 22/01/2020

  • PlayStop

    L'altro martedì 21/01/20

    40 anni in diretta! 1980-2020..Conduce Eleonora Dall’Ovo..A teatro chi non perdere. Tutti gli spettacoli che parlano di noi...Stefano Paolo Giussani…

    L’Altro Martedì - 22/01/2020

  • PlayStop

    Barrilete Cosmico di mer 22/01

    Barrilete Cosmico di mer 22/01

    Barrilete Cosmico - 22/01/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 22/01 (terza parte)

    Prisma di mer 22/01 (terza parte)

    Prisma - 22/01/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 22/01 (seconda parte)

    Prisma di mer 22/01 (seconda parte)

    Prisma - 22/01/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 22/01 (prima parte)

    Prisma di mer 22/01 (prima parte)

    Prisma - 22/01/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

Betlemme #senza muri

Il secondo viaggio in Palestina degli ascoltatori di Radio Popolare, che ho avuto il privilegio di accompagnare, è stato ricco di incontri importanti, di luoghi magici, di bambini delle scuole, di luoghi tremendi come i campi profughi, di villaggi beduini, di città che fanno parte del patrimonio culturale di tutti noi.

Il deserto con le sue mille sfumature e la sorprendente Battir con i suoi olivi, la sua ferrovia o meglio la non più sua ferrovia, i suoi resti archeologici invasi dalle piante, il suo straordinario sistema d’irrigazione e la sua cura meticolosa a educare a raccogliere i rifiuti.

Gerusalemme e la spianata delle Moschee, il muro del pianto, la chiesa del Santo Sepolcro,  il  Getzemani (frantoio d’olio), il monte degli olivi. L’incrocio delle religioni monoteiste e della storia.

1 OLIVO PACE

Su tutto la rete delle colonie che dall’alto delle colline o nel centro delle città consumano passo passo terreno ai palestinesi.

Mustafà, che vive nel campo profughi di Betlemme, ci parla della fatica di vivere in continuo allarme per le possibili e frequenti incursioni dei militari israeliani, ci parla del centro che stanno ricostruendo per accogliere bambini e giovani del campo, ma anche dellaq necessità di abbattere i muri, quelli nella testa di ognuno e quelli di cemento che metro dopo metro stravolgono la vita, i progetti,i sogni, le case e i paesaggi.

La barriera di cemento eretta da Israele a Betlemme, è un vero e proprio museo a cielo aperto a disposizione degli artisti di street art di tutto il mondo.

20171112_075809

Dopo aver toccato con mano gli effetti di muri, steccati e fili spinati e delle drammatiche ‘separazioni’ causate da queste barriere, abbiamo deciso ha deciso di lasciare un segno proprio sul muro di Betlemme.

Grazie  alla “mano d’artista” di Enea Seregni,  a tutti gli splendidi partecipanti e a Vento di Terra ONG – ViaggieMiraggi

20171112_081510

  • Autore articolo
    Cecilia Di Lieto
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni