Approfondimenti

Arriva Draghi, ma non è vero che non abbiamo niente da metterci

DRAGHI E MATTARELLA

In  questi giorni nei microfoni aperti e nelle interviste di Radio Popolare si sono ascoltate opinioni molto, molto diverse su Mario Draghi.

Ad esempio avete sentito economisti di sinistra come Varoufakis  e Brancaccio  esprimere pareri decisamente critici (per Varoufakis addirittura Draghi sarà solo un esecutore degli ordini della Troika), ma nelle stesse ore abbiamo mandato in onda le voci di altri economisti di sinistra – Pianta, Dosi, Marcon – che dicevano l’opposto e accoglievano con favore l’ex presidente Bce, come del resto ha fatto il segretario della Cgil Landini.

Lo stesso dibattito è avvenuto tra molte delle persone che ci seguono e ci telefonano: c’è chi si è detto “raggiante” per Draghi e chi voleva buttarsi dal cavalcavia per il suo probabile ingresso a Palazzo Chigi.

E ancora, lo stesso dibattito è quello che è abbiamo fatto qui in redazione, parlando tra di noi, in assemblea, lavoratrici e lavoratori di Rp.

La sinistra – non quella dei partiti, quella vera, quella nel Paese – è oggi divisa tra chi non si fida, chi invece si fida e chi addirittura si affida a Mario Draghi

Continueremo nei prossimi giorni il confronto aperto con la società, con i corpi intermedi, con chi ci ascolta e ci sostiene, trasmettendo diversi punti di vista.

Ma con alcuni punti fermi, con una cornice di certezze pur in mezzo a tanto dibattito.

La prima certezza è quella dell’assegno in bianco: che non va dato a nessun politico, a nessun potere. E in generale pensiamo non sia bene credere mai nel Salvatore della Patria, nell’uomo solo al comando che sistema tutto.

La seconda  certezza è quella del welfare, delle spaventose disuguaglianze del Paese, dell’inclusione sociale: ci sono delle decisioni che Draghi dovrà prendere presto su questi temi, anche per i provvedimenti in scadenza, e a questi appuntamenti lo aspettiamo, tra gli altri. Così come  a quelli che riguardano il precariato, la dignità del lavoro e dei salari.

La terza certezza è che la sinistra – quella vera, quella nel Paese – non deve oggi ancorarsi a una formula politica o una persona, ma alla solidità del proprio impianto valoriale: questione sociale, inclusione, equità, welfare, ambiente, parità di genere, antirazzismo, accoglienza. 

E sulla base di questo impianto giudicare qualsiasi politico, qualsiasi governo,  se necessario approvando e se necessario attaccando, senza temere il conflitto, chiunque sia al potere.

foto | ANSA

Brancaccio:

Pianta:

Dosi:

Marcon:

  • Autore articolo
    Alessandro Gilioli
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lun 01/03/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 03/01/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lun 01/03/21 delle 07:15

    Metroregione di lun 01/03/21 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 03/01/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Senti un po' di lun 01/03/21

    Senti un po' di lun 01/03/21

    Senti un po’ - 03/01/2021

  • PlayStop

    DOC di lun 01/03/21

    DOC 29 - AFRAID OF FAILING - Il primo documentario italiano sull’Hikikomori, termine giapponese che significa "stare in disparte", fenomeno…

    DOC – Tratti da una storia vera - 01/03/2021

  • PlayStop

    Note dell'autore di lun 01/03/21

    Note dell'autore di lun 01/03/21

    Note dell’autore - 03/01/2021

  • PlayStop

    Cult di lun 01/03/21

    ira rubini, cult, l'ultima nota, rita pelusio, tiziana ricci, palazzo reale, le signore dell'arte, meet, maria grazia mattei, giuseppe califano,…

    Cult - 03/01/2021

  • PlayStop

    Sui Generis di lun 01/03/21

    Il 2 marzo del 2016 Berta Cáceres, ambientalista e attivista honduregna, veniva assassinata. La casa editrice Capovolte ha pubblicato il…

    Sui Generis - 03/01/2021

  • PlayStop

    Prisma di lun 01/03/21

    Covid, terza ondata in arrivo? Con il virologo Fabrizio Pregliasco. Microfono aperto: come avete imparato a convivere col virus e…

    Prisma - 03/01/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di lun 01/03/21

    Rassegna stampa internazionale di lun 01/03/21

    Rassegna stampa internazionale - 03/01/2021

  • PlayStop

    Di Lunedi di lun 01/03/21

    Di Lunedi di lun 01/03/21

    DiLunedì - 03/01/2021

  • PlayStop

    Fino alle otto di lun 01/03/21

    Il risveglio di Popolare Network, l'edicola. La rubrica accadde oggi a cura di Elena Mordiglia: 1 marzo 1969 – Durante…

    Fino alle otto - 03/01/2021

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di dom 28/02/21

    Reggae Radio Station di dom 28/02/21

    Reggae Radio Station - 03/01/2021

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di dom 28/02/21

    ..A cura di Fabio Barbieri. Terje Rypdal, Danilo Rea, Shinya Fukumori Trio, Sven Helbig, Murray Perhaia, Tomasz Stanko Quartet, Keith…

    Prospettive Musicali - 01/03/2021

  • PlayStop

    Sacca del Diavolo di dom 28/02/21

    Sacca del Diavolo di dom 28/02/21

    La sacca del diavolo - 01/03/2021

  • PlayStop

    Sunday Blues di dom 28/02/21

    Sunday Blues di dom 28/02/21

    Sunday Blues - 01/03/2021

  • PlayStop

    Bollicine di dom 28/02/21

    Bollicine di dom 28/02/21

    Bollicine - 01/03/2021

  • PlayStop

    Domenica Aut di dom 28/02/21

    Domenica Aut di dom 28/02/21

    DomenicAut - 01/03/2021

  • PlayStop

    Italian Girl di dom 28/02/21

    Italian Girl di dom 28/02/21

    Italian Girl - 01/03/2021

Adesso in diretta