La nave di Penelope

Navigazione a distanza

Otto e mezza di mattina, mi connetto al link mandato dalla professoressa. Si apre la finestra di Google Meet e sento la voce di una delle responsabili del progetto che riprende gli argomenti trattati negli incontri precedenti, per fare il punto prima del webinar con me. Oggi vesto il ruolo della professoressa in Dad per una classe di un istituto alberghiero milanese, che sta preparando un project work a sfondo turistico. Mi hanno chiamata come esperta, per proporre qualche spunto di comunicazione digitale – a partire da una mappa interattiva che ho creato e che i ragazzi stanno usando come materiale di studio per il corso – e per spiegare i rudimenti del videomaking.

Non vedo tutti i partecipanti, in anteprima ho solo alcuni dei quadratini in cui sono incorniciati i loro volti. I ragazzi sono silenziosi, qualcuno ha spento la telecamera. Diversi sembrano ancora mezzi addormentati ma, del resto, come dargli torto: è la prima ora e si prospetta l’ennesima giornata dietro allo schermo. Tra quelli che vedo, c’è uno studente con la faccia simpatica, sembra interessato. Provo a fare delle domande. “Avete TikTok?”. Mi fa segno di no con la testa. “Instagram?”. Annuisce. Sempre con il sorriso. Una sola reazione, ma mi basta come incoraggiamento. Continuo, sperando di catturare l’attenzione di qualche altro di loro e di non diffondere un’epidemia di narcolessia.

Provo a far vedere del materiale, per portare esempi concreti di quello di cui sto parlando. “Vedete la finestra che sto condividendo?”. Non ancora, ci vuole un po’ di tempo. Aspetto. Per ogni condivisione c’è un’attesa durante la quale mi chiedo se nel frattempo abbia già fatto addormentare qualcuno. Poi riprendo a parlare. Ma a quanto pare la mia connessione si impalla. “Ti vediamo bloccata”, mi avvisano su WhatsApp. Molto bene. La connessione è saltata. Succederà più volte durante la mattinata.

Questo mi riporta a qualche settimana fa, a Roma. Con me c’è Teresa, un’amica, educatrice, che sta partecipando a una lezione in Dad con una terza elementare. I racconti degli amici docenti mi si rivelano davanti agli occhi. “Mi vedete bambini?”. Un coro di no. No anche da parte di Teresa, quando la stessa domanda arriva a lei e all’insegnante di sostegno. Dopo un po’ si risolve il problema tecnico. Parte la lezione di computing, in versione “analogica”. Devono colorare con le matite i quadretti sul foglio, secondo le istruzioni che dà la maestra. Dovrebbe poi comparire un disegno “pixelato” per la festa del papà.

I bambini parlano tutti insieme. Si susseguono le loro voci in un continuo vortice di “Non ho capito”, “Maestra, puoi ripetere? Mia sorella stava cantando e sono rimasto indietro”, “Sono ancora alla riga prima, ma non mi tornano i colori: io ho fatto cinque quadratini blu, due rossi”. Un bambino sventola un camioncino davanti alla fotocamera, un altro corre per la stanza. E poi arriva la fatidica domanda: “Maestra, posso andare in bagno?”. Automatismi da aula che restano anche a casa propria, pare.

Dopo un’ora e mezza sono alla quarta riga. Ne devono fare 22. L’educatrice si disconnette, deve partecipare a un’altra lezione. Non sapremo mai se sono riusciti a completare il disegno.

  • Claudia Zanella

    Sono nata a Milano nel 1987. Ma è più il tempo che ho passato in viaggio, che all’ombra della Madonnina. Sono laureata in Filosofia e ho sempre una citazione di Nietzsche nel taschino. Mi piacciono tante cose ma, se devo scegliere tra le mie passioni quali sono quelle che più parlano di me, direi: la Spagna, il rock e il giornalismo. Dopo averci vissuto, Madrid è la mia città d’elezione; il rock scandisce il mio ritmo di vita e venero le mie chitarre come oggetti magici; infine, fare la giornalista soddisfa il mio impulso alla Jessica Fletcher di voler sempre vedere chiaro e poi raccontare. Ho lavorato per cinque anni per La Repubblica, come cronista e responsabile del settore “Educazione e scuola” a Milano. Cofondatrice del progetto di storytelling su Milano ai tempi del coronavirus: “Orange is the new Milano”. Sono approdata a Radio Popolare nel 2019, occupandomi di un po’ di tutto, ma mantenendo sempre un occhio vigile sul mondo della scuola.

ALTRO DAL BLOGVedi tutti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di martedì 09/08/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 08/09/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    POVERLY PLANET - LISBONA

    persi con Kira tra i Miradouro più panoramici di Lisbona

    Poveri ma belli - 08/09/2022

  • PlayStop

    POVERLY PLANET - LISBONA

    persi con Kira tra i Miradouro più panoramici di Lisbona

    Poveri ma belli - 08/09/2022

  • PlayStop

    This must be the place - Episodio 7

    Chapter 7 - Paradiso (Amsterdam) Una città sinonimo di libertà. Un locale sinonimo di libertà. In una ex chiesa in…

    This must be the place - 08/09/2022

  • PlayStop

    This must be the place - Episodio 7

    Chapter 7 - Paradiso (Amsterdam) Una città sinonimo di libertà. Un locale sinonimo di libertà. In una ex chiesa in…

    This must be the place - 08/09/2022

  • PlayStop

    La Scatola Magica di martedì 09/08/2022

    La scatola magica? una radio? una testa? un cuore? un baule? questo e altro, un'ora di raccolta di pensieri, parole,…

    La Scatola Magica - 08/09/2022

  • PlayStop

    Radiosveglia di martedì 09/08/2022

    Radiosveglia è il nostro “contenitore” per l’informazione dei mattini d’estate. Dalle 7.45 alle 10, i fatti del giorno, (interviste, commenti,…

    Radiosveglia - 08/09/2022

  • PlayStop

    Caffè Shakerato di martedì 09/08/2022

    In agosto il caffè del mattino si raffredda con un risveglio musicale e con il primissimo sfoglio dei quotidiani ancora…

    Caffè Shakerato - 08/09/2022

  • PlayStop

    News della notte di lunedì 08/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 08/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di lunedì 08/08/2022 delle 21:00

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 08/08/2022

  • PlayStop

    Popsera di lunedì 08/08/2022

    Popsera è lo spazio che dedicheremo all’informazione nella prima serata per tutta l’estate. Si comincia alle 18.35 con le notizie…

    Popsera - 08/08/2022

  • PlayStop

    La Portiera di lunedì 08/08/2022

    Dopo aver rivoltato la redazione della radio come un calzino durante le vacanze invernali, Cinzia Poli ritorna in portineria per…

    La Portiera - 08/08/2022

  • PlayStop

    Il clima come questione di genere

    Elena Mordiglia e Gianluca Ruggieri ne parlano con Serena Giacomin, fisica dell’atmosfera, meteorologa, presidente di Italiana Climate Network, Caterina Sarfatti,…

    All you need is pop 2022 - 08/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di lunedì 08/08/2022 delle 15:35

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 08/08/2022

  • PlayStop

    Episodio 6 - To Pimp A Butterfly (Parte 2)

    Nel 2015 esce uno degli album più importanti della storia della musica. Se good kid, mad city raccontava cosa vuol…

    The Good Kid from Compton - 08/08/2022

  • PlayStop

    Episodio 6 - To Pimp A Butterfly (Parte 2)

    Nel 2015 esce uno degli album più importanti della storia della musica. Se good kid, mad city raccontava cosa vuol…

    The Good Kid from Compton - 08/08/2022

  • PlayStop

    Poveri ma in ferie di lunedì 08/08/2022

    quando celebriamo il ritorno in onda di Dismacchione, aggiungiamo capitoli Poverly Planet volando a Lisbona e pianifichiamo appuntamenti musicali e…

    Poveri ma belli - 08/08/2022

Adesso in diretta